Märklinfan Club Italia
Märklinfan Club Italia
Home | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 All Forums
 Argomenti ferroviari
 Altri argomenti ferroviari
 Le V2 ed il trasporto ferroviario
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Author Previous Topic Topic Next Topic  

jacopo susini

Italy
598 Posts

Posted - 03 January 2019 :  22:18:52  Show Profile  Reply with Quote
I missili balistici A4/V2 ed il trasporto ferroviario

Il primo Missile balistico operativo al mondo fu la A4 meglio noto come V2 (arma della vendetta 2)
Sviluppato dal team di Von Braun il primo missile venne lanciato il 18 marzo 1942 ma fu un fallimento
Il primo lancio con successo fu del 3 ottobre si avvicinò all’obbiettivo di 4 km


un missile pronto al lancio viene rifornito di ossigeno liquido

Come strumento bellico la V2 fu praticamente un fallimento la scarsa precisione la corta gittata ed il costo equivalente a quello di un bombardiere medio non ne avrebbero giustificato la realizzazione se non come arma del terrore
Tra le altre cose due fatti poco noti
Uno morirono più operai schiavizzati nelle fabbriche gestite dalle SS di quante vittime fecero i 6400 missili circa costruiti
Due il miglior se non l’unico risultato militare di rilievo fu la distruzione di alcuni aerei stazionanti in un aeroporto il 30 giugno 1943 peccato che fosse l’aeroporto tedesco di Carlshagen colpito da un missile fuori traiettoria

Resta il fatto che la V2 è stata la base per la realizzazione di tutti i missili successivi inclusi quelli che hanno portato l’uomo sulla luna

La produzione inizialmente si svolse a Peenemunde sul Baltico e venne spostata nelle fabbriche sotterranee di Nordhausen (ove si sfruttava il lavoro di deportati e prigionieri di guerra)


Operai dei campi di concentramento utilizzati nella costruzione dei missili
qui la camera di controllo volo

Per trasportare i missili dalle fabbriche ai siti di lancio vennero modificati dei normali carri pianale
Le V2 rientravano nella sagoma limite dei carri ma erano più lunghe
l’inconveniente fu risolto interponendo tra due pianali un carro a sponde alte a cui erano state tolte le paratie di testa in modo che la punta avesse gioco nell’affrontare le curve (da notare che i missili venivano trasportati senza la carica bellica e senza carburante)
inoltre vennero realizzati degli stanti snodati che una volta ricoperti dal telone davano al carro un aspetto particolare


carro pianale con stanti a destra si vede il carro a sponde alte


un carro pianale catturato dagli americani


nella foto si vedono alcuni carri con i teloni ed alcuni aperti


Uno dei carburanti era lo A-Stoff fondamentalmente ossigeno liquido per il cui trasporto vennero realizzati un carro cisterna ed un rimorchio ruotato particolari
Gli altri liquidi necessari erano trasportati con normali carri cisterna ed autobotti


carro per trasporto A-Stoff

Nel centro sperimentale di Peenemunde fu costruito un treno atto al lancio da bordo del missile ma non divenne mai operativo


il treno sperimentale si nota un carro pianale uno cisterna standard la cisterna del A-Stoff ed il carro lancio con il missile rizzato

Nel realizzare il convoglio per il trasporto delle V2 mi sono basato sulle foto di cui sopra
L’unica “licenza poetica” è il supporre che nel carro a sponde alte fossero caricate le parti staccate dei due missili quindi il contenitore per la testata bellica una cassa per i deflettori in carbonio ed una cassa più piccola per il fusibile/detonatore che veniva posto sulla cima del missile
Ho deciso di realizzare una terna di carri (due pianali ed un sponde alte) con i teloni in posizione ed una seconda senza i teloni e con gli stanti chiusi in un carro pianale e in metà dello sponde alte
aperti nell’altra metà come se fossero in procinto di essere scaricate





Naturalmente anche i convogli V2 erano accompagnati da carri contraerei (che non sempre riuscivano ad assicurare la protezione richiesta)



accludo il link ad un filmato realizzato subito dopo la guerra dagli inglesi praticamente un tutorial su come si effettuava il lancio di una V2 dal trasposto in ferrovia fino alla partenza

https://youtu.be/VDmaFj2dJ8A

jacopo

Gian Michele Sambonet

Italy
1433 Posts

Posted - 04 January 2019 :  14:36:25  Show Profile  Reply with Quote
Un'applauso per il sevizio e per la realizzazione dei modelli.

Michele
Go to Top of Page
  Previous Topic Topic Next Topic  
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To:
Märklinfan Club Italia © 2008-2016 Märklinfan Club Italia Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06