Märklinfan Club Italia
Märklinfan Club Italia
Home | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 All Forums
 Argomenti ferroviari
 Linee
 Linee ferroviarie abbandonate
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Previous Page | Next Page
Author Previous Topic Topic Next Topic
Page: of 10

robertocamorali

Italy
196 Posts

Posted - 10 June 2018 :  14:40:32  Show Profile  Visit robertocamorali's Homepage  Reply with Quote
Questa è una notizia molto positiva. Frequento la zona da anni in estate e so quanto sia difficile parcheggiare a Gallipoli. I turisti si recano in questa bellissima località in macchina e non in bicicletta, e credo che neppure i residenti si rechino nella città vecchia con questo mezzo. Ma i Km di piste ciclabili sono uno dei parametri che vengono valutati per dare i punteggi sulla qualità della vita. Tuttavia sarebbe necessario ristrutturare parte della viabilità e realizzare comodi parcheggi scambiatori in prossimità della fermata (non si può chiamare stazione) di Baia Verde.
Go to Top of Page

Piero Chionna

Italy
7089 Posts

Posted - 19 June 2018 :  10:14:52  Show Profile  Visit Piero Chionna's Homepage  Reply with Quote
Da "Torino Storia" numero 26, marzo 2018.

http://www.torinostoria.com/raccontano-i-binari-abbandonati/

Piero
Go to Top of Page

Nino Carbone

4324 Posts

Posted - 16 November 2018 :  17:16:31  Show Profile  Reply with Quote


- Linee ferroviarie italiane abbandonate / Da Superquark del 28 giugno 2017 -

- https://www.youtube.com/watch?v=NkBIsVAAqO8 -


- Nino -

Go to Top of Page

Piero Chionna

Italy
7089 Posts

Posted - 06 December 2018 :  18:23:15  Show Profile  Visit Piero Chionna's Homepage  Reply with Quote
Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio Brindisi, Lecce e Taranto

<< La Commissione Regionale per il Patrimonio Culturale, nel corso della seduta dello scorso 20 agosto, ha decretato il particolare interesse culturale della “Storica Ferrovia Militare Circummarpiccolo” (ubicata nel territorio di Taranto, con un breve sconfinamento a San Giorgio Jonico), in quanto testimonianza della storia militare e dell’identità del territorio tarantino.

La storia della tratta ferroviaria “Taranto Nasisi – Taranto Arsenale” si lega, infatti, tanto a vicende storiche e militari, quanto ad alcuni importanti avvenimenti culturali e socio-economici della città jonica.

Il tracciato, costruito poco più di un secolo fa e lungo 18 km, nacque per servire l’Arsenale della Marina Militare di Taranto e tutti gli insediamenti industriali e/o militari a ridosso del Mar Piccolo.
Nel corso degli anni, grazie all’indotto da essa generato, la “Circummarpiccolo” ha contribuito allo sviluppo sociale, economico, occupazionale e demografico della città di Taranto" >>



Riferimenti tracciato:

1 Stazione di Taranto
2 Pontile Regia Marina
3 Raccordo Genio Marina
4 Linea da/per scalo Bellavista
5 Scalo Nasisi
6 Raccordo Cantieri Navali "Tosi"
7 Linea per Brindisi
8 Scalo Buffoluto
9 Stabilimento Marimuni Buffoluto
10 Scalo deposito carburanti A.M. con raccordo
11 Scalo Cimino
12 Raccordo Reparti Esercito
13 Scuola Aviazione con scalo
14 Arsenale M.M.



Piero
Go to Top of Page

Piero Chionna

Italy
7089 Posts

Posted - 07 December 2018 :  14:17:19  Show Profile  Visit Piero Chionna's Homepage  Reply with Quote
Sullo stesso argomento segnalo un interessante documento che descrive il rapporto tra Arsenale e città di Taranto.

