Märklinfan Club Italia
Märklinfan Club Italia
Home | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 All Forums
 Scala Z
 Plastici in scala Z dei soci del Club
 Il plastico USA in Z di Raffaele Picollo
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Previous Page | Next Page
Author Previous Topic Topic Next Topic
Page: of 14

Raffaele Picollo

Italy
999 Posts

Posted - 18 April 2015 :  20:37:55  Show Profile  Visit Raffaele Picollo's Homepage  Reply with Quote
WOW! Bellissimo!
Grazie

Raf
Go to Top of Page

Raffaele Picollo

Italy
999 Posts

Posted - 20 April 2015 :  00:15:17  Show Profile  Visit Raffaele Picollo's Homepage  Reply with Quote
Una foto notturna, a sorpresa!


Raf
Go to Top of Page

Riccardo Bastianelli

Italy
2858 Posts

Posted - 20 April 2015 :  08:28:16  Show Profile  Reply with Quote
Immagino che le pietre siano tutte fissate al suolo
La luce in galleria è una chicca

Riccardo
Go to Top of Page

Carlo Rastelli

Italy
1661 Posts

Posted - 20 April 2015 :  09:54:06  Show Profile  Reply with Quote
Bella e suggestiva immagine Raf, sinceri complimenti per la realizzazione....

Ciao!
Carlo
Go to Top of Page

Raffaele Picollo

Italy
999 Posts

Posted - 20 April 2015 :  10:10:46  Show Profile  Visit Raffaele Picollo's Homepage  Reply with Quote
Dalle foto che mi diverto a fare ho la conferma che il nuovo plastico consente svariate inquadrature, basta spostarsi di pochi centimetri.
Si Riccardo, ogni pietra è incollata (singolarmente) al suolo o alle altre su cui si poggia... è stato un lavoro parecchio lungo

Raf
Go to Top of Page

albertomocchi

Italy
2381 Posts

Posted - 20 April 2015 :  11:57:23  Show Profile  Reply with Quote
mamma mia che foto!!!! stupenda
pensando alle dimensioni poi

Alberto
Go to Top of Page

Stefano Spina

Italy
640 Posts

Posted - 20 April 2015 :  12:19:49  Show Profile  Reply with Quote
Gli alieni sono tra noi....

Stefano
Go to Top of Page

Marino Di fazio

Italy
1332 Posts

Posted - 20 April 2015 :  12:39:31  Show Profile  Reply with Quote
Bellissimo lavoro Stefano, a quando un video?

Marino
Go to Top of Page

Nino Carbone

3583 Posts

Posted - 20 April 2015 :  13:20:15  Show Profile  Reply with Quote
- Senza parole -
- Nino -
Go to Top of Page

Raffaele Picollo

Italy
999 Posts

Posted - 10 May 2015 :  23:16:07  Show Profile  Visit Raffaele Picollo's Homepage  Reply with Quote
E' giunto il momento di illustrare un po' il Red Spider Canyon, scendendo un po' anche nei particolari tecnici. Spero la cosa sia gradita.
Innanzitutto ecco due immagini del plastico visto da davanti e visto da dietro.
In sintesi, il tracciato visibile è a singolo binario con un ramo deviato in corrispondenza della miniera, con due binari tronchi sezionabili.



Sul retro del tracciato c'è una stazione nascosta a 4 binari, tutti sezionabili, dotati di sensore attivo a raggi infrarossi di rilevazione dei convogli e deviatoi elettrici.
Ogniqualvolta il locomotore, arrivando al binario, passa sul primo sensore, il sistema lo rallenta gradualmente. In questo modo, impegnando lentamente il secondo sensore che sta alla fine del binario, il convoglio può essere fermato in modo preciso, consentendo di sfruttare tutta la lunghezza di ciascun binario, senza problemi che il locomotore "voli" lo stop.



Il cuore del sistema è una scheda Arduino Mega2560 ed il tutto è controllato con un semplicissimo telecomando a raggi infrarossi. Gli stati del sistema sono forniti da un pannellino LCD che, nella sua schermata principale, fornisce tutta una serie di informazioni:



In pratica il sistema ha due modalità principali: la MANUALE, nella quale l'operatore può azionare liberamente ogni parametro del sistema: avviare/arrestare il treno, cambiarne la direzione e la velocità, impostare gli itinerari, ecc. Soprattutto, l'operatore può "caricare" i vari convogli (massimo 4) nei binari della stazione nascosta ed il sistema memorizzerà automaticamente tutte le caratteristiche di ogni convoglio.

Nella modalità AUTOMATICA, il sistema si gestirà completamente da solo, decidendo quale convoglio fare partire, impostandone i giusti itinerari, settando direzioni, velocità, accelerazioni, sulla base delle informazioni che il sistema stesso ha "imparato" nella modalità manuale.
Durante la marcia automatica, l'operatore può comunque modificare la velocità di crociera che il sistema memorizzerà come nuova velocità del convoglio, una volta rientrato in stazione.

Ovviamente, in qualunque momento l'operatore può dare lo STOP immediato.

Pertanto, osservando le immagini, le informazioni commentate in ROSSO sono relative allo stato attuale dell'impianto, mentre quelle in GIALLO sono quelle relative a ciascuno dei 4 binari di stazione.
Per esempio, è possibile vedere che il binario 2 è occupato da un convoglio con locomotiva diesel, con motore di tipo 1, con direzione oraria e velocità di crociera pari a 50.

La seguente immagine, invece, è relativa al funzionamento automatico del sistema (partendo dallo stato dell'immagine precedente), in cui si vede che il treno che era sul binario n.1 è in linea (quindi i suoi parametri in GIALLO non compaiono più) ed i parametri in rosso informano l'operatore che il sistema è in funzione (GO), che la direzione è oraria, la velocità è di 150 ed i deviatoi sono impostati sugli itinerari (destro e sinistro) che conducono al binario 1.



Spero che questa spiegazione sia stata chiara ed interessante.
Nel caso, fatemelo sapere, così vedo di illustrare un po' anche altre pagine del menù.

Raf
Go to Top of Page
Page: of 14 Previous Topic Topic Next Topic  
Previous Page | Next Page
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To:
Märklinfan Club Italia © 2008-2016 Märklinfan Club Italia Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06