Märklinfan Club Italia
Märklinfan Club Italia
Home | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 All Forums
 Plastici del Marklinfan Club
 Plastico digitale
 Scalo e altri moduli in varie configurazioni
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Next Page
Author Previous Topic Topic Next Topic
Page: of 5

Alberto Pedrini

Italy
11407 Posts

Posted - 24 October 2008 :  23:52:35  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
http://www.marklinfan.net/mod_alberto_4.htm

Ho terminato i test della nuova stazione che verrà collaudata alla due giorni di Bergamo l'uno e due novembre.
Il progetto prevede due aree distinte di manovra, una manuale e una automatica. Entrambe potranno essere poi sviluppate in modo autonomo su moduli separati secondo le esigenze.
Si tratta in sostanza dei due soliti fasci di binari, 4 per ogni senso di marcia, che, montati come a Bergamo con curve di ritorno, sono percorsi entrambi da ogni treno in transito.
Sul fronte del modulo c'è l'area di composizione convogli e manovra.
Quattro sganciavagoni e due tronchini consentono interessanti cambi di trazione ai convogli.
Un controllo all'ingresso di stazione mette al rosso il segnale sul modulo precedente, si può quindi manovrare un piena sicurezza.
Terminate le manovre, o lasciato passare il convoglio in arrivo, i treni escono dal modulo e percorrono la curva di ritorno per entrare nella stazione automatica.
Qui, secondo il classico schema a binari occupati tranne uno, il treno impegna il binario libero, si ferma gradualmente grazie a un signalmodul e comanda la partenza del treno fermo al binario attiguo a destra. Oltre a questo vengono predisposti gli scambi per l'arrivo del treno seguente.
A questo punto il treno esce di stazione e tramite un altro comando mette a rosso tutti i segnali di stazione. Contemporaneamente rimette al verde il segnale sul modulo precedente consentendo l'ingresso alla stazione manuale del convoglio successivo.
I tempi di partenza dei treni sono liberamente programmabili e il sistema non è influenzato dalla presenza di più pattini sul convoglio. Nessun reed è presente, quindi non sono necessari magneti sotto alle loco. Il sistema non fa uso di computer.
L'unica variabile a rischio è il malfunzionamento di uno scambio, ma a questo non c'è rimedio, si tratta di sfortuna...

Detto questo vi presento due immagini di anteprima.
La definizione di stazione "semi"nascosta deriva dalla presenza di un fondale e pochi elementi scenografici che consentono di tenerla in vista. Aumentando il grado di finitura della scengrafia e automatizzando entrambi i sensi di marcia lo spettacolo per i visitatori sarà assicurato

La stazione dal lato manuale



Il piccolo deposito di servizio (montaggio e verniciatura del mio amico Erli)




La cabina di manovra all'uscita della stazione automatica (sempre Erli)





I quattro segnali di arresto



L'auto del caposcalo che risiede nella casa con vista sul ponte. (anche questa opera di Erli)





Alberto

Piero Chionna

Italy
8600 Posts

Posted - 25 October 2008 :  01:10:15  Show Profile  Visit Piero Chionna's Homepage  Reply with Quote
Spettacolo ! E' una struttura imponente e dotata di elementi architettonici e soluzioni tecniche veramente pregevoli.
Ciao,
Piero

Go to Top of Page

Marino Di fazio

Italy
1393 Posts

Posted - 25 October 2008 :  09:00:10  Show Profile  Reply with Quote
Accidenti! l'impressione è che sarà una stazione semi nascosta destinata a diventare la stazione principale del PMM.
Gran bel lavoro Alberto, ci sarà da divertirsi.


Marino
Go to Top of Page

Callioni Nicola

Italy
343 Posts

Posted - 25 October 2008 :  11:29:19  Show Profile  Reply with Quote
Ottimo lavoro Alberto!!
Bravo,mi stupisci sempre!!
Ciao.

