Märklinfan Club Italia
Märklinfan Club Italia
Home | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 All Forums
 Scala 1
 I nostri plastici in scala 1
 Il mio tracciato all'aperto a quota 1300
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Previous Page | Next Page
Author Previous Topic Topic Next Topic
Page: of 4

Alberto Pedrini

Italy
11407 Posts

Posted - 23 October 2017 :  10:04:04  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
Pubblicato su facebook da un appassionato svedese, una soluzione per le nevicate sui tracciati all'aperto:

video


Alberto
Go to Top of Page

Alberto Pedrini

Italy
11407 Posts

Posted - 09 November 2017 :  19:41:39  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
Per ora ho procurato un mezzo di soccorso radiocomandato fornito anche di gru





Si arrampica ovunque, alla prima occasione lo metto sulla neve

Alberto
Go to Top of Page

Alberto Pedrini

Italy
11407 Posts

Posted - 27 August 2023 :  20:40:55  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
Nel 2021 avevo deciso di abbandonare l'idea di questo impianto per varie ragioni tra cui la principale era che l'area interessata, non recintata, era frequentata da cinghiali che di notte aravano il terreno alla ricerca di cibo. Lo scorso anno il problema è stato risolto e dopo un consulto con l'amico Fabrizio che ha confermato la validità dell'idea sono ripresi i lavori.
Il primo passo è stato l'ampliamento del primo scavo per dare spazio alla stazione a monte. Quindi altro lavoro con piccone e pala, livellamento grossolano della terra e posa di uno strato di pietrisco generico per verificare la fattibilità del progetto.
come avevo preventivato saranno posati binari LGB o Piko in scala G adatti quindi sia alla scala 1 che alla 2 a scartamento metrico.
Inizialmente la linea sarà a binario singolo da punto a punto in modo da renderla realizzabile in tempi ragionevoli, se poi tutto gira come deve avrò da fare per le prossime estati con il raddoppio della linea e curve di ritorno attorno ai due alberi per poter avere una circolazione più intensa e quindi più amici alla guida dei treni.
Questo implicherà la costruzione di ponti e viadotti piuttosto grandi con materiali edilizi in grossa scala, vedremo poi, nel frattempo descrivo quanto fatto questo mese di Agosto:

Alberto
Go to Top of Page

Alberto Pedrini

Italy
11407 Posts

Posted - 27 August 2023 :  21:09:39  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
Ecco quindi il primo passo



seguito dalla posa dei primi binari



e dai treni in scala G a scartamento metrico, edizione cinese funzionante a batteria con radiocomando





Dopo un positivo test di funzionamento della stazione ho poi steso una corda cercando a occhio un possibile percorso considerando l'orografia del terreno



a questa è seguito un picchettamento del percorso con bastoni sempre più lunghi in modo da poter poi verificare il dislivello



All'imbrunire ho messo sul cavalletto la livella laser e, battuto lo zero a monte, ho misurato il dislivello su ogni picchetto per verificare la pendenza di ogni tratto e poterla poi correggere con scavo o riporto di terra in seguito





Totale dislivello 130cm su 30mt pari a una media del 4,33%



Alberto
Go to Top of Page

Alberto Pedrini

Italy
11407 Posts

Posted - 27 August 2023 :  21:37:49  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
Si imponeva quindi un test di salita per vedere se la pendenza fosse accettebile e considerando la possibilità di una irregolarità del terreno ho impostato la prova al 6%



Prova superata con un carico di 1,5 kg distribuito sui due carri



e anche con un carico di 3,7 kg



Ottimo, mi dico, si prosegue con il tracciato e mi baso sulle geometrie delle curve Piko, dato che il tracciato verrà montato e smontato escludo l'uso di binari flessibili.

