Märklinfan Club Italia
Märklinfan Club Italia
Home | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 All Forums
 Argomenti tecnici di modellismo
 Controlli e apparecchiature digitali e analogiche
 Protocolli
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Author Previous Topic Topic Next Topic  

Carlo Mussi

Italy
405 Posts

Posted - 29 January 2012 :  22:27:53  Show Profile  Reply with Quote
Per il controllo digitale sembra che attualmente si possa scegliere tra almeno tre protocolli : Marklin ( Motorola), Mfx ( chiamato anche M4) e DCC.
Poi ci sono anche dei "dialetti" ( es. DCC asimmetrico).

Come regolarsi per la scelta? Voi che ne pensate ?

Luca Peloso

Italy
1661 Posts

Posted - 30 January 2012 :  10:25:45  Show Profile  Reply with Quote
Scusa Carlo ma non ho capito la tua domanda.
Ormai le centraline sono multiprotocollo (anche la CS2) e permettono di utilizzare entrambi (motorola e DCC) i protocolli.
Per quello che so, il protocollo M4 o mfx č un linguaggio particolare (forse come lo chiami tu, dialetto) ma motorola compatibile.
Il DCC č usato da tutti i CC, mentre il Motorola dai marklinisti.

E' chiaro che avendo praticamente solo loco Marklin la mia scelta č quasi obbligata.

Luca
(avana)
Go to Top of Page

Carlo Mussi

Italy
405 Posts

Posted - 30 January 2012 :  18:06:06  Show Profile  Reply with Quote
La mia domanda e'proprio legata alla disponibilita' di centraline multiprotocollo, che permettono di interagire in liberta'.
Dove resta il margine di scelta e' invece sul decoder che si puo' acquistare anche per digitalizzare loco che ne sono sprovviste ( e' il mio caso). Lo scopo della domanda era di raccogliere gli orientamenti di chi ha gia' fatto qualche esperienza.

L' Mfx , a quanto ho capito, consente una comunicazione bidirezionale tra decoder e centralina (riconoscimento automatico della loco) e cio' a differenza dei decoder Motorola che sono solo ricevitori del segnale digitale. Per far cio' immagino che il produttore abbia dovuto in qualche modo introdurre delle novazioni al protocollo Motorola.
Go to Top of Page

Alberto Pedrini

Italy
10672 Posts

Posted - 30 January 2012 :  18:50:33  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
Tra il protocollo mfx e l'MM ci sono differenze notevoli, a partire dal superamento degli 80 indirizzi, dei 14 step di regolazione e delle 4 funzioni+luci originarie. In una scala di valori si colloca sopra al DCC proprio per il riconoscimento automatico. Questa cosa č straordinaria per le loco con molte funzioni che vengono caricate con le proprie icone in pochi secondi senza sapere nulla del modello che mettiamo sui binari. Fine della sovrapposizione degli indirizzi uguali. Due loco identiche rispondono ognuna al proprio controllo.
La loco non si chiama pių "13" come l'assistente di House (), ma "DB BR03 140" e appare con la sua fotografia.
Certo č necessario avere una centralina adeguata di ultima generazione, con la 6021 l'mfx non serve a nulla.
Io ho due criteri di scelta quando devo digitalizzare un modello, il primo č indirizzato alle loco analogiche o delta, in questo caso prendo il kit economico Märklin che comprende oltre al decoder, rotore, magnete e carter. Non č mfx, ma tanto non ci sono funzioni da controllare.
Il secondo č per le loco in continua (100% italiane), che sono tutte predisposte con presa NEM, qui i pochi euro di differenza tra ESU V3 e M4 valgono la comoditā di dare un nome alla loco e avere il riconoscimento automatico con indirizzo univoco.
Chi non ha nulla di digitale deve valutare di che tipo di centralina intende dotarsi, MM o mfx, e non č solo una scelta economica, ma ergonomica. Il passaggio da un trasformatore analogico a una 6021 č un cambio di pensiero, ma non tattile e nemmeno di tempo fisico. Le Central station o le Mobile station sono computer, si accendono piano piano, e sempre piano si spengono, e la manopola gira all'infinito con dei clic clic, non con la strisciata della linguetta sull'avvolgimento, zzzzzzzzzz, zzzzzzzzzzz, č un'altra cosa. Certo con queste si fanno cose stupende, come girare per la stanza insieme alla loco controllandola con un palmare.
Io nei passaggi di sistema non vendo mai le vecchie centrali, uso comunque tutto, secondo necessitā e voglie, ogni controllo ha la sua storia. Ho visto recentemente in vendita uno start set svizzero del 2000 con 6021, nuovo, e devo dire che faccio fatica a star fermo, non tanto per i due treni, ma per la centrale, ormai introvabile nuova.
Ah, non ho parlato del DCC?
Giusto, sai quando serve? Quando acquisti loco non Märklin con decoder multiprotocollo. In questo caso se hai funzioni oltre alle 4 da comandare č necessario comandare la loco via DCC.
Mettere un decoder puro DCC in una loco Märklin invece non ha proprio senso.

Alberto
Go to Top of Page

Carlo Mussi

Italy
405 Posts

Posted - 31 January 2012 :  10:21:37  Show Profile  Reply with Quote
Ringrazio Alberto per il post molto esauriente che illustra molto bene diversi scenari di utilizzo.

