Märklinfan Club Italia
Märklinfan Club Italia
Home | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 All Forums
 Indice delle Pagine locomotive Scala H0
 Svizzera - Elettriche
 Re 4/4II
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Previous Page | Next Page
Author Previous Topic Topic Next Topic
Page: of 4

Alberto Pedrini

Italy
10222 Posts

Posted - 31 August 2013 :  22:39:02  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
Anche le Märklin hanno un frontalino con cui chiudere il portagancio, ma manca poi un gancio realistico.
Nelle nuove fotografie appena pubblicate fanno mostra di se la Re4/4 11332 del set 26534, versione con i fari tondi, a cui ho montato un gancio in metallo Essemme.



E la vecchia Re4/4 11376 dello start set 29859, versione con fari rettangolari, a cui invece ho montato un gancio in plastica ben dettagliato.



Il resto delle foto sono qui:
http://www.marklinfan.net/sbb_re_4_4.htm

Alberto
Go to Top of Page

Alberto Pedrini

Italy
10222 Posts

Posted - 21 January 2014 :  00:06:37  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
Anche la Lion è entrata in scheda, 6° ospite.


Alberto
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
1433 Posts

Posted - 29 December 2018 :  19:23:21  Show Profile  Reply with Quote
Nel febbraio 2018 è iniziata la rottamazione anche per le Re 4/4 II.
Per ora sono tutte macchine della seconda serie (quelle con due pantografi), con al massimo 50 anni di lavoro alle spalle. Oltre a quelle incidentate e ritirate in precedenza, nel 2018 ne hanno già demolite 21, tutte parte della divisione Cargo. Ne faranno seguito altre anche della divisione Passeggeri.
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
1433 Posts

Posted - 06 January 2019 :  18:48:32  Show Profile  Reply with Quote


Doppia trazione in testa al Venice Simplon Orient Express (VSOE), sul Gottardo in direzione sud. Due macchine uniche: la Re 4/4II 11141 ex Swiss Express di prima serie, in colorazione rossa con logo SBB sul frontale e la Re 4/4II 11161 di seconda serie, ultima rimasta in colorazione verde nella divisione passeggeri.
Erstfeld, 10 luglio 2015. (Foto: Georg Trüb)
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
1433 Posts

Posted - 07 January 2019 :  11:32:10  Show Profile  Reply with Quote


Le principali differenze tra i prototipi consegnati nel 1964 e le macchine della prima serie di Re 4/4II consegnate nel 1966-67.
Sebbene il passo tra i carrelli fosse identico, i prototipi 11101-11106 (in alto) erano 10 cm più corti rispetto alle macchine della serie 11107-11155 (al centro). Inoltre i finestrini laterali dei prototipi erano più ravvicinati. Altre differenze erano nelle cabine di guida e in misura minore nel supporto delle molle principali dei carrelli.
Tra il 1972 e il 1975, alle macchine destinate al Swiss Express 11103, 06, 08, 12, 13, 33, 41 (in basso) fu allungato il pancone di circa 20 cm, per permettere il montaggio dell'agganciamento automatico. Sul frontale la croce svizzera fu sostituita con il nuovo logo SBB cromato.
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
1433 Posts

Posted - 07 January 2019 :  12:24:27  Show Profile  Reply with Quote


Mettendo a confronto la prima con la seconda serie di Re 4/4II (11156-11349 e 11371-11397), la cosa che salta all'occhio è la presenza di un solo pantografo a forbice nella prima serie e due pantografi monobraccio nelle seconda, con conseguente modifica della disposizione delle apparecchiature sul tetto. Ma da un'analisi più attenta si noterà che anche l'inclinazione del frontale è differente. Dai 6° della prima serie si è passati ai 9° della seconda, incrementando così la lunghezza complessiva della macchina di circa 50 cm, rimanendo comunque il passo tra i carrelli invariato.
Le macchine della seconda serie sono state consegnate a varie riprese, dal 1969 al 1985, e nel corso degli anni diverse migliorie sono state apportate alle cabine di guida. Dalla seconda consegna, i vomeri sono stati arretrati di 10 cm e i supporti delle molle principali dei carrelli, già differenti rispetto alla prima serie, ancora una volta modificati.
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
1433 Posts

