Märklinfan Club Italia
Märklinfan Club Italia
Home | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 All Forums
 Argomenti ferroviari
 Le Stazioni di confine
 La stazione di Ventimiglia
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Next Page
Author Previous Topic Topic Next Topic
Page: of 9

Staff

Italy
423 Posts

Posted - 28 December 2008 :  12:35:44  Show Profile  Reply with Quote




Le nostre porte sull'Europa sono un argomento di grande interesse e fascino. I treni internazionali, le composizioni dei convogli e un pizzico di storia sono gli ingrenti base della nostra ricerca.
Le schede delle locomotive Märklin e compatibili che consentono di realizzare treni realmente esistenti completano questo argomento.

http://www.marklinfan.net/ventimiglia.htm

Piero Chionna

Italy
7559 Posts

Posted - 28 December 2008 :  14:37:28  Show Profile  Visit Piero Chionna's Homepage  Reply with Quote
Abbiamo raccolto un po' di materiale su Ventimiglia, città vicina al mio luogo di residenza.
La pagina non è definitiva e può essere considerata un esperimento.
Come vedete è stato inserito un archivio di foto d'epoca che amplia il discorso sull'impianto, esulando però dall'idea d'origine della sezione.
Non vorrei che la ricerca storica facesse perdere di vista il vero scopo di queste pagine che vorrebbero semplicemente catalogare le locomotive Maerklin i cui prototipi hanno frequentato, o frequentano, le stazioni di confine italiane.
A questo proposito sarei molto felice di conoscere il vostro parere.

Piero


Go to Top of Page

Maurizio Birolini

Italy
474 Posts

Posted - 28 December 2008 :  16:28:12  Show Profile  Reply with Quote
Un riassunto storico della stazione trattata, è solo un complemento che ripercorre la vita ferroviaria, quindi inerente alla stazione, secondo il mio parere può essere utile a ripercorrere la vita ferroviaria del sito di interesse. Un lavoro fatto come il tuo, Piero, può essere considerato un'ottimo complemento al tema, senza esulare dal tema. Io sono dell'idea che possa essere utile a molti, anche se non si propongono solo modelli in scala della Marklin, anzi potrebbe essere un modo di ampliare la visione del trattato per un semplice scopo istruttivo e amatoriale. Maurizio

Maurizio
Go to Top of Page

Alberto Pedrini

Italy
10685 Posts

Posted - 28 December 2008 :  18:20:37  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
La veste grafica delle nostre pagine è rimasta invariata nel tempo. Volutamente semplice (anche per ragioni di velocità di pubblicazione) necessita di pagine diverse per distinguere meglio gli argomenti.
Forse possiamo migliorare la consultazione mettendo in una pagina secondaria le notizie storico geografiche e lasciando in quella principale solo prototipi e modelli corrispondenti.
Nel frattempo non ho resistito, la foto del Ligure in transito a Montecarlo con in testa la BB25236 mi ha spinto a un piccolo upgrade della mia 3038, la BB9223, per ricreare il convoglio.
Mi rendo conto di avere creato un falso, ma l'illusione è garantita





Alberto
Go to Top of Page

Piero Chionna

Italy
7559 Posts

Posted - 29 December 2008 :  00:11:12  Show Profile  Visit Piero Chionna's Homepage  Reply with Quote
Non è possibile, la placca del "Ligure" è bellissima.
Sembra adesiva, raccontami qualcosa.
Ti consiglio di montare due pantografi monobraccio, vedrai che l'illusione sarà ancora maggiore.
Aggiungendo i doppi fari e modificando la griglia laterale avresti un modello molto simile al prototipo.
Questo è il modello Roco fotografato alla mostra di Beausoleil:
http://www.marklinfan.net/Beausoleil/2004-10-24%20302.jpg
Queste le caratteristiche tecniche del prototipo:
http://pagesperso-orange.fr/florent.brisou/Fiche%20BB25200.htm
(La velocità massima dovrebbe essere di 160 Km/h, non 130)
Una piccola nota critica: secondo me la livrea verde con modanature in alluminio era molto più bella della "béton" (grigio-arancio).

Ricordo che il piazzale della stazione di Ventimiglia è alimentato a 1500 Vcc.
L'alimentazione a 25000 Vca monofase inizia in zona Calandre, tra Ventimiglia e il confine di stato (prima foto d'epoca).
A Ventimiglia questa soluzione consente la libera cirolazione delle macchine FS, che vengono alimentate a 1500 Vcc, e delle macchine SNCF che naturalmente devono essere bicorrente (25000 Vca monofase/1500 Vcc).
Ai tempi del trifase la tratta francese, non essendo elettrificata, era il regno delle "Mikado" 141R del deposito di Nice St. Roch.

