Märklinfan Club Italia
Märklinfan Club Italia
Home | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 All Forums
 Argomenti ferroviari
 Altri argomenti ferroviari
 Ferrovie nella guerra
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Previous Page
Author  Topic Next Topic
Page: of 5

Piero Chionna

Italy
7558 Posts

Posted - 10 April 2018 :  10:55:14  Show Profile  Visit Piero Chionna's Homepage  Reply with Quote
Il bombardamento del viadotto di Altenbeken del 22 febbraio 1945


Piero
Go to Top of Page

Piero Chionna

Italy
7558 Posts

Posted - 28 March 2019 :  11:43:24  Show Profile  Visit Piero Chionna's Homepage  Reply with Quote
La ricostruzione delle ferrovie francesi dopo la Seconda Guerra Mondiale

"La renaissance du rail"

durata 57:48


https://www.youtube.com/watch?v=w7YKIeyfMV0

Piero
Go to Top of Page

Piero Chionna

Italy
7558 Posts

Posted - 01 June 2019 :  10:32:35  Show Profile  Visit Piero Chionna's Homepage  Reply with Quote
Dal sito https://eisenbahnstiftung.de

"Auch in diesem unbekannten Bahnhof leisteten die alliierten Flieger ganze Arbeit. (07.1944) Foto: Walter Hollnagel".

Luglio 1944, luogo dello scatto da identificare.
Ricordo che Roma fu occupata dagli alleati il 5 giugno 1944 mentre Ancona e Livorno furono liberate rispettivamente il 18 e 19 luglio. Gli alleati passato l'Arno a Pontassieve entrarono a Firenze il 13 agosto ma i combattimenti in periferia nord continuarono fino ai primi giorni di settembre.




Walter Hollnagel, fotografo ufficiale delle Ferrovie Tedesche:

https://shop.vgbahn.info/bahn-epoche/news/Der+letzte+Eisenbahnfotograf_195.html

Piero
Go to Top of Page

Andrea Coccioni

136 Posts

Posted - 04 June 2019 :  16:32:27  Show Profile  Reply with Quote
Azzardo che sia Rimini.

La linea Bologna Ancona era già elettrificata in continua da prima della guerra.

Il segnale a candeliere in primo piano indica le due direzioni Bologna e Ravenna, mentre dal lato opposto la linea, a doppio binario, sembra essere una sola.

Si intravede sullo sfondo una larga curva a destra, il che combacia con l'andamento della linea adriatica a sud di Rimini.

Il promontorio sullo sfondo mi pare quello che oggi è il Parco di Monte San Bartolo (Gabicce Monte, Fiorenzuola di Focara, a nord di Pesaro). E si vede chiaramente il mare Adriatico, in alto a sinistra.
Go to Top of Page

Piero Chionna

Italy
7558 Posts

Posted - 04 June 2019 :  16:49:46  Show Profile  Visit Piero Chionna's Homepage  Reply with Quote
Ho fatto dei confronti.
Andrea, mi sa che è proprio Rimini!
Se non sbaglio mi sembra di intravedere anche il profilo della Rocca di Gradara.

Piero
Go to Top of Page

Piero Chionna

Italy
7558 Posts

Posted - 23 June 2020 :  00:17:20  Show Profile  Visit Piero Chionna's Homepage  Reply with Quote
quote:
Originally posted by Piero Chionna

Sono passati 70 anni da quel terribile 6 luglio 1944 che vide il Nord Italia martoriato dalle bombe sganciate da oltre 530 velivoli degli stormi da bombardamento pesante della 15th USAAF.
Obiettivi ferroviari, come la stazione di Verona e i ponti di Casarsa e Latisana, ma soprattutto le industrie pesanti, tra cui le acciaierie di Dalmine, i depositi di carburante di Aviano e Porto Marghera, e le raffinerie "Aquila", presso Trieste.


L'Eco di Bergamo ha ricordato quella terribile giornata:
http://www.ecodibergamo.it/stories/Bergamo%20e%20Provincia/raid-su-dalmine-il-6-luglio-1944-dopo-70-anni-una-ferita-aperta_1065732_11/?attach_a_tags_1

La descrizione di Andrea Thum:
http://www.biografiadiunabomba.it/bergamo.html

Il ponte di Latisana colpito dai bombardieri del 450th decollati da Manduria


Il Tagliamento con il ponte di Casarsa colpito dai bombardieri del 450th BG







Il complesso profilo della missione del 6 luglio 1944 che vide impegnati i gruppi da bombardamento pesante della 15th USAAF con i B24 e B17 decollati dalle numerose basi del foggiano e i B24 decollati dalle basi salentine. Si notano i due rispettivi "Rendez Vous" sull'Isola di Caprara (Arcipelago delle Tremiti) e San Vito dei Normanni (Brindisi), ed il "Key Point" sul medio Adriatico, poche miglia a ovest di Sveti Andrija (Sant'Andrea), piccola isola dell'Arcipelago delle Elafiti che oggi appartiene alla Croazia.
Sulla carta sono indicati gli obiettivi della rete ferroviaria di Verona, Avisio, Casarsa e Latisana.


Piero
Go to Top of Page
Page: of 5  Topic Next Topic  
Previous Page
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To:
Märklinfan Club Italia © 2008-2016 Märklinfan Club Italia Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06