Märklinfan Club Italia
Märklinfan Club Italia
Home | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
 All Forums
 Indice delle Pagine locomotive Scala H0
 Svizzera - Elettriche
 Coccodrillo

Note: You must be registered in order to post a reply.
To register, click here. Registration is FREE!

Screensize:
UserName:
Password:
Format Mode:
Format: BoldItalicizedUnderlineStrikethrough Align LeftCenteredAlign Right Horizontal Rule Insert HyperlinkInsert EmailInsert Image Insert CodeInsert QuoteInsert List
   
Message:

* HTML is OFF
* Forum Code is ON
Smilies
Smile [:)] Big Smile [:D] Cool [8D] Blush [:I]
Tongue [:P] Evil [):] Wink [;)] Clown [:o)]
Black Eye [B)] Eight Ball [8] Frown [:(] Shy [8)]
Shocked [:0] Angry [:(!] Dead [xx(] Sleepy [|)]
Kisses [:X] Approve [^] Disapprove [V] Question [?]

 
Check here to subscribe to this topic.
   

T O P I C    R E V I E W
Alberto Pedrini Posted - 02 February 2010 : 13:04:47
Per vedere la scheda tecnica dei Coccodrilli, clicca sull'immagine accanto.

Per vedere la ricerca sui Coccodrilli di Nino Carbone e Gian Michele Sambonet, clicca sull'immagine accanto.
10   L A T E S T    R E P L I E S    (Newest First)
Gian Michele Sambonet Posted - 13 April 2020 : 12:12:12


Maschinenfabrik Oerlikon 1919. Ultime fasi di costruzione per le Fc 2x3/4 12252 e 12254. (Foto: MFO)
La prima fu consegnata nel 1919 ancora con questa classificazione. La seconda fu consegnata nel 1920 come Fc 6/8 14254.

Gian Michele Sambonet Posted - 12 April 2020 : 19:58:50


Officine di Bellinzona nei primi anni '20. (Foto: SBB Historic)
Gian Michele Sambonet Posted - 30 March 2020 : 15:51:33


Ce 6/8II 14254 a Erstfeld nel 1921. (Foto: Archivio Wehrli)



Il soprannome "coccodrillo" fu attribuito a queste locomotive ancor prima che facessero la loro comparsa.

Quando nel 1918 fu presentato ufficialmente il progetto ai vertici delle SBB, un ingegnere della SLM, riferendosi all'articolazione, disse: "si muove come un rettile della Costa Rica" intendendo il coccodrillo.
Questo aneddoto circolò tra i ferrovieri che battezzarono la macchina: "Krokilok".

Il catalogo Märklin del 1933 risulta essere il primo documento scritto dove si parla di "Krokodil-Locomotive".
Da qui nasce un equivoco tra molti appassionati, che ritengono l'appellativo sia stato coniato da Märklin e non provenga dall'ambiente ferroviario.



Ce 6/8III 14301 durante i primi test-drive a Oerlikon (Zurigo) nel 1926. (Foto: MFO)

Gian Michele Sambonet Posted - 22 March 2020 : 12:53:16


Göschenen, 17 marzo 1944. (Foto SBB Historic)
Gian Michele Sambonet Posted - 20 January 2020 : 15:38:03


Due pioniere della neoelettrificata linea del San Gottardo, la Ce 6/8II 14267 e la Be 4/6 12332, ancora insieme a Siggenthal il 14 settembre 1970. (Foto: Peter Willen)
Gian Michele Sambonet Posted - 07 November 2019 : 13:19:46


Ce 6/8II 14255, Airolo 1922. (Foto: SBB Historic)
Nino Carbone Posted - 02 November 2019 : 12:58:12


- I 100 anni di un'icona svizzera: il Coccodrillo del Gottardo -

- Per celebrare degnamente i cento anni del Coccodrillo, sabato 19 ottobre 2019 SBB Historic ha organizzato un evento straordinario
lungo le rampe del Gottardo, effettuando una tripla trazione da Erstfeld a Bellinzona (andata e ritorno) -

- https://www.youtube.com/watch?v=3eB42_lGGVM -


- Nino -
Gian Michele Sambonet Posted - 26 October 2019 : 19:06:37


Il coccodrillo storico Ce 6/8III 14305 a fianco della stotica SJ Hg 504 (ASEA 1948) a Storvik, Il 13 settembre 2015. (Foto: P. Pfeiffer)

Il 31 agosto 2015, il "Coccodrillo" Ce 6/8 III 14305 iniziò il suo viaggio verso Gävle in Svezia, a circa 170 km a nord di Stoccolma. Su invito del Museo delle Ferrovie Svedesi (Sverige Järnvägsmuesum), il "coccodrillo" vi avrebbe preso parte come ospite d'onore al grande festival ferroviario "100 anni di treni elettrici".
Era previsto che la locomotiva sarebbe tornata in Svizzera il 22 settembre 2015. Già sulla strada per il nord, sorsero problemi tecnici: un cuscinetto si era surriscaldato, nonostante la bassa velocità di crociera di 50 Km/h e le fermate di controllo regolari. Il pezzo fu rapidamente sostituito e la presenza al festival ferroviario in Svezia fu un successo.
Sulla via del ritorno sorsero altri problemi una volta raggiunta Berlino, dove il "coccodrillo" fu rimorchiato verso le officine Dampflokwerk Meiningen, l'ultimo importante impianto di manutenzione per locomotive a vapore nell'Europa centrale e occidentale ed è inoltre specializzato in revisioni e riparazioni di materiale rotabile ferroviario storico.
Gli specialisti di Meiningen si resero subito conto che la leggenda del San Gottardo aveva bisogno di una revisione completa, che in passato era stata rimandata più volte per mancanza di fondi.
La revisione generale è stata completata nell'autunno del 2017 e il 3 novembre il "coccodrillo" ha iniziato il suo viaggio verso casa che è durato quattro giorni.

Incontro storico tra il Ce 6/8III 14305 e la BR 01 118 a Meiningen in Germania nell'ottobre del 2015. (Foto: SBB Historic)

Gian Michele Sambonet Posted - 23 September 2019 : 18:38:21


Le tre macchine presentate da Maschinenfabrik Oerlikon nel 1919. (Cartolina da collezione privata, su segnalazione di Nino)

Nota: Il prototipo sopra citato come 1-C-1 (Be 3/5 12201) non era destinato al Gottardo, ma bensì all'altopiano della Svizzera interna. Da esso deriverà la Ae 3/6II.
Gian Michele Sambonet Posted - 23 September 2019 : 18:38:00


Il sopracitato Rangierkrokodil Ce 6/8II 14282 al lavoro a Winterthur, il 19 ottobre 1979. (Foto: Christian Zellweger)

Märklinfan Club Italia © 2008-2016 Märklinfan Club Italia Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06