Callioni Nicola
Go to Top of Page

Carlo Mussi

Italy
441 Posts

Posted - 25 October 2008 :  12:29:01  Show Profile  Reply with Quote
Bravissimo Alberto
le foto fanno venire una grande voglia di vederlo dal vivo e i dettagli del funzionamento automatico fanno sorgere un sacco di domande e curiosita'.

A presto

Carlo
Go to Top of Page

Alberto Pedrini

Italy
11407 Posts

Posted - 28 March 2009 :  01:02:02  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
A distanza di tre settimane dall'expo di Verona vi aggiorno sullo stato di salute dei miei moduli. C'è stato un piccolo incidente di trasporto al rientro, dovuto a una mia disattenzione, che mi ha costretto a rifare completamente la linea aerea e i segnali dei due curvoni (e sostituire due binari). Ora è tutto a posto e i lavori proseguono come ho appena descritto nell'aggiornamento.
http://www.marklinfan.net/mod_alberto_4.htm
ciao

Alberto
Go to Top of Page

Carlo Rastelli

Italy
1665 Posts

Posted - 28 March 2009 :  08:34:28  Show Profile  Reply with Quote
Cosa è successo ai curvoni? son cascati? L'importante è che sia tutto nuovamente OK. In pratica il PMM è il tuo plastico! non vedo l'ora di avere il nostro...

Ciao! Valerio
Go to Top of Page

Luca Peloso

Italy
1725 Posts

Posted - 28 March 2009 :  16:42:55  Show Profile  Reply with Quote
avevo già avuto la possibilità di vedere il plastico dal vivo qualche settimana fa e ho notato che i lavori procedono ancora.
Complimenti ancora !
Però di fare alcune foto "notturna". Dal vivo è stata una esperienza indimenticabile.

Luca
(avana)
Go to Top of Page

Alberto Pedrini

Italy
11407 Posts

Posted - 28 March 2009 :  17:31:31  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
Questa configurazione è nata per caso, da mesi cercavo una soluzione per utilizzare i vari pezzi costruiti di volta in volta per le necessità comuni, ma non arrivavo a nulla di soddisfacente, prigioniero del mio pensiero "non trasversale".
Il curvone con castello era sempre il pezzo da cui partivo, in posizione d'angolo per sfruttare lo spazio. Poi il posto di manovra, interno, e quindi i moduli rivolti dentro. Niente da fare...
Come succede spesso il caso mi ha aiutato, per il collaudo delle curve riparate ho assemblato così e "ho visto" la soluzione.
Adesso si può giocare come si deve, anche in tre, avere ospiti spettatori e al contempo progredire con il paesaggio. La geometria è ripetibile e non escludo di preparare un nuovo scalo/stazione con scenografia finita da inserire al posto dell'attuale una volta pronto. Non mancheranno un paio di "prese" per i moduli degli amici invitati alle sessioni di gioco. Ho da fare per qualche decennio...

Alberto
Go to Top of Page

Carlo Rastelli

Italy
1665 Posts

Posted - 29 March 2009 :  10:11:15  Show Profile  Reply with Quote
Ma il modulo lungo con la galleria in K? anche quello dev'essere uno spettacolo a vedersi!

Ciao!
Valerio
Go to Top of Page

Alberto Pedrini

Italy
11407 Posts

Posted - 29 March 2009 :  11:52:30  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
Quello è stato mezzo smontato per mancanza di spazio e per renderlo idoneo ad alimentare una stazione nascosta al livello più basso.
Ci vorrà del tempo prima di vederlo finito.
Riguardando la pagina dedicata mi sono accorto che si erano persi i collegamenti alle immagini, ora ripristinati

http://www.marklinfan.net/pmm-alberto2.htm


Alberto
Go to Top of Page
Page: of 5 Previous Topic Topic Next Topic  
Next Page
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To:
Märklinfan Club Italia © 2008-2024 Märklinfan Club Italia Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06