Si parte da monte e seguendo la prima traccia semplifico la linea in tratti dritti e curve tendendo poi una cordicella che guidi poi lo scavo del piano stradale, son quattro curve allineate così
1


2


3


e 4 che darà accesso alla stazione bassa


Resta il tracciato, già verificato nelle pendenze, da seguire per lo scavo seguente



E per concludere questa prima fase ho messo a dimora i primi alberi nani sempreverdi



La fase seguente sarà più impegnativa, scavare e mettere a livello terreni irregolari è materia in cui non sono esperto, mi piacerebbe finire prima dell'inverno im modo da lasciar consolidare il terreno e correggere poi in primavera, ma non c'è fretta




Alberto
Go to Top of Page

Alberto Pedrini

Italy
11407 Posts

Posted - 27 August 2023 :  21:47:22  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
IL tracciato definitivo è già deciso e disegnato con wintrack


Alberto
Go to Top of Page

Alberto Pedrini

Italy
11407 Posts

Posted - 06 September 2023 :  23:31:05  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
C'è sempre un modello di riferimento quando si inizia la costruzione di un tracciato, bene, per me è questo:

https://youtu.be/J1L4tfY1XwA?feature=shared

E l'occasione per visitarlo si presenterà il prossimo anno quando organizzano un raduno nel parco adiacente come ad Agosto 2023

https://youtu.be/cEm-qZ6KF9E?feature=shared




Alberto
Go to Top of Page

Alberto Pedrini

Italy
11407 Posts

Posted - 17 September 2023 :  17:16:16  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
Proseguono gli scavi, quasi arrivati alla stazione bassa





Per raggiugere il cantiere gli operai sono stati dotati di una Suzuky RC 1:24 adatta al fuoristrada estremo


Alberto
Go to Top of Page

Alberto Pedrini

Italy
11407 Posts

Posted - 21 October 2023 :  23:33:54  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
Ho approfittato delle ultime giornate di bel tempo per proseguire ancora con la costruzione della linea e dopo una serie di valutazioni economiche, ecologiche e di fattibilità ho scelto di fare la base della linea con piastrelle fatte con scarti di plastica e legno adatta per stare all'aperto. Misurano 40x40cm e sono leggere e lavorabili oltre che abbastanza rigide nelle giunzioni ad incastro.



Per le curve ho tagliato e cucito così



Dopo avere cercato di livellare il terreno ho quindi iniziato la posa





E contestualmente ho interrato la linea di alimentazione dei binari predisponendo due punti intermedi a circa 10mt



Poi ho posato i binari e fatto una prova estetica con massicciata e con aggiunta di di erba sintetica





In progetto (futuro) ci sarebbe anche la linea aerea, ma sia questa che la massicciata richiedono una posa fissa che per varie ragioni al momento escludo







Per la stazione superiore dovrò procurarmi altre piastrelle, sarà il prossimi passo



La stazione inferiore invece è stata aperta ai turisti per le prime prove di transito











E alla navetta automezzi







I treni salgono bene, nonostante alcuni punti al 9% a causa della difficoltà di rendere uniforme il piano inclinato della linea per le caratteristiche del terreno. Avrei dei brevi video che poi aggiungerò alla discussione in seguito.

Il maltempo poi è arrivato, prima nebbia piovosa e poi temporali che sono serviti per verificare la tenuta dell'impianto e dei treni





Ho quindi smontato i binari e preparato le due aree di alimentazione linea per la posa in seguito di edifici che coprano le giunzioni elettriche





E fatto i rilievi e le misurazioni per il raddoppio della linea con curve di ritorno alle stazioni come da progetto. Penso di realizzare i viadotti con piano in compensato marino posato su piloni in legno, i lavori in muratura sono troppo impegnativi e invasivi da un punto di vista ambientale. Bene, per ora è tutto, se riesco poserò ancora qualche piastrella dove serve, ma l'inverno è alle porte e ci sarà una bella pausa fino a primavera.

Alberto
Go to Top of Page

Carlo Mussi

Italy
441 Posts

Posted - 22 October 2023 :  10:35:25  Show Profile  Reply with Quote
Complimenti. Realizzazione bellissima.
Per l' idea delle piastrelle sono indeciso tra due aggettivi :
superlativa o "geniale".
Grazie per la condivisione.
Go to Top of Page
Page: of 4 Previous Topic Topic Next Topic  
Previous Page | Next Page
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To:
Märklinfan Club Italia © 2008-2024 Märklinfan Club Italia Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06