Märklinfan Club Italia
Märklinfan Club Italia
Home | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 All Forums
 Indice delle Pagine locomotive Scala H0
 Svizzera - Elettriche
 Re 460
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Previous Page | Next Page
Author Previous Topic Topic Next Topic
Page: of 3

Alberto Pedrini

Italy
10274 Posts

Posted - 16 January 2013 :  23:57:32  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
Livrea Italiana per questa 460



foto: Andreas Berdan

Alberto
Go to Top of Page

Staff

Italy
328 Posts

Posted - 15 July 2015 :  22:04:44  Show Profile  Reply with Quote
quote:
Originally posted by ARNOLD CHARYYEV



Nell'ambito del progetto di potenziamento "Ferrovia 2000", le Ferrovie Federali Svizzere studiarono negli anni settanta l'introduzione di locomotive ad alta velocità.

Nel 1982 la SLM di Winterthur realizzò; i quattro prototipi Re 4/4 IV, a cui però non seguirono le unità di serie, perché l'azionamento a tiristori di queste macchine stava venendo accantonato a favore dell'azionamento trifase.

Il progetto definitivo per le Re 460 (allora classificate ancora secondo il vecchio sistema come Re 4/4 VI) venne presentato dalla SLM alle FFS nel 1985; le nuove locomotive si basavano sull'azionamento trifase, già applicato sulle Re 456 fornite a diverse ferrovie private, e sulle Re 450 progettate per la S-Bahn di Zurigo.

Le Re 460 furono ordinate in tre serie dal 1987 al 1990, e consegnate dal 1991 al 1994 in 119 unità complessive (numerate 460 000-118). Con il loro ingresso in servizio, la FFS accantonò le Ae 3/6 I e le Ae 4/7, risalenti agli anni venti, e le Re 4/4 I degli anni quaranta; le più recenti Re 4/4 II vennero invece degradate a servizi più modesti.

Dopo la consegna delle Re 460, la SLM prevedeva di realizzare una versione politensione per il servizio merci internazionale; tale progetto non fu realizzato, in quanto le FFS preferirono acquistare le più economiche locomotive TRAXX di Bombardier, che entrarono nel parco sociale come Re 482.

Dal 1994 al 1997 venne invece realizzata la versione potenziata Re 465, consegnata alla società privata BLS.

Altre serie basate sulla Re 460 vennero costruite per compagnie ferroviarie estere, come le Sr2 per le VR finlandesi, le El18 per le NSB norvegesi, e le TLN/TLS per la Kowloon-Canton Railway.

Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
2073 Posts

Posted - 05 January 2019 :  13:53:17  Show Profile  Reply with Quote


Nuovo aspetto (provvisorio) per il frontale delle Re 460.

Dal 2007 era sparita la scritta "2000" e dal 2017 il numero di servizio viene sostituito con il logo SBB.

Briga, 21 febbraio 2018. (Foto: Georg Trüb)
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
2073 Posts

Posted - 05 January 2019 :  13:54:12  Show Profile  Reply with Quote


Nel 2017 è iniziato il programma di ammodernamento dell'intera flotta di Re 460. Attualmente sono 14 le macchine già rimodernate presso le officine CFF di Yverdon-les-Bains in occasione della revisione generale R3. Entro il 2022 saranno rimodernate le restanti 105.

Il programma prevede:
• nuovi convertitori di trazione con tecnologia IGBT
• nuovo compressore
• nuova verniciatura esterna
• impianto antincendio
• nuovo sistema di diagnostica
• cablaggio elettrico
• modifiche nel banco di comando
• circuito pneumatico
• trasformatore
Inoltre sul frontale viene applicato il logo SBB cromato in rilievo. (nella foto)

Questa rielaborazione garantirà all'intera flotta, come minimo, altri vent'anni di servizio. Inoltre le locomotive rimodernate consentiranno un risparmio energetico di 27 GWh ogni anno.

Briga, 21 febbraio 2018. (Foto: Georg Trüb)
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
2073 Posts

Posted - 05 January 2019 :  14:51:37  Show Profile  Reply with Quote
Filmato sull'ammodernamento delle Re 460 (in italiano):

Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
2073 Posts

Posted - 07 January 2019 :  18:52:41  Show Profile  Reply with Quote



Dal 2008, tutte le Re 460 sono state equipaggiate progressivamente con pantografi Faiveley, più adatti all'alta velocità. Questa è l'unica modifica evidente avvenuta dalla loro entrata in servizio ad oggi.
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
2073 Posts

Posted - 07 January 2019 :  19:43:41  Show Profile  Reply with Quote


La Re 460 000 in costruzione presso le officine ABB di Zurigo nel 1991. (Foto: ABB)
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
2073 Posts

Posted - 23 January 2019 :  13:31:05  Show Profile  Reply with Quote


Assemblaggio delle Re 460 e 465 presso le officine ABB di Zurigo nel 1995. Nell'immagine si possono notare anche due macchine destinate al mercato estero. (Foto: ABB)
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
2073 Posts

Posted - 23 January 2019 :  13:50:34  Show Profile  Reply with Quote


Esattamente un'anno prima dell'inaugurazione del tunnel di base del San Gottardo e più precisamente il primo giugno 2015, sono state presentate a Lucerna, in livrea bianca con scritta in rosso "Gottardo 2016", la Re 460 098 battezzata Biasca e la Re 420 268 battezzata Erstfeld, i nomi dei luoghi dei due portali.
Marklin le ha proposte abbinate, in serie limitata per il mercato svizzero. (Foto: Georg Trüb)
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
2073 Posts

Posted - 26 January 2019 :  18:22:57  Show Profile  Reply with Quote


Poterle ancora ammirare in doppia, davanti a un convoglio di 17 carrozze del peso di 850 tonnellate su pendenze del 26 ‰, è una cosa che mi emoziona.
Re 460 008 e 046 in direzione sud in testa al VENICE SIMPLON ORIENT EXPRESS (VSOE).
Wassen, 21 aprile 2017. (foto: Georg Trüb)
Go to Top of Page
Page: of 3 Previous Topic Topic Next Topic  
Previous Page | Next Page
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To:
Märklinfan Club Italia © 2008-2016 Märklinfan Club Italia Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06