Märklinfan Club Italia
Märklinfan Club Italia
Home | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 All Forums
 Storia delle ferrovie
 Ferrovie Americane
 Ferrovie turistiche di interesse storico
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Author Previous Topic Topic Next Topic  

Stefano Spina

Italy
659 Posts

Posted - 09 July 2013 :  15:50:31  Show Profile  Reply with Quote
Incuriosito, dopo aver visto un interessantissimo documentario sulla Durango & Silverton, ho fatto una ricerca e ho scoperto che in America esistono tantissime linee turistiche di interesse storico.
Riguardo alla Durango & Silverton, ferrovia nata ai tempi della corsa all'oro e scavata nella roccia praticamente a strapiombo, sono rimasto colpito dalle locomotive perché, se non ho visto male, le bielle non azionano direttamente le ruote ma degli alberi ciechi che poi a loro volta sono collegati alle ruote stesse.
Una volta queste locomotive trainavano convogli di minatori e quanto da loro scavato, oggi vengono usate per treni turistici con vagoni d'epoca restaurati.
Nel servizio veniva spiegato che queste locomotive erano (e sono) estremamente potenti benché non particolarmente grandi.
Sarebbe interessante approfondire l'argomento su queste linee.

Alberto Pedrini

Italy
10291 Posts

Posted - 09 July 2013 :  18:51:52  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
La loco che hai visto è probabilmente la K-36 che ha i contrappesi completamente esterni alle ruote, lo scartamento della ferrovia, che è di 914 mm. contribuisce a rendere particolare l'estetica di questa macchina.
La Durango & Silverton utilizzava tre serie di locomotive: le K-28, le K-36 e le K- 37. K sta per il rodiggio Mikado, 28, 36 e 37 esprime la forza di trazione in migliaia di libbre.

Alberto
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
2101 Posts

Posted - 05 July 2014 :  08:07:22  Show Profile  Reply with Quote
In America esiste una cultura diversa, il materiale ferroviario preservato è vastissimo e moltissime linee abbandonate, come le vecchie Interurban, sono state ripristinate e riattivate a scopo turistico. Proverò a fare una carrellata sulle Heritage Railway più suggestive e caratteristiche, a partire dalla Durango & Silverston.
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
2101 Posts

Posted - 05 July 2014 :  09:19:00  Show Profile  Reply with Quote
Durango & Silverston

Una linea spettacolare, che risale al 1881, percorsa da uno tra i treni turistici più belli al mondo! L'eccezionale valore di questa ferrovia si deve al materiale rotabile originale, recuperato e salvato al momento della chiusura della linea mineraria che serviva Silverton, nel Colorado. Dotata dunque di un grandissimo valore storico, offre ai viaggiatori in cerca di sensazioni forti uno straordinario percorso di 150 km, lungo le gole a strapiombo sul fiume Animas.

Nel XIX secolo gli avventurieri non cercavano soltanto l'oro nel selvaggio West. In effetti grandi quantità di minatori emigrarono dall'Europa per andare alla ricerca di miniere d'argento o di altri metalli. Silverton era una città mineraria arroccata a 3000 metri di quota sulle Montagne Rocciose (Colorado). La città era assai spoglia: l'unica strada era fiancheggiata da saloon, circa 40 case non molto raccomandabili e una prigione. Era Blair Street, la strada del vizio. Intorno a Silverton, sulle montagne, migliaia di uomini lavoravano nelle miniere e scendevano in città nel giorno di paga per fare il bagno e trascorrere una o due notti di baldoria prima di risalire sui monti.
Un treno a vapore a scartamento ridotto (3 piedi, cioè 0,914 m) portava i minatori a Durango, unico centro di smistamento ai piedi della montagna. Se spesso i minatori scendevano sui vagoni, purtroppo talvolta era il fiume, veloce quanto il treno, a trascinare fino a Durango i corpi di coloro che avevano avuto cattiva sorte. Per questa ragione il fiume è chiamato Animas (le anime).
Intorno agli anni '60 le miniere chiusero i battenti e Silverton divenne una città fantasma. Ma un gruppo bancario si interessò alla linea e la acquistò, facendone un'attrazione turistica. Silverton è attualmente la città fantasma più viva del West!



Un treno della Durango & Silverton, trainato dalla K-36 486. (Foto: Delff Dumont)
Tra le vetture restaurate o ricostruite ve ne sono sedici scoperte, realizzate su vagoni a sponde alte, quattro vetture-ristorante, una vettura-salotto di lusso (che si può affittare) e una vettura privata appartenente a un amatore.
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
2101 Posts

Posted - 05 July 2014 :  09:31:39  Show Profile  Reply with Quote


La Durango & Silverston K-36 480. (Foto: Adam Auxier)

