Märklinfan Club Italia
Märklinfan Club Italia
Home | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
 All Forums
 Argomenti tecnici di modellismo
 Elaborazioni, modifiche, weathering
 Tecniche per l'illuminazione delle carrozze

Note: You must be registered in order to post a reply.
To register, click here. Registration is FREE!

Screensize:
UserName:
Password:
Format Mode:
Format: BoldItalicizedUnderlineStrikethrough Align LeftCenteredAlign Right Horizontal Rule Insert HyperlinkInsert EmailInsert Image Insert CodeInsert QuoteInsert List
   
Message:

* HTML is OFF
* Forum Code is ON
Smilies
Smile [:)] Big Smile [:D] Cool [8D] Blush [:I]
Tongue [:P] Evil [):] Wink [;)] Clown [:o)]
Black Eye [B)] Eight Ball [8] Frown [:(] Shy [8)]
Shocked [:0] Angry [:(!] Dead [xx(] Sleepy [|)]
Kisses [:X] Approve [^] Disapprove [V] Question [?]

 
Check here to subscribe to this topic.
   

T O P I C    R E V I E W
albertomocchi Posted - 14 June 2010 : 10:05:33
se ne e' gia' parlato nel topic della conversione Roco D343 ma ho pensato che era meglio farne uno nuovo
dato che le carrozze Acme sono lunghe ca. 30 cm. pensavo di usare le luci Marklin a led che vanno sulle carrozze da 28cm le conosco per averle gia' montate sulle carrozze marklin

art.73401
dato che forse sul mercato puo' esserci qualcosa di piu' idoneo volevo sapere se eventualmente con Viessman posso trovare delle luci meno costose e se vanno bene
forse Piero e Enrico mi possono aiutare
ciao
Alberto
10   L A T E S T    R E P L I E S    (Newest First)
Stefano Spina Posted - 16 April 2020 : 11:17:16
No, due ma tra i carrelli della stessa carrozza, lo stesso per le lamelle di contatto.

Stefano
Mario Puleo Posted - 16 April 2020 : 10:40:23
Avevo letto male, pensavo un pattino in testa e uno in coda.
Stefano Spina Posted - 16 April 2020 : 10:33:05
Potresti, per favore, spiegarti meglio Luca, non mi è ben chiaro cosa vuoi dire.

Stefano
Mario Puleo Posted - 16 April 2020 : 09:57:50
Così hai un treno elettricamente lungo, potresti avere problemi con eventuali moduli di frenatura o sezioni isolate.
Stefano Spina Posted - 16 April 2020 : 09:22:30
Naturalmente hai ragione Luca, il buon senso non sbaglia (quasi) mai, il fatto è che a me piace la ridondanza; mi rassicura sapere che è virtualmente impossibile che ambedue i pattini oppure ambedue le lamelle manchino contemporaneamente il contatto elettrico rispettivamente con i punti o le rotaie.
Se hai dato un'occhiata al topic relativo al plastico che ho in allestimento avrai notato che per sostenere lo stesso ho realizzato un tavolo corazzato.
Diciamo che è il residuo di abitudini professionali, io avevo copie di backup del software di controllo processo del treno lamiere prima e del laminatoio a freddo poi un po' ovunque, compresa casa mia; dai floppy disk da 8pollici alle cassette DAT secondo l'evoluzione della tecnologia.

Stefano
Luca Peloso Posted - 16 April 2020 : 08:47:34
Bene sono contanto che tu sia soddisfatto del risultato raggiunto, ma sei sicuro che sia necessario il secondo pattino? io ho fatto convogli di 8 carrozze alimentate dalla loco senza problemi
Stefano Spina Posted - 15 April 2020 : 16:10:45
I ganci Viessmann si sono comportati egregiamente, i contatti sono efficienti e non ci sono stati problemi sulle pendenze fuori standard.
Avevo pensato di inserire dei condensatori elettrostatici da 4700uF in ogni carrozza ma non è stato necessario (oltre che complicato).
Per minimizzare le eventuali perdite di contatto della coppia pattino/lamelle striscianti ho inserito e collegato in parallelo tra loro una seconda coppia pattino/lamelle sull'altro carrello della carrozza postale di coda nella quale è installato anche il decoder e una resistenza di carico da 100ohm 5watt.
La scorrevolezza della carrozza è leggermente diminuita ma, in compenso, non ci sono blackout e l'illuminazione è perfettamente costante.
Non mi resta che mettere mani alla saccoccia e acquistare i pattini/lamelle, i decoder, i ganci conduttori, le resistenze di carico e, infine, le strisce di led necessarie per completare il Berlin-Hamburg e gli altri treni passeggeri.

