Märklinfan Club Italia
Märklinfan Club Italia
Home | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 All Forums
 Indice delle Pagine Märklin collezionismo
 La serie 800
 CE 800 con invertitore di marcia a 2 tempi ??
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Author Previous Topic Topic Next Topic  

mario sala

Italy
9 Posts

Posted - 16 August 2014 :  00:24:08  Show Profile  Reply with Quote
Scrivo sperando mi aiutiate a risolvere un dubbio che mi attanaglia.
Posseggo tre locomotori tipo CE800 (E6302 delle DB) in colore verde
Sono tutti e tre quelli riportati sul Koll's alla variante "1" in quanto tutti riportano su un lato della cabina-guida la scritta "CE800" (insieme ,ovviamente, alla scritta "Marklin" e "E6302" comuni alle varianti successive , cioè alla rara "2" con scritta "3000" e alla "3" priva di sigla di produzione)
Come tali ,quindi, dovrebbero essere stati prodotti tutti e tre nel periodo 1953-57.
Due di essi montano correttamente l'invertitore di marcia a quattro tempi comune a tutte le macchine della serie "800" , il così detto "Perfekt".
Il dubbio sorge con la terza delle tre macchine (ripeto,anch'essa siglata "CE 800") che ,invece, monta il più recente invertitore di marcia a due tempi della successiva serie "3000".
La mia domanda è questa :
a parer vostro è stato ,nel tempo, sicuramente sostituito per una qualsiasi ragione l'originale invertitore di marcia a 4 tempi con quello a 2 ?
Oppure è possibile che sullo scorcio finale del 1957 (anno ,in cui, se non erro c'è stato il passaggio dalla serie 800 alla 3000)le ultime scocche siglate ancora sulla cabina "CE800" (e non ancora "3000") siano state già montate in fabbrica con il più moderno invertitore a due tempi della serie 3000 ?
La domanda non è del tutto banale, poichè renderebbe il mio terzo esemplare di questo locomotorino a cui sono particolarmente affezionato un "ibrido" originale particolarmente interessante piuttosto che un "imbastardimento" frutto di una manomissione successiva !
Attendo lumi !
Grazie a tutti anticipatamente

Alberto Pedrini

Italy
10299 Posts

Posted - 16 August 2014 :  09:52:39  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
In questi casi ibridi la conferma può venire solo dall'acquirente originale, quello che nel 1957 è andato al negozio e ha comprato il modello. Oppure da una casistica estesa verificata, cosa che dovrebbe essere citata come variante su Koll's e affini.
La cosa è naturalmente possibile, nei periodi di transizione troviamo scatole rosse o azzurre per lo stesso modello, e certo se dal primo lotto di CE800 fosse avanzato anche un solo mantello lo avrebbero montato insieme ai successivi con la scritta 3000. Una verifica può arrivare da un confronto con una .2 per vedere se cablaggio, tipo di relè e il resto corrispondono.
Difficile, ma possibile che abbiano esaurito i relè perfekt in un dato momento, proprio durante la produzione di quelle loco e ne abbiano tenuto uno stock come ricambi.
Potrebbe essere anche una sostituzione per guasto dopo l'acquisto, ma perché allora non montarne uno giusto?
Qualche traccia di riparazione ci dovrebbe essere, una saldatura rifatta, tracce di cacciavite sulle teste delle viti.
Anche il relè può dare qualche elemento, la fasciatura dell'avvolgimento con la carta oleata oppure il nastro telato lo collocano in periodi diversi, un confronto con altre macchine prodotte in quel periodo può aiutare.
Come dicevo posso fare solo ipotesi, quindi probabilmente ho solo aumentato la tua dose di dubbi, se ti può consolare ne ho altrettanti su alcuni modelli miei acquistati di seconda mano ai mercatini.
Una sola volta ho comprato da un signore tre scatole "Amaro Cora" di legno con alcuni modelli del 1956, loco, carri, carrozze e binari sicuri al 100% uniproprietario acquirente. Non hai idea di come questi costituiscano per me l'unico riferimento sicuro di modelli originali, peccato che le loco siano solo una C800 e una F800, sul resto che ho di quel periodo chiudo gli occhi, di furbetti smanettoni con la sindrome di Frankenstein ne ho conosciuti troppi.