Piero

Go to Top of Page

Piero Chionna

Italy
7559 Posts

Posted - 05 January 2009 :  23:49:44  Show Profile  Visit Piero Chionna's Homepage  Reply with Quote
Il tratto di linea ferroviaria tra Menton e Ventimiglia fu teatro dei primi scontri armati della seconda mondiale.
Il 22 Giungno 1940 il treno armato 120/2/S della Regia Marina Italiana fu ripetutamente colpito dalle artiglierie francesi e numerosi uomini, tra cui il comandante, persero la vita.
Con l'armistizio del 25 Giugno 1940 la tratta Ventimiglia - Menton fu annessa alla rete FS e successivamente elettrificata con il sistema trifase; la stazione di Menton Garavan assunse il nome di Grimaldi, Menton divenne Mentone (il nome che aveva prima del passaggio alla Francia di Nizza e della Savoia);
Al termine del conflitto furono ripristinati i precedenti confini.


Il T.A.120/2/S e il suo equipaggio in due immagini del 1940 (foto Sturlese):






Go to Top of Page

Alberto Pedrini

Italy
10685 Posts

Posted - 06 January 2009 :  10:19:12  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
La placca del Ligure è stata disegnata con Cored Draw, il programma di disegno vettoriale.
Ho usato come modello l'ingrandimento della foto pubblicata sul sito.
Anche i caratteri sono un font esistente, trasformato in oggetto grafico e adattato in altezza e larghezza. Poi si devono trovare i due colori giusti, un grigio argento e il rosso scuro. E' necessario fare qualche prova di stampa per arrivarci.
Il passo seguente è ridurre alla misura giusta, anche in questo caso si prova a stampare, ritagliare e vedere il risultato.
Essendo un disegno vettoriale è sempre perfetto da -1000% a +1000%.
Quando tutto è a posto si può stampare su etichetta adesiva, io uso le Avery in poliestere bianco per stampante laser a colori.
Per ritagliare ci vuole un bisturi e la lente, anche la lama di un piccolo cutter è troppo grande.
Proverò i pantografi monobraccio, non penso di fare altre modifiche.

Ho cercato su internet la 141 a vapore, si trovano solo delle jouef verdi, oppure un bellissimo modello artigianale. Si potrebbe tentare l'installazione del pattino.



Alberto
Go to Top of Page

Piero Chionna

Italy
7559 Posts

Posted - 08 January 2009 :  19:25:47  Show Profile  Visit Piero Chionna's Homepage  Reply with Quote
Riporto alcuni dati che potrebbero interessare gli appassionati di storia delle ferrovie:

1880 - Inizia la costruzione del fabbricato in muratura della
stazione internazionale di Ventimiglia.
1881 - La linea del Moncenisio è interrotta da una frana. Il traffico viene dirottato per sei mesi sulla litoranea, di cui viene deciso il raddoppio della tratta Nice (Nizza) - Ventimiglia.
1883 - La CIWL inizia il servizio con il Calais-Nice-Rome Express.
1883 - La stazione di Ventimiglia viene allagata a causa dello straripamento del torrente Resantello.
1883 - A novembre inizia il montaggio della tettoia circolare in ferro e vetro.
1885 - Con la legge n°3048 del 27 aprile le "Ferrovie Alta Italia" diventano "Rete Mediterranea"
1886 - Inizia il servizio del Calais - Ventimiglia, denominato "Calais - Méditerranée Express"
1887 - il 23 febbraio un forte terremoto colpisce la provincia di Porto Maurizio (con Oneglia formerà Imperia dal 1923)
1898 - Si istituisce la relazione Nizza - Vienna.
1900 - Si stipula la convenzione tra le reti Mediterranea e Adriatica e la CIWL et de Grands Express per il transito in Italia del treno San Pietroburgo - Cannes.
1900 - Si istituisce la relazione Amsterdam-Den Haag-Berlino-Nizza-Ventimiglia con il treno "Lloyd Riviera Express"; inoltre la linea Ventimiglia-Nizza viene dotata di segnali regolati dal sistema di blocco.
1904 - Proteste da parte di Porto Maurizio per la decisione di costruire la nuova linea Cuneo-Nizza via Tenda, Breil sur Roya.
1904 - Entra in servizio il "Cote d'Azur Rapide" fra Parigi e Ventimiglia, con vetture salone e ristorante.
1905 - Con la legge n.137 del 22 aprile 1905 lo stato assume l'esercizio delle ferrovie.
1905 - Entra in servizio l'Extra Rapido Notte tra Parigi e Ventimiglia.
1906 - Inizia la costruzione della Cuneo-Ventimiglia via Breil s/R ed il raddoppio della Ventimiglia-Nizza.
1908 - Istituita la relazione Roma-Firenze-Cannes.
1909 - 5 febbraio: guerra turistica contro le località della riviera. Giornali svizzeri e tedeschi pubblicano false notizie su presunte nevicate e gelate a Nizza, Sanremo e Bordighera. Si tenta così di ostacolare i crescenti flussi turistici verso le località della riviera italiana e francese.
1909 - Si conclude il raddoppio della Nizza-Ventimiglia e a Ventimiglia viene attivato il nuovo ponte a nove arcate sul Roya.
1925 - il 15 dicembre si inaugura il "Milano-Nice Pullman Express" composto da vetture CIWL.
1926 - raddoppio della tratta Bordighera-Ventimiglia.
1928 - 30 ottobre: inaugurazione della Ventimiglia-Cuneo via Breil s/R.
1931 - 15 maggio: sulla litoranea viene completata l'elettrificazione trifase a 3600 V.
1940 - 22 giugno: duello di artiglieria tra i forti francesi ed il treno armato (T.A 120/2/S) della Regia Marina Italiana.
1940 - 24 giugno: Mentone è italiana e inizia la ricostruzione della tratta Ventimiglia-Mentone.
1941 - La Ventimiglia-Mentone viene elettrificata in trifase. La stazione di Garavan è ribattezzata Grimaldi.
Il primo marzo si effettua da Mentone un treno per Roma.
1943 - 28 ottobre: si inaugura la nuova stazione di Ventimiglia.
1944 - Ripetuti bombardamenti su Ventimiglia. Il 27 ottobre i tedeschi fanno saltare gli scambi e asportano materiali e arredi.
La stazione di Ventimiglia è resa inutilizzabile il giorno 28 ottobre.
1945 - 12 luglio: Ventimiglia ritorna italiana e non è più necessario il lasciapassare delle autorità francesi per raggiungere Ventimiglia da Bordighera.
1945 - Il 15 luglio, con due treni al giorno, riprende la circolazione ferroviaria tra Ventimiglia e Savona.
1946 - 4 settembre: Ripristinata la linea aerea trifase sulla Ventimiglia-Savona.
1947 - Inaugurazione della nuova stazione di Ventimiglia ricostruita.
1957 - 12 agosto: inizia il servizio del TEE "Ligure".
1967 - 8 ottobre: la Savona-Ventimiglia passa dalla alimentazione trifase alla continua.
1979 - Inaugurazione della ferrovia Cuneo-Ventimiglia rimasta interrotta dalla seconda guerra mondiale.