Scusatemi la pedanteria ma avrei una ulteriore domanda e riguarda la coesistenza nell' utilizzo simultaneo tra decoder DCC e MM/Mfx.
Con Mario a Orio avevamo visto che la sua centralina generava contemporaneamente i segnali DCC e MM questo non comportava problemi ai decoder.
Che cosa succede nell' esercizio: le loco DDC e MM coesistono liberamente ? Occorre non sovrapporre gli indirizzi, oppure possono coesistere due indirizzi uguali , uno DCC e uno MM ?

Vi ringrazio
Carlo M.
Go to Top of Page

Alberto Pedrini

Italy
10672 Posts

Posted - 31 January 2012 :  12:18:52  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
Si, non bisogna sovrapporre gli indirizzi DCC/MM, ma č la centralina ad avvisare o impedire questo errore.
A un indirizzo "x" deve corrispondere un unico segnale di controllo DCC o MM.
In genere chi ha entrambi sitemi assegna al DCC gli indirizzi oltre la cifra 80, o ancora meglio usa gli indirizzi lunghi composti da due byte.
I decoder mfx hanno, oltre al riconoscimento automatico, anche un indirizzo MM classico da 1 a 80 che serve per il controllo con le vecchie centrali Delta/Digital. Questo indirizzo č programmabile rapidamente con la Central station insieme alle altre funzioni.
Per i decoder ESU V3-M4 č meglio usare il Lokprogrammer ESU, strumento velocissimo e intuitivo che si collega a un computer. La schermata č completa e si interviene a piacere sulle caratteristiche senza dover consultare tabelle in tedesco di CV. Si imposta tutto con cursori, caselle di spunta, grafici e caselle di testo, oltre a caricare suoni a piacere se il decoder č sound, si puō anche fare abbaiare la loco, voto 10.

Alberto
Go to Top of Page

Carlo Mussi

Italy
405 Posts

Posted - 06 February 2012 :  11:14:01  Show Profile  Reply with Quote
Ringrazio per le ulteriori spiegazioni. Ora ho una visione piu' chiara dell' argomento.

Go to Top of Page

Pasquale Rizzo

Italy
6 Posts

Posted - 27 November 2012 :  22:46:52  Show Profile  Visit Pasquale Rizzo's Homepage  Reply with Quote
ciao raga......oggi ho acquistano un decoder hornby R8249 ma credo proprio che la mia mobile station1 non sia in grado di pilotare (fino a ora o usato solo dec marklin e esu 54610)........sapete mica se la central station 1 60212 gestisce sia il protoc motorola che il dcc ? la mobile station 2 ha anche questa caratteristica? grazie infinite

Pasquale
Marklin 4ever
Go to Top of Page

Alberto Pedrini

Italy
10672 Posts

Posted - 27 November 2012 :  22:55:55  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
La CS1 č solo per motorola, mentre la MS2 gestisce entrambi i protocolli.
Abbiamo il manuale qui: http://www.marklinfan.net/documenti.htm
ciao

Alberto
Go to Top of Page

Carlo Rastelli

Italy
1664 Posts

Posted - 28 November 2012 :  06:15:00  Show Profile  Reply with Quote
E' vero Alberto, per la prima volta mi sono trovato ad usare la CS II in DCC e non ho trovato nessuna differenza rispetto al MM, posto un filmato di un collaudo di un diorama operativo di un deposito loco, che sto costruendo per conto di un amico, fatto con una 741 della HR con decoder sound:

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=lkmB3FxA96U

gli scambi sono azionati tramite il Servo Switch Pilot della Esu utilizzando dei servocomandi micro di derivazione aeromodellistica e debbo dire che il sistema funziona egregiamente.....gli scambi sono Peco modificati, ho tolto la molla di ritorno ed eliminato le prolunghe di rinvio utilizzate per i normali meccanismi sottoplancia, posto alcune fotografie dei cablaggi sottoplancia:



...la centralina č di semplice collegamento, riconosce ed assegna automaticamente l'indirizzo di ogni servocomando (ovviamente se si vuole sostituire l'indirizzo č possibile), ha la possibilitā di regolare il centro, la corsa e la velocitā del servo....molto comodo ed č di una semplicitā estrema, sia nell'installazione che nella sua gestione multiprotocollo ed il sistema č espandibile fino ad un centinaio di indirizzi.....
In questo caso specifico l'ho utilizzata per gli scambi ma puō essere impiegata in qualsiasi altra "mansione" meccanica/accessoria ed il rapporto qualitā/prezzo č decisamente ottimale e conveniente.
Ho fissato i servocomandi tramite dei pezzi di bandella di alluminio anodizzato da 1 mm. di spessore (quello avevo in casa), modellati ad "L" ed ho fissato i servi con le loro parker originali avendo l'accortezza di utilizzare del semplice silicone in luogo dei normali ammortizzatori in gomma per avere meno gioco ed una tenuta maggiore (tanto le vibrazioni non sono presenti) ed utilizzando come rinvio l'anima di un mammut sguainato che consente una regolazione meccanica millimetrica della sbarretta di rinvio, oltre che una solidale tenuta con l'asta principale di trasmissione del movimento:



Girovagando anche sui siti americani ho visto che esistono i decoder "Tsunami sound" della Digitrax che sono dotati di 28 funzioni perō pilotabili solo con le centraline dedicate della stessa Ditta, vengono riconosciuti dal sistema DCC e centraline MM ma con funzioni limitate.....solo per curiositā, qualcuno li ha mai provati/visti o anche solamente uditi in funzione dal vivo?....



Ciao!
Carlo
Go to Top of Page
  Previous Topic Topic Next Topic  
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To:
Märklinfan Club Italia © 2008-2016 Märklinfan Club Italia Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06