Pdf scaricabile qui

http://www.comune.taranto.it/index.php/taranto-tra-storia-ed-immagini/taranto-e-l-arsenale-militare

Piero
Go to Top of Page

Piero Chionna

Italy
7089 Posts

Posted - 19 December 2018 :  00:01:56  Show Profile  Visit Piero Chionna's Homepage  Reply with Quote
Riapre la Saluzzo - Savigliano.

https://www.lastampa.it/2018/12/18/cuneo/il-dicembre-viaggio-inaugurale-per-la-riapertura-della-ferrovia-saluzzosavigliano-h9JuUKuQEGYIkAg9drfOeK/pagina.html?utm_source=dlvr.it&utm_medium=facebook&fbclid=IwAR0DdSdN7Qf_gcL7ZyT7rnti399-MPw-uW0D2_h91T6jQVuueQexMikF_cg

Piero
Go to Top of Page

Fabrizio Mazzari

Italy
461 Posts

Posted - 06 January 2019 :  10:01:10  Show Profile  Visit Fabrizio Mazzari's Homepage  Reply with Quote
Da domani la sede legale dell'associazione sarà collegata al sistema ferroviario.

http://www.targatocn.it/2019/01/06/leggi-notizia/argomenti/attualita/articolo/alle-622-di-domattina-lunedi-a-saluzzo-arriva-il-primo-treno-dopo-6-anni-riprendono-i-collegame.html

Fabrizio.
Go to Top of Page

Piero Chionna

Italy
7089 Posts

Posted - 05 February 2019 :  16:19:58  Show Profile  Visit Piero Chionna's Homepage  Reply with Quote
Qualcosa si muove per la Transappeninica che dovrebbe consentire la circolazione di treni storici dall'Umbria verso Basilicata, Campania e Puglia.

https://www.nuovairpinia.it/2019/02/05/sul-treno-storico-da-perugia-a-matera-passando-per-lirpinia/?fbclid=IwAR11Wc4Jde6kXMyl_hUgBki0mZ5PPTnK1jQKS1pO4X3xvWXMmrYi-n1qfek

Piero
Go to Top of Page

Piero Chionna

Italy
7089 Posts

Posted - 25 February 2019 :  17:44:26  Show Profile  Visit Piero Chionna's Homepage  Reply with Quote
Foggia - Lucera - Lucera Città

Lucera è una città di 32945 abitanti che si trova in provincia di Foggia a 219 mslm.
Sebbene sia sconosciuta ai più, Lucera, l'antica Luceria romana, ha origine antichissime.
La sua posizione fortemente strategica ne favorì lo sviluppo.
La città ancora oggi conserva importanti monumenti di varie epoche.

L'antico Anfiteatro Romano:
https://www.romanoimpero.com/2010/07/lucera-puglia.html

La fortezza voluta dall'Imperatore Federico II di Svevia:
https://it.wikipedia.org/wiki/Insediamento_musulmano_di_Lucera






Dal punto di vista ferroviario Lucera doveva essere una stazione intermedia del collegamento ferroviario "Direttissima Roma - Puglie" via Colleferro, Frosinone, Rocca Secca, Rocca d'Evandro, Venafro, Isernia, Lucera, Foggia.
Il primo tronco di 19 chilometri tra Foggia e Lucera fu attivato il 31 luglio tra grandi festeggiamenti.
Purtroppo, a causa di varie vicissitudini, la nuova ferrovia direttissima non vide mai la luce e la stazione di Lucera, sebbene predisposta come stazione di passaggio rimase per sempre una piccola stazione di testa immersa nella campagna a poco meno di mille metri dal centro abitato.
La stazione era anche dotata di rimessa locomotive e piccola piattaforma girevole.

Il servizio si svolse regolarmente per anni con grande favore del pubblico.
Con l'attivazione del breve tronco Lucera - Lucera Città fu risolto il problema della relativa distanza tra il centro di Lucera e la sua stazione.
Il nuovo terminale fu realizzato dal Comune di Lucera; i lavori durarono 6 mesi e la cerimonia di apertura al servizio avvenne il primo luglio 1935 con grandi manifestazioni di gioia dei lucerini.

La Lucera - Lucera Città si originava da un deviatoio posto all'imbocco della stazione di Lucera, alla progressiva 19+153 (200 metri prima dell'asse del FV) e con curva a destra proseguiva in ascesa fino al terminale cittadino di Piazzale Porta ***** posto alla progressiva chilometrica 19+914,45.

E' interessante notare che il tronco Lucera - Lucera Città, a dispetto dei suoi soli 800 metri di lunghezza, deteneva due primati assoluti dell'intera rete della FS :

- Con i suoi soli 109 metri di raggio aveva la curva con il più piccolo raggio esistente su una linea FS.

- Con la sua pendenza del 60,8 per mille aveva la livelletta più acclive tra tutte le line FS esercitate senza uso della cremagliera.


