Märklinfan Club Italia
Märklinfan Club Italia
Home | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 All Forums
 Indice delle Pagine locomotive Scala H0
 Europa - Carrozze
 Carrozze Letti "P"
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Author Previous Topic Topic Next Topic  

Nino Carbone

5938 Posts

Posted - 21 June 2014 :  11:25:54  Show Profile  Reply with Quote
Carrozze Letti "P"

Nino Carbone

5938 Posts

Posted - 21 June 2014 :  12:26:43  Show Profile  Reply with Quote

- Carrozze Letti tipo "P" -
(Inox)





- Cenni di storia -

Tra il 1955 e il 1956 Ansaldo e Fiat costruirono 30 unitā di un lotto di 80 carrozze letti di nuovo tipo
realizzate per la prima volta in Europa con cassa interamente in acciaio inossidabile, sull'esempio
di vetture costruite da tempo negli Stati Uniti, le altre 50 furono costruite da: Nivelles e Carel et Fouché.

Il progetto, opera della Compagnia Internazionale delle Carrozze Letto (CIWL), mirava a contenere le spese
di manutenzione e a disporre di nuove vetture con un numero elevato, 20 posti letto,
in compartimenti singoli di 1a Classe.

Questi erano parzialmente sovrapposti e non risultavano particolarmente spaziosi, ma considerandoli
"speciali" ed applicando opportune tariffe, venivano incontro ad una clientela dalle mutate esigenze.

Queste vetture incontrarono una buona accoglienza che andō a consolidarsi nel tempo.

Vennero classificate tipo "P" in omaggio al loro progettista: Mr. Pillepich.

Furono numerate dalla 4.501 alla 4.580 e potevano circolare a 140 km/h.

Si distinguevano dalle altre carrozze letto, oltre che per l'aspetto lucente e le fiancate scanalate,
soprattutto per la notevole altezza e per la bombatura del tetto, di modo che la cassa della vettura
impegnava per intero quasi la sagoma limite UIC.

Le due fiancate proponevano una diversa finestratura: normale dal lato corridoio e con finestrini
di differente misura e livello dal lato cabine.

L'interno, a parte la sovrapposizione delle cabine, riproduceva il classico schema delle "WL":


- Doppia ritirata in fondo al corridoio -
- Piccolo "office" in fondo al corridoio per il conduttore -
- Intercomunicazione doppia -
- Riscaldamento ad aria soffiata -

(Caldaia a gasolio)
- Apparecchiatura elettrica -
(Comprendente una dinamo per la ricarica delle batterie azionata da una delle sale)

I carrelli erano anch'essi progettati CIWL (Schlieren N2) con ruote del diametro di 960 mm.
e la massa complessiva della vettura, rifornimenti compresi, era di 43 tonnellate.

Lunghezza ai respingenti 24.000 mm. - Larghezza 2.865 mm. - Altezza 4.253 mm. -

L'ulteriore modifica di richieste indusse la Compagnia, alcuni anni dopo, a ridurre l'offerta di cabine singole
e le vetture tipo "P" risultarono (perlomeno sulle FS), sottoutilizzate e ritirate dal servizio.

Questo accadde anche presso alcune amministrazioni estere, rimanendo ancora utilizzate
in Francia e in Spagna.

Negli anni '80 venne avviata una prima parziale trasformazione, alla quale fece seguito, una pių radicale
effettuata presso le Officine di Ostenda delle SNCB, limitata perō a sole 20 carrozze.

Alcune vetture furono dotate di cabine a 2 o 3 letti ottenute ottenute con l'accorpamento, in vari modi,
delle preesistenti cabine singole.

Le FS trasferirono le loro vetture, da tempo accantonate, ad altre amministrazioni, che rientrarono in servizio
presso un pool europeo costituito da ÖBB, SNCB e NS, giungendo in Italia dai transiti internazionali
di Ventimiglia e Domodossola.




- Immagini -

- Carrelli tipo Schlieren N2 -



- Foto Centro Storico Fiat / da: Mondo Ferroviario 108 -



(Clic foto)



- Schema Archivio Rivarossi / da: Mondo Ferroviario 108 -



- Carrozza Letti tipo "P" n. 4566, prima del lotto 4566-4580, allestita da Fiat vista dal lato corridoio -



- Foto Centro Storico Fiat / da: Mondo Ferroviario 108 -



- Carrozza Letti tipo "P" n. 4566 vista dal lato cabine -



- Foto Centro Storico Fiat / da: Mondo Ferroviario 108 -



- Estremitā interna con cuccetta per il conduttore e cabina singola con lo sfruttamento totale degli spazi -



- Foto Centro Storico Fiat / da: Mondo Ferroviario 108 -



- Le carrozze "P" ristrutturate ÖBB - SNCB - NS -

- Carrozza "P" delle ÖBB in composizione all'EN 225 "Donauwalzer" Ostenda-Vienna in partenza da Ostenda -



- Foto P.Casini / da: Mondo Ferroviario 108 -



Carrozza "P" delle SNCB a Roma Termini il 14 febbraio 1992 in composizione a un treno da Bruxelles -



- Foto B.Blasi / da: iTreni oggi 137 -



- Carrozza Letti delle NS a Rimini il 21 luglio 1993 in composizione con l'Italien Holland Express per Amsterdam -



- Foto R.Ferravante / da: iTreni oggi 141 -



- Modello Rivarossi -



- Foto catalogo Rivarossi 1963/64 -



- Nonostante il modello risalga a parecchi anni fa la sua lunghezza č in scala -





- Foto E.Ganzerla / da: Mondo Ferroviario 108 -



- LS Models -



- Foto da: it.wikipedia.org -



- Foto copertina da: drehscheibe-foren.de -
- Fonti: iTreni oggi 108 - iTreni oggi 137/141 - it.wikipedia.org -

- Nino -
Go to Top of Page

Alberto Pedrini

Italy
10728 Posts

Posted - 21 June 2014 :  13:54:06  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
Il modello Heris (che per un periodo ha coprodotto carrozze con LS models e ACME) del set olandese "Autoslaap"


Alberto
Go to Top of Page

Alberto Pedrini

Italy
10728 Posts

Posted - 21 June 2014 :  14:01:53  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
La stessa di ACME nel set "Espresso del levante"


Alberto
Go to Top of Page

Alberto Pedrini

Italy
10728 Posts

Posted - 21 June 2014 :  14:08:59  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
Ancora Heris in confezione singola con codice 18019



Alberto
Go to Top of Page
  Previous Topic Topic Next Topic  
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To:
Märklinfan Club Italia © 2008-2016 Märklinfan Club Italia Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06