Posted - 07 January 2019 :  13:16:49  Show Profile  Reply with Quote
La prima Re 4/4III 11350 (1967) era identica alle Re 4/4II di prima serie, le altre 11351-11370 (1971) erano identiche a alle macchine della seconda serie.
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
1433 Posts

Posted - 08 January 2019 :  11:09:47  Show Profile  Reply with Quote


Re 4/4II 11239 "Porrentruy". Ginevra, 1 ottobre 1979 (Foto: André Knoerr)

Con la nascita del Canton Jura nel 1978, mancava una Ae 6/6 che lo rappresentasse, così alla Ae 6/6 11483 furono applicati gli stemmi del nuovo cantone, divenendo la ventiseiesima locomotiva cantonale, ma senza baffi. I suoi stemmi precedenti, quelli del comune di Porrentruy, furono donati alla Re 4/4II 11239, che si trovava in revisione in quel momento nella stessa officina. Questa macchina rimase l'unica Re 4/4II con stemmi per lungo tempo. Marklin l'ha proposta tempo fa in versione rossa.
Nel 2016, su iniziativa del ferroviere Röbi Schlatter dell'SBB Historic Team Erstfeld, la Re 4/4II 11278 ricevette gli stemmi del comune di Cham dalla Re 6/6 11673, accantonata e poi demolita a seguito di un grave incidente avvenuto proprio a Erstfeld.

Re 420 278 "Cham". Niederbipp, 11 luglio 2016. (Foto: Georg Trüb)

Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
1433 Posts

Posted - 09 January 2019 :  09:01:26  Show Profile  Reply with Quote


Re 4/4II TEE 11252 e 11253 (Foto: Hans Pfander)

Le Re 4/4II in livrea TEE furono 9 in totale.
Le prime 4 (11158-11161), con colorazione TEE di fabbrica, entrarono in servizio sul Gottardo nel 1969, per essere utilizzate principalmente in testa al “TEE Roland” Brema - Basilea - Milano, composto da materiale DB.
Le altre 5 (11259-11263), sempre con colorazione TEE di fabbrica, entrarono in servizio sul Sempione nel 1972 (4 unità), per essere impiegate principalmente in testa al “TEE Lemano” Milano - Ginevra, composto da materiale FS. Una rimaneva di riserva.
Le prime 4 passarono al Sempione con la soppressione del “Roland" nel 1979 e furono impiegate anche in testa a treni come il “TEE Cisalpin” (Milano - Parigi, composto da carrozze Mistral 69 in acciaio inox delle SNCF/SBB) o il “Lutetia”. In occasiona della loro revisione generale, intorno al 1981-82, ricevettero la livrea verde.
Le seconde 5 rimasero in livrea TEE fino al 1993-94 e dai primi anni ’80 operarono principalmente nell’area di Zurigo e Basilea.

Argomenti correlati:
"TEE Roland"
"TEE Lemano"
"Lutetia" Milano - Parigi
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
1433 Posts

Posted - 09 January 2019 :  11:51:48  Show Profile  Reply with Quote




Tra il luglio 1983 e il febbraio 1985, la Re 4/4II 11181 ricevette questa particolare livrea psichedelica dell'artista argoviese Daniel Bourret (sopra). La stessa macchina tra il maggio 1999 e il febbraio 2005 ricevette la livrea "Zugkraft Aargau" (sotto). Quest'ultima livrea fu applicata anche a una Re 460.

Go to Top of Page
Page: of 4 Previous Topic Topic Next Topic  
Previous Page | Next Page
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To:
Märklinfan Club Italia © 2008-2016 Märklinfan Club Italia Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06