Alberto
Go to Top of Page

mario sala

Italy
9 Posts

Posted - 16 August 2014 :  10:51:17  Show Profile  Reply with Quote
Grazie Alberto per la tua cortesia ,
tanto più che ti sei dato pena di rispondermi la mattina del 16 Agosto....
E' vero : alla fine i miei dubbi sono ancor più aumentati ma mi hai dato un paio di buoni consigli :
- primo : un confronto diretto con il successico ".2" (quello siglato sulla cabina "3000") per verificare cablaggi,saldature,fasciatura dell'avvolgimento,ecc.
Penso che potrebbe andare bene anche un CEB800/3002 sempre ".2" (quello marrone) ; peccato ,però, che io non abbia nè uno nè l'altro.......
- provvederò ad aprire con le dovute cautele del caso questo locomotorino e a verificare quanto dici : se l'invertitore è stato sostituito in tempi successivi con uno più recente a 2 tempi qualche traccia di saldatura ,magari più grossolana di quelle fatte in fabbrica, dovrebbe pur esserci.
E poi guarderò la fasciatura dell'avvolgimento : se fosse in nastro telato anzichè in carta oleata ,se non erro, sarebbe indice di un pezzo di ricambio ben più recente e ,quindi, di una manomissione successiva piuttosto che di un montaggio originale in fabbrica con pezzi di transizione.
Dico giusto ?
I prossimi giorni Ti ragguaglierò in merito.
Per ora grazie e buon proseguimento del ponte di Ferragosto.
Mario
Go to Top of Page

mario sala

Italy
9 Posts

Posted - 18 August 2014 :  17:57:13  Show Profile  Reply with Quote
Buonasera Alberto
allora ho esaminato con cura il mio CE800 con invertitore a due posizioni e ho fatto alcune interessanti "scoperte" che qui ti dettaglio :
- l'intaglio della vite posta sul tetto sembra essere in buono stato non rivelando traccie di evidenti manomissioni ; peraltro questo indizio non penso sarebbe in ogni caso granchè probante perchè ,in quasi 60 anni di vita,il locomotorino avrà dovuto pur essere smontato qualche volta per essere lubrificato o per cambiare i carboncini e/o le lampadine
- l'invertitore sembra perfettamente montato ; le saldature sono "pulite" e niente affatto grossolane ,quali altre da me viste su altre motrici e ,quindi, questo fa pensare alla mano ed alla attrezzatura di un professionista (operaio Marklin?)
- l'avvolgimento in filo di rame dell'invertitore è protetto da un materiale tipo carta oleata in colore marrone scuro,quindi ,credo, coerente con il periodo dei primi invertitori serie "3000". Mi risulta ,infatti, che solo in tempi successivi sia stato usato un materiale tipo nastro telato in colore nero.
- C'è però un altro punto a parer mio MOLTO interessante !
Gli altri due CE800 in mio possesso (e in generale tutte le altre motrici elettriche serie 800 del periodo) hanno le due levette di commutazione senso di marcia e deviazione presa di alimentazione binario/linea aerea verniciate in colore ROSSO.
Questo terzo CE800 le ha invece entrambe in colore NERO.
Ora non so per certo se il passaggio della colorazione delle levette da Rosso a Nero fosse automatico e contestuale al passaggio dalla serie 800 (invertitore Perfekt a 4 posizioni) alla serie 3000 (invertitore a 2 posizioni) ma credo di sì,forse nel tentativo di Marklin di rendere gli esemplari più "modellistici" e meno giocattoleschi.
E' pur vero che le levette ,non essendo colorate nella massa, possono sverniciarsi con l'uso ,ma mi sembra davvero strano strano che non sia rimasta una pur labile traccia di colore rosso su almeno una delle due , tanto più che non penso che di esse ne facesse un uso così assiduo (l'inversione di marcia si poteva comodamente fare usando la manopola del trasformatore).
***************
Morale : il dubbio resta e resterà sempre ; io possiedo tale modello da circa 6-7 anni e nulla so della sua storia precedente , ma quanto qui sopra scritto mi fa propendere a credere che il mio terzo CE800 sia ,di fatto, una delle prime meccaniche della serie 3001 montata ancora con uno degli ultimi mantelli della serie CE800 evidentemente usati fino ad esaurimento scorte.
Da un lato peccato ,però, che non abbia già la scocca con la ben più pregiata e rara scritta "3000" , dall'altro ,foorse, se fosse davvero comprovato che sia uscito così dalla fabbrica di Goppingen potrebbe invece essere un ancor più interessante e curioso "ibrido d'autore".
Tu (Voi) cosa ne pensi (pensate) ?
Grazie di tutto e un caro saluto a te e a tutti i partecipanti al forum !
Go to Top of Page

Alberto Pedrini

Italy
10299 Posts

Posted - 18 August 2014 :  18:41:33  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
Dal tuo esame l'ipotesi più plausibile è quella della prima serie 3000 con vecchio mantello, il relè con carta oleata ha avuto vita brevissima.
Non essendoci in gioco variazioni di valutazione resta un'indagine interessante che conferma il motto "non si butta nulla" con cui la nostra ha involontariamente creato varianti a volontà nel corso degli anni.