Sulla linea entrarono subito in servizio le automtrici FIAT ALn.56 prima serie.
Negli anni successivi comparvero anche le nuove ALn.556 FIAT.

Gli anni della seconda guerra mondiale portarono un calo dei servizi ma con la fine del conflitto il traffico riprese con vigore e negli anni '50 furono superati i livelli prebellici.
Nel 1955 al terminale di Lucera Città ogni giorno giungevano da Foggia 26 convogli formati da due autotrici ALn.556 FIAT accoppiate a comando multiplo.
A questi si aggiungevano due misti che si attestavano alla stazione di Lucera.
Il traffico aumentava progressivamente e paradossalmente fu proprio questa una delle cause principali della fine della linea Foggia - Lucera - Lucera Città.
Nelle ore di punta le due ALn.556 non erano più in grado di accogliere a bordo i 300 e più passeggeri presenti sulla nuova banchina che nel frattempo era stata predisposta dal comune.
D'altra parte la composizione non era aumentabile a causa della limitata lunghezza del binario di arrivo a Lucera Città.
Si pensò di immettere in servizio le nuove automotrici ALn.668 previa aumento del raggio di curvatura da 109 a 150 metri, diminuzione della pendenza fino al 40 per mille e aumento della lunghezza della banchina di Lucera Città, ma gli anni '60 erano caratterizzati dallo sviluppo impetuoso e spesso incontrollato del trasporto su gomma.
Le proteste della popolazione non servirono a nulla e il 5 ottobre 1967 le FS chiusero l'intera linea Foggia - Lucera - Lucera Città non ritenendo opportuno alcun investimento.
L'esistenza della ferrovia fu difesa da sindaci e cittadini e a nulla valse la "marcia su Foggia" dei lucerini.
Come in tanti altre parti della penisola il trasporto su gomma aveva vinto sulla ferrovia, ma qui a Lucera la ferrovia fu paradossalmente vittima del suo stesso successo.

Passano molti anni ma Lucera non ha mai dimenticato il suo treno e così arriviamo al 2009 e alla nuova vita della Foggia-Lucera.
Un finanziamento statale in base alla Legge 211/1992 e uno relativo al piano 1994/1999 delle opere pubbliche della Regione Puglia ha permesso la ricostruzione e l'attrezzamento tecnologico della tratta, la cui proprietà e gestione è stata rilevata dalle Ferrovie del Gargano. Il servizio ferroviario in pre-esercizio è ripreso alla fine del 2008.
La prima corsa dimostrativa con il nuovo elettrotreno FLIRT è avvenuta il 20 gennaio 2009.
Sono stati ordinati 9 elettrotreni FLIRT per il servizio passeggeri sulla rete esercita dalle FdG.
Il servizio è stato aperto al pubblico il 14 luglio 2009.

Alla linea Foggia Lucera il compianto Ing. Piero Muscolino ha dedicato il volume " "Lucera e il treno" (Edizioni Calosci - Cortona - 1982) che è alla base di questa breve descrizione ed a cui rimando per uno studio più approfondito.



Prima dell'apertura del tronco Lucera - Lucera Città.




La planimetria del tronco Lucera - Lucera Città


(da "Lucera e il treno")














Un FLIRT delle Ferrovie del Gargano in sosta a Lucera.
Con la ricostruzione della linea è stato definitivamente eliminato il tronco Lucera - Lucera Città perché non suscettibile di ampliamento e penalizzante per l'eccessiva pendenza stabilendo come stazione terminale quella passante di Lucera.


(da trenomania.org)



***** il nome viene oscurato automaticamente dal sito, si rimanda alla planimetria e alle didascalie delle fotografie.







Piero
Go to Top of Page

Nino Carbone

4324 Posts

Posted - 30 March 2019 :  19:40:06  Show Profile  Reply with Quote


- Vecchia linea Ligure da Bordighera a Imperia -
(5 maggio 1992)

- https://www.youtube.com/watch?v=AX161UkIlmw / Bordighera-Sanremo -

- https://www.youtube.com/watch?v=QUah65GfwLU / Sanremo-Imperia -


- Nino -
Go to Top of Page
Page: of 10 Previous Topic Topic Next Topic  
Previous Page | Next Page
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To:
Märklinfan Club Italia © 2008-2016 Märklinfan Club Italia Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06