Sulla linea Durango-Silverton le K-28 e le K-36 hanno ripreso servizio. Benché risalgano al 1923 le prime e al 1925 le seconde, queste macchine a scartamento ridotto svolgono un lavoro eccellente in testa a pesanti treni composti da oltre 10 vetture, lungo le ripide rampe che fiancheggiano il fiume Animas. Del tipo 2-8-2 (Mikado) a tender separato, le K-28 e le K-36 sono caratterizzate dai longheroni del telaio esterni alle ruote e da bielle a loro volta esteme ai longheroni, all'estremità di manovelle che prolungano gli assi delle ruote motrici. Molto larghe per uno scartamento ridotto e molto pesanti, queste macchine sono potenti e robuste, tanto da trainare con dolcezza anche i carichi più pesanti.
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
2101 Posts

Posted - 05 July 2014 :  09:39:23  Show Profile  Reply with Quote


Durango Roundhouse, 3 ottobre 2010. (Foto: Christopher Blaszczyk)
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
2101 Posts

Posted - 08 March 2019 :  19:05:20  Show Profile  Reply with Quote
Grand Canyon Railway

La linea del Grand Canyon è stata co­struita all'inizio del secolo scorso dalla Atchison, Topeka and Santa Fe Railway, su un percor­so di 64 miglia (cioè più di 100 km), a scopo puramente turistico. Una linea breve e accidentata, che si dirama dalla grande linea Chicago-Los Angeles a Williams, vicino a Flagstaff in Arizona, per portare i visitatori fino al limitare meridionale del Grand Canyon National Park. La linea si inerpica in salita continua fino a un'al­tezza di 2000 metri, serpeggiando attraverso splendidi paesaggi di arido deserto.
Chiusa nel 1968, a causa della concorrenza dell'automobile, è stata riaperta nel 1989 grazie a investitori privati e oggi trasporta quotidianamente centinaia di turisti appassionati.

La trazione dei convogli un tempo ara affidata al vapore, ma dagli anni '40 entrarono in scena i diesel e dagli anni '50 furono utilizzate le ALCO FPA-B, due delle quali sono ancora in servizio. Nel 2003 sono state aggiunte tre EMD F40FH di fine anni '70.
Le vetture attuali sono del tipo Harry­man del 1920, messe in servizio sulla linea all'epoca. Sono vetture molto pesanti, in acciaio rivettato, e sono in grado di trasportare fino a un massimo di 90 viaggiatori, su sedili dotati di schienale reversibile disposti ai due lati di un corridoio cen­trale, in ossequio alla grande tradizio­ne dei treni ameri­cani. Negli anni si sono aggiunte anche carrozze ristorante, panoramiche e a salone con bar. (Foto: GCRX)

Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
2101 Posts

Posted - 08 March 2019 :  19:28:58  Show Profile  Reply with Quote


Dalla sua apertura nel 1901 fino al 1953, la trazione sulla Grand Canyon Railway era a vapore. Dal 1906 le locomotive utilizzate erano delle 2-8-0 costruite da ALCO, i cui quattro assi motore erano appena suffi­cienti per far partire i pesanti convogli e trainarli, senza eccessivi slittamenti, sulla linea scoscesa. Di queste macchine oggi ne è rimasta solo una funzionante (29) alla quale è stata recentemente affiancata una 2-8-2 ex Chicago, Burlington and Quincy Railroad (4960).
Ogni primo sabato del mese, la trazione dei convogli verso il Grand Canyon è ancora affidata a queste macchine, per la gioia degli appassionati. (Foto: Drew Jacksich)
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
2101 Posts

Posted - 08 March 2019 :  20:55:58  Show Profile  Reply with Quote


Per ospitare i turisti, la Santa Fe fece costruire anche due alberghi, tutt'oggi in attività, alle estremità della linea. Uno a Williams e uno a Grand Canyon Village. Quest'ultimo, conosciuto con il nome di El Tovar e aperto nel 1905, si affaccia sullo strapiombo dello spettacolare Grand Canyon. Entrambi gli alberghi erano gestiti dalla Fred Harvey Company, responsabile della ristorazione sui treni della Santa Fe. (Foto: GCRX)
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
2101 Posts

Posted - 21 March 2019 :  13:27:09  Show Profile  Reply with Quote
Texas State Railroad

La Texas State Railroad è una linea lunga 25 miglia (40 Km), che collega le città di Palestine e di Rusk in Texas. La ferrovia fu costruita nel 1883 dai detenuti del penitenziario di Rusk per il trasporto di materie prime destinate alla fonderia di ferro situata nella casa circondariale. Il servizio regolare sulla linea cessò nel 1921 e lo Stato del Texas la affittò a compagnie private fino al 1969. Da allora è diventata una ferrovia turistica (gestita privatamente dal 2007) e il territorio che percorre, oggi, è un'area protetta. Quattro locomotive a vapore con rodiggi differenti, costruite tra il 1901 e il 1917, affiancate da quattro vecchie diesel, trainano treni storici lungo questa linea, che attraversa paesaggi molto suggestivi. (Foto: Brian Jansky)

Go to Top of Page
  Previous Topic Topic Next Topic  
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To:
Märklinfan Club Italia © 2008-2016 Märklinfan Club Italia Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06