Alberto
Go to Top of Page

Luca Peloso

Italy
1597 Posts

Posted - 19 August 2014 :  08:10:54  Show Profile  Reply with Quote
Leggo con interesse questo topic che descrive la storia diMarklin. Se riesci ad includere qualche foto alla discussione, sarebbe un valore aggiunto.
Purtroppo per poco conoscenza della materia in oggetto non posso contribuire alla discussione, ma rimango in attesa degli sviluppi.

Luca
(avana)
Go to Top of Page

Alberto Pedrini

Italy
10299 Posts

Posted - 19 August 2014 :  09:46:54  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
Questo tipo di indagine è senz'altro l'aspetto più affascinate del collezionismo.
E' giusto aggiungere qualche immagine, ecco l'oggetto di cui stiamo parlando:


Alberto
Go to Top of Page

claudio camici

Italy
12 Posts

Posted - 21 August 2014 :  15:26:26  Show Profile  Reply with Quote
Buongiorno, pur con tutte le cautele del caso, se ben ricordo l'adozione del relè Perfekt nelle locomotive cessò nel 1956, prima della fine della serie 800 e del passaggio alla 3000. Infatti alcune loco restarono in produzione con la sigla 800 anche nel 1957 e con relè a "due posizioni". Potrebbe essere il caso di questa CE 800 la quale, dunque, potrebbe essere perfettamente originale. D'altra parte, ad esempio, anche la GS 800' uscita nel '57 con la sigla 800 era dotata di relè a due scatti.
Ovviamente, è solo una timida ipotesi. Non ho sottomano la mia CEB 800 del 1957, anch'essa con relè a due posizioni, e per la quale non avevo mai nutrito dubbi, ma controllerò appena rientro a casa, dove ho anche una pubblicazione, purtroppo in tedesco, con tutti i relè Marklin d'epoca.
Cordiali saluti a tutti.
Claudio
Go to Top of Page

mario sala

Italy
9 Posts

Posted - 24 August 2014 :  22:11:32  Show Profile  Reply with Quote
Ringrazio molto Alberto Pedrini e Claudio Camici per l'ulteriore apporto
confesso che avendo ,come detto, tre CE 800 in colore verde, nonchè una CEB 800 (marrone) e una 3001 (rossa) ero stato tentato di cedere e/o scambiare questa terza CE 800 la cui originalità mi appariva dubbia, ma ora ,lette le vostre gentili e competenti risposte e fatte le debite indagini (saldature corrette e "pulite",levette colore rosso,carta oleata marrone sull'avvolgimento dell'invertitore,ecc.) propendo anch'io per l'originalità di questo esemplare ,ritenendo che si tratti di un esemplare di transizione fra serei 800 e serie 3000
Penso proprio che lo terrò,allora ,non fosse altro che per la particolarità di questo esemplare e per la simpatia e l'affetto che mi legano a questo simpatico locomotorino cui sono legati cari ricordi di infanzia.
Grazie ancora a tutti e alla prossima !
Go to Top of Page

robertocamorali

Italy
196 Posts

Posted - 25 August 2014 :  21:53:32  Show Profile  Visit robertocamorali's Homepage  Reply with Quote
Molte macchine della vecchia serie 800 nel 1957 mantenevano la precedente scritta sul mantello, ma montavano il relè a due scatti e passarono dalla numerazione alfanumerica a quella solo numerica. Il locomotore in oggetto è quindi stato prodotto nel 1957 e la scatola originale deve essere quella rossa, con la scritta 3001 nell'etichetta laterale con il bordo superiore grigio. Le istruzioni erano comuni alla 3000 e alla 3002. Non deve essere considerato nè una rarità nè un ibrido. E' normale produzione di serie.
Go to Top of Page

mario sala

Italy
9 Posts

Posted - 26 August 2014 :  10:06:23  Show Profile  Reply with Quote
Grazie anche a Roberto Camorali per questi ulteriori chiarimenti !
Go to Top of Page
  Previous Topic Topic Next Topic  
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To:
Märklinfan Club Italia © 2008-2016 Märklinfan Club Italia Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06