Märklinfan Club Italia
Märklinfan Club Italia
Home | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 All Forums
 Indice delle Pagine locomotive Scala H0
 Italia
 Gr.675
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Author Previous Topic Topic Next Topic  

Alberto Pedrini

Italy
10295 Posts

Posted - 10 January 2010 :  22:57:56  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote

Clic sull'immagine per la scheda




Alberto

Alberto Pedrini

Italy
10295 Posts

Posted - 14 August 2011 :  12:10:09  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
Ho trovato in rete un'immagine della 675 al lavoro.


Alberto
Go to Top of Page

Mario Puleo

Italy
1143 Posts

Posted - 14 August 2011 :  15:11:48  Show Profile  Visit Mario Puleo's Homepage  Reply with Quote
Sembra il sottopassaggio di corso Regina Margherita a Torino, tra Porta Susa e Dora sulla Torino-Milano.



Foto durante la costruzione nel 1928 (da www.museotorino.it)

Mario
Go to Top of Page

Andrea Coccioni

135 Posts

Posted - 16 August 2011 :  00:11:55  Show Profile  Reply with Quote
Il luogo è sicuramente quello e anche la data coincide con quella dei lavori, come è evidente dal confronto tra le due foto: nella prima lo stato dei lavori è un po' più avanzato, con la ferrovia già in sede definitiva sul nuovo cavalcavia (ma rimangono ancora i due binari provvisori sullo sfondo), la sede stradale attigua in costruzione e il corso Regina Margherita già quasi pronto per l'apertura alla circolazione, nel sottopasso.
Oggi altri lavori (passante di Torino) hanno fatto sì che la ferrovia sia sparita sottoterra; in corrispondenza del cavalcavia c'è un cantiere destinato a cambiare di nuovo l'aspetto di quel punto della città (non so esattamente quale sarà il risultato finale).
La 675, probabilmente, era alla trazione di un treno veloce tra Torino e Milano, appena ripartita da Porta Susa. Sarebbe interessante scoprire che servizio era...
Bella foto, molto interessante.

Ciao
Andrea
Go to Top of Page

Nino Carbone

4312 Posts

Posted - 13 November 2013 :  13:39:21  Show Profile  Reply with Quote

- Gr.675 FS (ex P8) -





- Cenni di storia -

Anche l'Italia ebbe, a seguito del Trattato di Versailles, la sua quota di P8, piccola,
in quanto all'Italia pervennero, a decorrere dal 1919, soprattutto locomotive del dissolto
Impero Austro-Ungarico, più che le macchine del dissolto Impero Tedesco.

A parte la prima serie di 10 locomotive del 1906, tutte quelle costruite dal 1907 al 1913
avevano un carico assiale di 16 ton. superiore a quello delle Gr.680 e Gr.685.

In quelle costruite dopo il 1913 il carico massimo per asse raggiungeva le 17 ton.,
decisamente inadatto per le linee italiane del tempo.

(La Gr.690 una delle macchine più potenti FS dell'epoca, lo stesso era limitato a 17.1 ton.)

Spesso si identifica le locomotive acquisite dall'Italia a seguito del Primo Conflitto Mondiale
come preda bellica, occorre una distinzione.

La vera preda bellica furono solo quelle conquistate nel corso dell'avanzata delle nostre
truppe oltre il vecchio confine, poche, come poche sono state le locomotive perse dall'Italia
a seguito dell'arretramento dopo la "rotta" di Caporetto.

Una buona parte di quelle provenienti dall'Impero Austro-Ungarico ci pervennero
a seguito della "ripartizione provvisoria" delle locomotive in dotazione ai depositi
del Trentino-Alto Adige e della Venezia Giulia.

Tutte quelle provenienti dagli antichi Stati Tedeschi ci vennero assegnate
in conto riparazioni danni di guerra.

Questo è il caso di tutte le macchine di origine prussiana pervenute alle FS
e dell'unica macchina proveniente dalle Ferrovie della Sassonia.

Tutte le P8 assegnate all'Italia a seguito di Versailles vennero consegnate alle FS
tra il 1919 e il 1922 per un totale di 25 unità con classificazione:

- Gr.675.001-025 -

Con la potenza di 1.180 CV, la velocità di 100 km/h e il rodiggio congeniale
alla rete italiana, fecero ritenere che avessero maggiore successo.

Però la quasi totalità di P 8 consegnate (a parte 5), erano di costruzione recente (1914-1918),
quelle con carico assiale maggiore, superiore a quello della Gr.746 e inferiore
di soli 100 kg. a quello della Gr.690.

Vennero dislocate sull'asse Firenze-Roma e 18 assegnate al DL di Firenze,
7 furono destinate al DL di Orte per la linea Orte-Foligno.

Quelle destinate a Firenze effettuavano saltuario servizio, oltre che sulla Firenze-Roma
sulla Firenze-Pisa-Livorno, tra le poche linee che permettevano il transito di queste macchine.

Con l'elettrificazione della Firenze-Roma, già nella seconda metà degli anni '30,
le Gr.675 non trovarono altre linee su qui viaggiare per il loro carico massimo assiale,
le FS gli preferirono le obsolete Gr.670 in parte modernizzate con la trasformazione
in Gr.671 a vapore surriscaldato.

Nel 1935 iniziarono gli accantonamenti e tra il 1938 e il 1940 le demolizioni.




- Immagini -

Una Gr.675 fotografata in un attimo di pausa sulla Viareggio-Roma.



- Foto da: Mondo Ferroviario 189 -



Al tempo in cui la dorsale Firenze-Roma era esercitata con la trazione a vapore.

La Gr.675.007 in stazione a Terontola (AR) con un direttissimo per Roma.

Particolare il sistema di rifornimento dell'acqua a ponte in modo da limitare
al minimo i tempi per questa operazione.




- Foto da: Mondo Ferroviario 189 -



- Foto copertina Alberto Pedrini -
- Fonti: Mondo Ferroviario 100 e 189 -
- Nino -
Go to Top of Page

Nino Carbone

4312 Posts

Posted - 13 November 2013 :  22:46:52  Show Profile  Reply with Quote

- Tabella P8 in Italia -



- Tabella da: Locomotive di preda bellica / Giulio Roselli / Ermanno Albertelli Editore -


- Nino -
Go to Top of Page

Alberto Pedrini

Italy
10295 Posts

Posted - 10 July 2016 :  19:34:40  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote

Alberto
Go to Top of Page
  Previous Topic Topic Next Topic  
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To:
Märklinfan Club Italia © 2008-2016 Märklinfan Club Italia Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06