Märklinfan Club Italia
Märklinfan Club Italia
Home | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 All Forums
 Indice delle Pagine locomotive Scala H0
 America
 Northlander
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Author  Topic Next Topic  

Alberto Pedrini

Italy
10045 Posts

Posted - 05 January 2012 :  12:26:49  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
Pubblicata la nuova ricerca di Nino, clicca sulla foto per vederla:



La storia del famoso modello raccontata da Giuseppe Rocchia:
http://www.marklinfan.net/giuseppe_rocchia.htm

E un bel DVD per la nostra videoteca:
http://rmtl.net/c/85/123685/93/0/410569/10373/6e5fnt.html

Alberto

Gian Michele Sambonet

Italy
1183 Posts

Posted - 04 March 2012 :  10:55:35  Show Profile  Reply with Quote
Ottimo lavoro Nino!

Mi sono sempre chiesto se mai verrà ricostruita una locomotiva per quel che resta di questo treno. L'investimento per costruire una motrice nuova è enorme. Chi potrebbe essere interessato a sponsorizzare l'operazione? Questo per me è il treno dai mille quesiti. Perchè è stato ritirato dal servizio in Europa così presto? In Olanda hanno molte linee non elettrificate, dove avrebbe trovato l'adeguato impiego ancora per diversi anni. Perchè i canadesi hanno investito un patrimonio su questo treno, quando in America era reperibile altro materiale a minor costo è più adatto allo scopo?
E poi perché riportare quà i rottami con altri costi di trasporto enormi? E per farne cosa? Quì ritorno alla prima domanda.

Michele
Go to Top of Page

Nino Carbone

3484 Posts

Posted - 04 March 2012 :  20:11:15  Show Profile  Reply with Quote

Grazie Michele.

La domanda che ti sei posto e che poni non è di facile risposta, nella misura in cui andiamo a finire nei soliti anfratti dove certe operazioni vengono a costare di più quando potrebbero essere pagate di meno.
Questo da parte delle ferrovie canadesi, soprattutto, che come giustamente osservavi, potevano acquistare comodamente in America il materiale ferroviario loro necessario e forse più adatto alle loro linee che attraversano scenari nordici.
Acquistati, riordinati totalmente in Olanda per essere adattati alle normative canadesi, certamente una bella cifra.
Probabilmente la scelta fu dettata dal fatto che il treno era reversibile e anche dal fascino del convoglio stesso, senza però valutare che le macchine Werkspoor avrebbero avuto delle problematiche su quelle linee, acquistate con il treno nel 1977 furono demolite nel 1984, 7 anni dopo, un mezzo fallimento.
Le vetture invece hanno fatto il loro dovere (1977/1992).

Per quanto riguarda l'uscita anticipata dal servizio europeo TEE, sempre a parer mio, sarà stato il frutto di calcoli (giusti o sbagliati) degli amministratori e tecnici di allora.
I treni avevano viaggiato mediamente 4 milioni di chilometri, molti, ma al tempo stesso avevano 19 anni (1957/1976) che tutto sommato erano pochi.
Avranno considerato che il riordino sarebbe stato loro economicamente sconveniente e qui l'occasione di cederli alle ferrovie canadesi.
Circa i veicoli tornati in Europa, a quanto ne so, le notizie sono ferme al 2006.
Le carrozze sono state fatte rientrare (sponsor Märklin a Air Canada) per evitarne la demolizione (sicuramente amore per quei veicoli storici), con l'intenzione di poter allestire (trovando altri fondi) un convoglio itinerante, ricostruendo la motrice utilizzando una carrozza salone di coda.
Ricostruire la motrice fa naturalmente pensare che il treno "dovrebbe" viaggiare e non certo rimanere fermo in qualche museo.
E' pensabile che se questa idea andasse in porto potrebbe diventare una grande operazione commerciale, (qualche magnate, vista la spesa da affrontare) magari per organizzare "Tour Europei Nostalgia" sui vecchi percorsi, rientrando così dei capitali spesi con "ticket" costosi, e ritrovarsi poi un convoglio storico completo che altrimenti sarebbe andato perduto.
Un'operazione senz'altro rischiosa ma che potrebbe dare i suoi frutti.

In alternativa a questo, non trovando tutti i finanziamenti attesi, riordinare e ricolorare le carrozze, portandole allo stato originale con livrea TEE con sistemazione in qualche museo, per la "TEE Nederland Foundation" sarebbe lo stesso una bella soddisfazione.

Vedremo gli sviluppi.

Ciao, Nino.

Go to Top of Page

Alberto Pedrini

Italy
10045 Posts

Posted - 08 July 2017 :  15:54:51  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
Un minuto di video qui:

https://youtu.be/QzKsE4oaCp0?t=19m1s

Alberto
Go to Top of Page
   Topic Next Topic  
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To:
Märklinfan Club Italia © 2008-2016 Märklinfan Club Italia Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06