Märklinfan Club Italia
Märklinfan Club Italia
Home | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 All Forums
 Indice delle Pagine locomotive Scala H0
 Svizzera - Elettriche
 Freccia Rossa
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Next Page
Author Previous Topic Topic Next Topic
Page: of 5

Gian Michele Sambonet

Italy
2132 Posts

Posted - 26 March 2010 :  11:53:24  Show Profile  Reply with Quote
Per vedere la scheda tecnica della Freccia Rossa, clicca sull'immagine accanto.

Gian Michele Sambonet

Italy
2132 Posts

Posted - 26 March 2010 :  12:07:56  Show Profile  Reply with Quote
Freccia Rossa

Questa automotrice veloce e leggera era molto conosciuta in Svizzera tra gli anni '30 e gli anni '70. Soprannominata "Freccia Rossa", è stata una delle prime automotrici a trazione elettrica ad allineare il servizio delle linee secondarie con quello delle linee principali. La sua linea originale, con i lunghi cofani alle estremità, le conferiva un fascino tutto particolare.

Nel periodo compreso tra le due guerre mondiali l'automotrice con motore diesel era ormai abbastanza diffusa e assicurava un gran numero di servizi sui collegamenti omnibus (linee secondarie o principali) e anche alcuni collegamenti rapidi a lunga percorrenza.
L'automotrice diesel non presentava particolare interesse, dal punto di vista economico, per l'esercizio sulle linee elettrificate, e per questo motivo un buon numero di reti europee, in possesso di un'alta percentuale di linee elettrificate, adattò questo tipo di trazione all'automotrice dando vita alle elettromotrici.
Le elettromotrici rapide comparvero verso la metà degli anni '30 in Svizzera, in Germania e in Italia, cioè in quei paesi che possedevano già un'estesa rete elettrificata. Queste macchine, in Svizzera, erano in grado di viaggiare agevolmente a 125 km/h e la corrente alternata monofase a frequenza speciale si prestava molto bene a questa operazione, dal momento che il motore diretto con collettore si rivela molto efficiente se può partire rapidamente e prendere velocità esercitando uno sforzo di trazione relativamente modesto.

Costruite in 7 esemplari elettrici tra il 1935 e il 1938, più 2 diesel con trasmissione meccanica nel 1935, queste automotrici, tutte di terza classe, furono classificate inizialmente come CLe 2/4 201-206, poi dal '37 Re 201-207 e CLm 2/4 101-102, poi dal '37 Rm 2/4 101-102. In seguito a modifiche e trasformazioni, saranno nuovamente riclassificate più volte. A partire dal 1936 furono impiegate su un certo numero di linee, principalmente per servizi turistici, dove la concorrenza stradale imponeva una politica di collegamenti rapidi. Dal punto di vista tecnico queste automotrici erano caratterizzate da una struttura estremamente leggera, che non superava il peso di 40 tonnellate, e da una cassa con pavimento posto ad appena 700 mm. dal piano del ferro.

Svolsero un'eccellente carriera durata circa 40 anni, ma rimasero vittime del loro stesso successo, dal momento che in breve tempo si rivelarono troppo piccole... Negli anni '40 vennero allora equipaggiate con organi di trazione e respingenti tradizionali affinché potessero trainare rimorchi, ma ciò penalizzò seriamente le prestazioni, dal momento che le "Frecce Rosse" non erano state progettate per questo tipo di lavoro. Nei primi anni cinquanta due macchine furono addirittura allungate per offrire più spazio. Tranne tre, vennero tutte accantonate e demolite tra il 1964 e il 1984.
Erano molto apprezzate sia dai macchinisti, sia dai viaggiatori e ancor oggi nessuno in Svizzera le ha dimenticate.

Oggi la RAe 2/4 1001 è nel parco locomotive storiche delle SBB, la RBe 2/4 1003 è esposta al Museo dei Trasporti di Lucerna, mentre la conservazione della RBe 2/4 1007 è stata affidata alla Oensingen-Balsthal-Bahn (OeBB).



Due immagini del 1935: l'elettromotrice sopra e l'automotrice diesel sotto. (Foto: SBB Historic)

Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
2132 Posts

Posted - 26 March 2010 :  16:45:50  Show Profile  Reply with Quote


Le Re 2/4 203, 204, 205 e 206, per un meeting a Lugano nel 1937. (Foto SBB Historic)
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
2132 Posts

Posted - 27 March 2010 :  07:59:20  Show Profile  Reply with Quote


Nel 1939 fu costruita anche una "Doppia Freccia Rossa", La Re 4/8 301 a due elementi. Poi soprannominata "Churchill-Pfeil", perché nel settembre 1946 ospitò l'allora Premier Britannico Sir Winston Churchill, in visita alla Confederazione. (Foto: SBB Historic)

