Märklinfan Club Italia
Märklinfan Club Italia
Home | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 All Forums
 Scala Z
 Varie Z
 Commenti ai post scala Z
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Author Previous Topic Topic Next Topic  

Raffaele Picollo

Italy
1027 Posts

Posted - 23 November 2018 :  14:42:16  Show Profile  Visit Raffaele Picollo's Homepage  Reply with Quote
quote:
Originally posted by Gianfranco Visentin

Malgrado il reboante silenzio di questo forum, continuo a pubblicare quello che faccio per la scala Z Italiana.
Chissá magari qualcuno un giorno avrá un interesse storico.




Ciao Gianfranco,
I tuoi lavori sono sicuramente interessanti ma, come in tutti i forum, non devi aspettarti comunque messaggi di risposta rapidi.
Considera che potrebbero esserci iscritti non interessati o che per qualunque altro motivo non possono o vogliono rispondere.
Ti prego di non offenderti se nessuno replica, d'altronde siamo in pochi ad occuparci di scala Z.
Personalmente non sono in genere interessato a modelli italiani, oltre che ad essere impegnato in questo periodo su altri fronti.
Apprezzo comunque i tuoi sforzi e seguirò con attenzione, se avrai voglia di continuare a postare.

Raf

Gianfranco Visentin

Netherlands
12 Posts

Posted - 23 November 2018 :  16:50:31  Show Profile  Visit Gianfranco Visentin's Homepage  Reply with Quote
Ciao Raffaele,
grazie del tuo riscontro. Non sono offeso, ma solo stupito che l'unico forum Italiano di scala Z che io conosca (magari ce ne sono altri) non abbia interesse a commentare un soggetto cosí pertinente.
Ho piú riscontri sul ZFI che è internazionale solo nel nome, essendo quasi esclusivamente tedesco.
Grazie dell'incoraggiamento. Continueró a postare.
Rimango interessato a trovare altre persone con la mia stessa passione, oltre a quelle poche con cui sono giá direttamente in contatto.
Circa la tua mancanza di interesse per modelli Italiani. È un peccato; se ho ben capito (ma forse mi sbaglio) tu sei ligure e la scala Z italiana permetterebe alla tua abilitá di plasticista di realizzare plastici di soggetti locali (tipo Vernezza o Corniglia) che sono cosí belli da sembrare finti anche al vero. Dove trovi il mare e la montagna insieme?

Ciao
G.


Go to Top of Page

Giovanni Seregni

Italy
23 Posts

Posted - 23 November 2018 :  20:36:54  Show Profile  Visit Giovanni Seregni's Homepage  Reply with Quote
Ciao ragazzi,
io credo che le risposte alle domande di Visentin siano abbastanza se non scontate, facilmente comprensibili.
Il discorso Z in Italia non esiste se non per pochissimi. E non esisterà fino a che dovesse arrivare sul mercato una macchina motrice che consenta di avviare la produzione del resto. Il mercato in Z è molto diverso da quello italiano in N. Il collezionista in Z cerca materiale fatto perfettamente (in genere son gioielli di rifinitura) e il suo obbiettivo è quindi diverso dal fabbricatore hobbysta di modelli da realizzare in proprio. Credo che nessuno abbia l'hobby di costruirsi gioielli. Questa secondo me è la chiave, io ci sto lavorando da oltre due anni, ma per fornire se non gioielli, materiale affiancabile a Maerklin, e già pronto. Le difficoltà sono incredibili, solo una parte degli esperimenti me li pubblico sul forum ASN in sezione altre scale, giusto per mantenere vivo un discorso.
Se pensiamo alla N come un fratello della Z facciam un errore. L'ennista ama risparmiare al massimo e costruire in proprio accontendandosi. Lo Zetista il contrario, è disposto ad acquistare se vede il massimo, ovviamente pronto, e costa giustamente parecchio. Ed è naturalmente un pubblico meno vasto della N. In germania, dove la Z è più diffusa, è ovvio avere più riscontri, ovvio e proporzionale. Se pubblico su FB ciò che sto facendo mi scrivono il solito paio di amici, se pubblico su un gruppo tedesco, le reazioni sono 20 volte.
Purtroppo non vedo all'orizzonte macchine che entrino in produzione. Maerklin non pensa ai rotabili internazionali FS, figuriamoci alle motrici.
Con Rokuhan stanno pensando al mercato europeo, bisogna vedere se il primo tentativo prenderà piede, io con loro mi son sgolato per il TEE, perché è policorrente, ma poi hanno scelto una macchina che ha circolato si policorrente, ma non in italia. FR, non credo che olte i carri farà loco, i suoi pezzi motorizzati viaggiano sui 500 euro, in italia la gente che si lamenta per 70 euro a carrozza in N, vorrei proprio leggerla, lo segano subito, visto che un mercato solo Z non esiste.
Go to Top of Page

Alberto Pedrini

Italy
10310 Posts

Posted - 24 November 2018 :  10:53:43  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
Ciao Gianfranco,
il nostro forum/indice, a differenza di altri, non è esattamente una fabbrica di complimenti gratuiti.
Ci sono ricerche, traduzioni, reportage che hanno richiesto tempo e voglia di fare qualcosa per il gruppo che restano privi di commenti per non renderne noiosa la consultazione.
A proposito dei tuoi modelli riconosciamo l'indubbia tua capacità realizzativa e tolleriamo i rimandi a siti commerciali, come facciamo già con Russo, per non togliere ossigeno a un settore di nicchia.
Certo un'adesione al club come sponsor o l'iscrizione come socio sostenitore da parte di entrambi potrebbe rendere diversa la pubblicazione di notizie riguardo la produzione e la commercializzazione di modelli artigianali.