Go to Top of Page

Piero Chionna

Italy
7559 Posts

Posted - 08 January 2009 :  19:51:45  Show Profile  Visit Piero Chionna's Homepage  Reply with Quote
10 giugno 1940: l'Italia dichiara guerra a Francia e Gran Bretagna e Ventimiglia è subito in prima linea:

<<Nessuna interruzione deve avvenire se non in caso di necessità>>, così detta il telegramma del Gen. Graziani che spera di mantenere efficienti le linee ferroviarie che portano in Francia e che dovranno alimentare il probabile prossimo attacco del gruppo di Armate Ovest.
Prima della mezzanotte i ferrovieri italiani ricevono l'ordine di lasciare la stazione di Breil sur Roya, impianto in territorio francese sulla linea Cuneo-Ventimiglia. Analogamente i ferrovieri francesi abbandonano la stazione di Ventimiglia.
Di tutt'altro avviso sono le disposizioni della Francia, il cui esercito è schierato in una posizione difensiva basata su fortificazioni dotate di artiglieria.
Dalla Francia viene dato l'ordine di far brillare tutte le mine per le distruzioni previste, compreso il tunnel di Modane, entro il giorno 11 giugno alle ore 3.00.
Nella notte avvengono le prime esplosioni ai ponti, viadotti e gallerie.
Il giorno 11 risultano gravemente danneggiati i viadotti di Bassera e Bancao, i ponti di Saorge e Bevera, gli ingressi nord delle gallerie Mt. Grazian e Caranca. Gravemente danneggiate tutte le installazioni elettriche della stazione di Breil sur Roya e della linea Nice-Breil s/R.
Sulla litoranea, nel tentativo di bloccare l'attacco italiano, il Genio francese distrugge i ponti ferroviari di Menton nei valloni di Borrigo, Gorbio e Carei.

Ventimiglia, 1945:

SSE


Cabina B




Cabina D



Piero


argomento correlato:
http://www.marklinfan.com/f/topic.asp?TOPIC_ID=325
Go to Top of Page

Alberto Pedrini

Italy
10685 Posts

Posted - 08 January 2009 :  23:25:07  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
Piero, mentre fai le ricerche storiche ho cambiato i pantografi e tolto il gancio alla 3038, quasi ci siamo




Alberto
Go to Top of Page

Piero Chionna

Italy
7559 Posts

Posted - 08 January 2009 :  23:50:38  Show Profile  Visit Piero Chionna's Homepage  Reply with Quote
quote:
Originally posted by Alberto Pedrini

Piero, mentre fai le ricerche storiche ho cambiato i pantografi e tolto il gancio alla 3038, quasi ci siamo




Alberto



Ottimo.....cosa ne dici di applicare anche un paio di fari finti?
Ciao,
Piero
Go to Top of Page
Page: of 9 Previous Topic Topic Next Topic  
Next Page
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To:
Märklinfan Club Italia © 2008-2016 Märklinfan Club Italia Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06