Oggi questa elettromotrice doppia è gestita da SBB Charter.
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
2132 Posts

Posted - 18 September 2011 :  19:24:55  Show Profile  Reply with Quote


Locandina del 1936: "Escursioni con ferrovia, battello e autopostale. (SBB Historic)

I servizi offerti dalle "Frecce Rosse" erano servizi charter, gestiti direttamente dalle SBB o da tour operator e non rientravano nell'orario ufficiale. Questi treni si distinguevano per la colorazione rossa, non erano treni di lusso e offrivano solo la classe turistica.
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
2132 Posts

Posted - 02 October 2011 :  18:01:02  Show Profile  Reply with Quote


Anche i bellissimi "Schienenblitz" fanno parte della famiglia delle Frecce Rosse. Ne furono costruiti due a tre elementi: il primo Re 8/12 502 nel 1937, il secondo Re 8/12 501 nel 1938. Il secondo fu ridotto a due elementi nel 1941 e riclassificato Re 4/8 311. Nel 1964 dalle componenti migliori dei due convogli fu ricostruito un nuovo convoglio a quattro elementi, ma solo quattro anni dopo, nel 1968, sarà accantonato. (Foto: SBB Historic)

Questi treni erano impiegati per servizi rapidi stagionali su itinerari turistici.
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
2132 Posts

Posted - 15 February 2012 :  19:31:49  Show Profile  Reply with Quote


Le più giovani della famiglia sono le due RBe 4/8 661 e 662 (poi RAe 4/8 1022-1023 dal '59) a due elementi del 1953. Messe fuori servizio una nel 1979, l'altra nel 1985. (Foto SBB Historic)
Go to Top of Page

Piero Chionna

Italy
7212 Posts

Posted - 14 February 2013 :  12:38:33  Show Profile  Visit Piero Chionna's Homepage  Reply with Quote
Chexbres, 1964

http://www.notrehistoire.ch/photo/view/18473/

http://notrehistoire.ch.s3.amazonaws.com/photos/2010/11/39033de4481b58a6.jpg

(notrehistoire.ch)

Piero

Piero
Go to Top of Page

Nino Carbone

4662 Posts

Posted - 19 June 2016 :  00:12:17  Show Profile  Reply with Quote

- Integrazione alla presentazione di Gian Michele Sambonet -



- RBe 2/4 202 “Blauer Pfeil” (OeBB) -

(OeBB sono le iniziali della Oensingen-Balsthal-Bahn, società ferroviaria privata svizzera, con sede a Balsthal nel Kanton Solothurn)

- Link correlato: https://translate.google.it/translate?hl=it&sl=de&tl=it&u=https%3A%2F%2Fde.wikipedia.org%2Fwiki%2FOensingen-Balsthal-Bahn -



- L’originale RBe 2/4 202 -
(ex SBB RBe 2/4 1007)

Costruita nel 1938 per le SBB fu affidata alle OeBB nel gennaio 1974 e colorata blu (Blauer Pfeil),
nel 2003 in occasione del suo 65° compleanno è stata riportata alla sua originaria livrea rossa.

Clic foto



- Foto da: delcampe.net -



- Incontro nel settembre 1982 a Balsthal tra la SBB RAe 2/4 1001 e l’allora blu OeBB RBe 2/4 202 ex SBB -

Clic foto



- Foto Walter Reutsch / da: bahnbilder.de -



Clic foto



- Foto da: balsthal-collector.ch -



- RBe 2/4 202 a Balsthal nel marzo del 1990 -



- Foto Teutschmann / da: bahnbilder.de -



- Nuovamente in livrea rossa a Lutry -

Clic foto



- Foto da: panoramio.com -



Clic foto



- Foto da: railpictures.net -


- Link correlato: https://www.youtube.com/watch?v=MXkQQ27Tk7o -
- Modelli Märklin -

- 3127 -





- Foto da: auction.catawiki.com -



- 37867 -

Clic foto



- Foto da: modellbahnmarkt24.de -



- Fonti -
- oebb.ch -
- bahnbilder.de -
- de.wikipedia.org -

- Nino -
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
2132 Posts

Posted - 12 January 2019 :  10:00:14  Show Profile  Reply with Quote


Le automotrici diesel (sopra) montavano un motore Sulzer. (Foto: SLM)
Mentre i cofani delle elettromotrici (sotto) alloggiavano le componenti elettriche. (Foto: MFO)



La differente disposizione all'interno di ognuno dei due cofani.

Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
2132 Posts

Posted - 12 January 2019 :  15:08:26  Show Profile  Reply with Quote


(Foto: SBB Historic)
Go to Top of Page
Page: of 5 Previous Topic Topic Next Topic  
Next Page
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To:
Märklinfan Club Italia © 2008-2016 Märklinfan Club Italia Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06