Märklinfan Club Italia
Märklinfan Club Italia
Home | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
 All Forums
 Storia delle ferrovie
 Ferrovie nel mondo
 Australia - New South Wales 4-6-2

Note: You must be registered in order to post a reply.
To register, click here. Registration is FREE!

Screensize:
UserName:
Password:
Format Mode:
Format: BoldItalicizedUnderlineStrikethrough Align LeftCenteredAlign Right Horizontal Rule Insert HyperlinkInsert EmailInsert Image Insert CodeInsert QuoteInsert List
   
Message:

* HTML is OFF
* Forum Code is ON
Smilies
Smile [:)] Big Smile [:D] Cool [8D] Blush [:I]
Tongue [:P] Evil [):] Wink [;)] Clown [:o)]
Black Eye [B)] Eight Ball [8] Frown [:(] Shy [8)]
Shocked [:0] Angry [:(!] Dead [xx(] Sleepy [|)]
Kisses [:X] Approve [^] Disapprove [V] Question [?]

 
Check here to subscribe to this topic.
   

T O P I C    R E V I E W
Gian Michele Sambonet Posted - 20 November 2012 : 16:22:14
New South Wales 4-6-2

Nel 1830 l'apertura della prima linea ferroviaria moderna tra Liverpool e Manchester fu un evento di portata mondiale, paragonabile al primo passo dell'uomo sulla Luna. Quando la notizia giunse in Australia, anche gli abitanti della piccola ma intraprendente colonia inglese del Nuovo Galles del Sud (New South Wales) decisero di dotarsi di una ferrovia.
Tuttavia, l'entusiasmo e il denaro inizialmente non furono sufficienti.
La Sydney Railway Company fu fondata solo nel 1849. Il Nuovo Galles del Sud affidō i lavori a un ingegnere irlandese, Shields, che propose come unico scartamento possibile quello del suo Paese natale, pari a 5 piedi e 3 pollici (1600 mm). Gli Stati di Victoria e dell'Australia del Sud si conformarono, mentre gli Stati di Queensland e dell'Australia Occidentale scelsero quello di 1067 mm, pių economico. Qualche tempo dopo Shields, scontento della retribuzione, se ne andō, lasciando il posto a uno scozzese, Wallace. Questi impose allora lo scartamento standard di 1435 mm, che era naturalmente quello del suo Paese natale. Le linee del Nuovo Galles del Sud furono costruite proprio in questo scartamento, lasciando alle altre compagnie ferroviarie la scelta tra questo scartamento, quello di 1600 mm e quello di 1067 mm.

Le Pacific C38 Class, considerate tra le migliori macchine australiane, entrarono in servizio in un'epoca in cui la locomotiva a vapore era al culmine del suo sviluppo tecnico, ma anche al termine della sua prestigiosa carriera. Progettate e ordinate prima della seconda guerra mondiale, le prime 5 locomotive di questa serie furono realizzate in versione carenata a partire dal 1943 dalla Clyde Engineering di Sydney. Le 33 macchine successive, non carenate, furono costruite nelle officine della compagnia ferroviaria del New South Wales a Cardiff e a Eveleigh. Si trattava di locomotive tradizionali, tecnicamente poco complesse, con movimento a espansione semplice. Erano tuttavia dotate dei migliori perfezionamenti dell'epoca: telalo all'americana, cuscinetti a sfera su tutti gli assi, griglia a sbalzo, servomotore a vapore per l'inversione di marcia. Nel confronto con la trazione diesel, che allora stava prendendo piede sulla rete australiana, la locomotiva a vapore non aveva ancora detto l'ultima parola quanto a robustezza e affidabilitā di funzionamento.

Qeste Pacific di scuola americana, che erano in grado di trainare il "Melbourne Express", un treno da 450 tonnellate, sulle difficili salite della linea di Albury, furono messe in testa ai grandi treni delle principali linee di Stato. Cominciarono ad essere ritirate dal servizio verso la metā degli anni '60. (Foto: Wikipedia)



.
2   L A T E S T    R E P L I E S    (Newest First)
Gian Michele Sambonet Posted - 21 November 2012 : 08:53:44


Treno speciale per i festeggiamenti del bicentenario della fondazione (1788) della Colonia (penale in origine) del Nuovo Galles del Sud nel 1988. (Foto: H. Ballantyne)
Gian Michele Sambonet Posted - 20 November 2012 : 17:59:30


Nel 1970 la C38 Class 3801 attraversō il continente australiano per i 3961 km che separano Sydney da Perth, quando una linea interamente a scartamento normale rese la cosa possibile. (Foto: Wikipedia)

Märklinfan Club Italia © 2008-2021 Märklinfan Club Italia Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06