Alberto
Go to Top of Page

Gianfranco Visentin

Netherlands
12 Posts

Posted - 24 November 2018 :  12:21:48  Show Profile  Visit Gianfranco Visentin's Homepage  Reply with Quote
quote:
Originally posted by Alberto Pedrini

Ciao Giovanni,


Leggendo questo post aggiunto al thread che è stato giustamente spostato in questa sezione, credo che sia indirizzato a me (Gianfranco) e non a Seregni (Giovanni).
Allora rispondo.
Non posto in questo forum in cerca di plauso, ma in cerca di compagni di avventura. Come dicevo, persone con la stessa passione con cui condividere e magari concordare gli sviluppi.
Nel forum ZFI ci sono Svedesi, Svizzeri e Polacchi che hanno realizzato modelli delle loro amministrazioni.
Spero che succeda qualcosa di analogo per l'Italia. Se dovesse succedere mi sembra che questo sia il forum dove lo si possa vedere.
Per inteso io non commercio i miei modelli. Li faccio vendere da shapeways senza guadagnarci, per il piacere di condividere e nell'idea che altri li realizzino e migliorino.
Ho fatto questo per la N, dove ho dato via circa 1500 modelli in 3 anni, lo sto facendo per la Z anche se per adesso i modelli dati via sono poche decine.
Per me tutto questo è un hobby e non ho interessi commerciali.
La parola 'mercato' mi è estranea ed anzi culturalmente invisa.
Go to Top of Page

Alberto Pedrini

Italy
10310 Posts

Posted - 24 November 2018 :  13:25:28  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
Ho corretto il nome, chiedo scusa per il refuso, grazie per il chiarimento, per il resto ok, magari non continuiamo a sottolineare la mancanza di risposte ad ogni post.
Buona giornata

Alberto
Go to Top of Page

Francesco Russo

Italy
94 Posts

Posted - 24 November 2018 :  19:40:40  Show Profile  Visit Francesco Russo's Homepage  Reply with Quote
Questo é il Forum del Maerklinfan Club Italia, che "tollera" anche i post degli utenti registrati se consoni alla politica dello Statuto.
Tra gli iscritti al Club, se non sbaglio, coloro che si dedicano SOLO alla scala Z sono ben pochi.
Ancora meno quelli in grado di verniciare e finalizzare modelli da stampe 3D (non parliamo poi della problematica delle motorizzazioni).
Pertanto é naturale un riscontro minimo ai post su modelli in fase di studio (spesso veri prototipi).
Nonostante tutto si nota un elevato numero di visualizzazioni nei vari post della sezione scala Z per sana curiosità e passione.

Detto questo aggiungo un chiarimento per l' ennesima volta.

Fortunatamente (altrimenti sarebbe davvero dura!) io mi occupo di ben altro che di commercializzazione di modelli italiani in scala Z (di Matematica per coloro che fossero interessati).

Ho letto più volte il termine "commerciale" associato al mio nome. Mi dispiace che non si sia capita la filosofia dell' iniziativa ZetNa220 e lo spirito con cui io la vivo.
Chi pensa che si possa sopravvivere producendo artigianalmente modelli ferroviari (italiani in scala Z)?

Solo mi anima una grande passione per la scala Z, che ogni tanto condivido su Forum e You Tube sperando di fare cosa gradita ad altri appassionati. O forse no.
Poi ci sono quelli che sono sempre più "puri" degli altri ma non desidero polemizzare con nessuno.
Solo tornare a divertirmi con i miei modelli nel poco tempo libero a disposizione e non perdere
tempo in inutili discussioni.


Poi magari arriverà la motrice in scala Z e tutto diventerà un grande affare commerciale
Go to Top of Page

Piero Chionna

Italy
7212 Posts

Posted - 25 November 2018 :  10:18:14  Show Profile  Visit Piero Chionna's Homepage  Reply with Quote
Ciao a tutti.
In questo momento mi trovo all'estero e non ho molto tempo per approfondire l'argomento, ma voglio dire che da sempre questo forum, che non a caso è stato definito "Indice interattivo" è caratterizzato da una scarsa reattività agli argomenti trattati. Ciò non significa che tali argomenti non siano apprezzati, anzi. Spesso le discussioni hanno le caratteristiche dei blog e chi le apre le porta avanti già sapendo che non avrà la fila di commenti, ma con la certezza che verranno comunque seguite. Guardate per esempio la discussione sul Riviera Express che ormai ha 34000 letture e numerose segnalazioni su altri forum anche all'estero eppure non ha commenti. Oppure l'altra discussione sulla Valigia delle Indie che non ha commenti ma è stata segnalata numerose volte e spesso copiata e incollata in molte sue parti e riutilizzata. Eppure non ha commenti. Senza parlare poi delle tante ricerche del nostro Nino Carbone. E così, lo sappiamo e andiamo avanti su questa strada con serenità e con la certezza che molti apprezzano quanto viene proposto anche se non lo esprimono. Per quanto riguarda la scala Z devo dire che, pur non avendo alcuna esperienza in tale scala, apprezzo molto le proposte che vengono fatte in questa sede. Non escludo in futuro di realizzare qualcosina in scala Z, e certamente avrà un'ambientazione italiana molto particolare e sicuramente inedita.

Piero
Go to Top of Page
  Previous Topic Topic Next Topic  
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To:
Märklinfan Club Italia © 2008-2016 Märklinfan Club Italia Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06