Stefano
Stefano Spina Posted - 04 April 2020 : 15:52:56
Detto fatto... nella prima foto si può vedere il piccolo trimmer da 50Kohm collegato in serie alla striscia, nonostante il valore di corrente fosse basso (43 mA) scaldava abbastanza e non appena superavo la tensione di 8,7V ai capi della striscia il decoder entrava in protezione.



L'ho sostituito con un'altro da 20Kohm lineare e, a parità di tensione applicata alla striscia, la corrente è triplicata.
Nella foto si può notare che ho attivato solo la funzione F1



Stesso collegamento ma con tutte e quattro le funzioni attivate, la tensione e la corrente sono rimaste invariate.
Ho fatto diverse prove attivando in modo casuale le funzioni e il decoder non ha fatto una piega il che significa che è possibile aumentare la corrente massima se necessario.



Quì si vede (male perchè la foto è un po' sfocata) che ho sostituito il trimmer con quattro resistenze fisse da 810 Ohm in parallello per ottenere il valore di 200 Ohm necessario.
La corrente è scesa a 50mA come nel circuito con il trimmer da 50Kohm.



Ho rinunciato a tentare di comprendere le ragioni di tali variazioni così come il fatto che, con ambedue i trimmer, la resistenza necessaria sia risultata di circa 200 Ohm.
Nel video che mostra l'effetto neon programmabile il tizio che lo ha realizzato ha utilizzato resistenze da 12 kohm, alimentando però singoli diodi.
Quello che conta è che adesso posso procedere, con le due coppie di ganci Viessmann posso illuminare tre delle otto carrozze e posso verificare se i ganci vanno bene in termini di contatto elettrico e di tenuta sulle pendenze del tracciato.
Se tutto andrà bene allora dovrò mettere in conto l'acquisto di altri 4 o 5 decoder (non ho molti treni passeggeri da illuminare) e le necessarie coppie di ganci conduttori.

Stefano
Stefano Spina Posted - 02 April 2020 : 19:05:57
Ci avevo pensato, ma spendere 130-140 Euro per un programmatore che utilizzerei solo per i LokPilot FX mi sembra eccessivo.
Domani proverò a collegare in parallelo due uscite F1 e F2 e poi le abiliterò in rapida successione, se non vedrò del fumo uscire dal decoder allora proverò a collegarle tutte e quattro.
Teoricamente dovrei disporre di 1A totale, a questo punto inserirò in serie alla striscia di LED un trimmer da 50Kohm e collegherò il tutto al decoder, poi ridurrò la resisteza di carico gradualmente fino ad ottenere i fatidici 9V ai capi della striscia stessa con una caduta di tensione sul trimmer di altri 9V.
Misurerò la valore in Ohm utilizzato e sostituirò il trimmer con con una resistenza fissa di quel valore, più o meno.
Incrociamo le dita....

Stefano
Luca Peloso Posted - 02 April 2020 : 18:25:36
quote:
Originally posted by Stefano Spina
Come si può vedere bisogna accedere alle CV 31 e 32 che, se non ho capito male, danno accesso alle altre.
L'aiuto che mi serve è... come fare per accedervi dal momento che le uniche CV visibili sono quelle che ho fotografato.


Stefano la CS2 non è il migliore strumento per cambiare le CV
anche perchè devi lavorare in DCC.
Lokprogrammer potrebbe essere una soluzione ma ci sono altre centraline e sw che riescono a programmare meglio e più facilmente

Märklinfan Club Italia © 2008-2016 Märklinfan Club Italia Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06