Märklinfan Club Italia
Märklinfan Club Italia
Home | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 All Forums
 Argomenti ferroviari
 Composizione treni merci
 Treni trasporto vino
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Previous Page | Next Page
Author Previous Topic Topic Next Topic
Page: of 10

Alberto Pedrini

Italy
11407 Posts

Posted - 03 May 2015 :  14:05:17  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
Ultimo arrivo, regalo di un amico , carro francese

cod. 94422


Alberto
Go to Top of Page

Piero Chionna

Italy
8597 Posts

Posted - 06 October 2015 :  23:54:20  Show Profile  Visit Piero Chionna's Homepage  Reply with Quote
Le transport ferroviaire des vins du Languedoc vers Paris [article]
R. Caralp
Revue de géographie de Lyon Année 1951 Volume 26 Numéro 3 pp. 273-295

http://www.persee.fr/doc/geoca_0035-113x_1951_num_26_3_2693

Piero
Go to Top of Page

Piero Chionna

Italy
8597 Posts

Posted - 28 January 2016 :  18:57:47  Show Profile  Visit Piero Chionna's Homepage  Reply with Quote
Tratto da "Umanesimo della Pietra" luglio 1987, numero unico a cura del gruppo umanesimo della pietra di Martina Franca (TA)





(* da delcampe.it)



Piero
Go to Top of Page

Piero Chionna

Italy
8597 Posts

Posted - 30 January 2016 :  12:22:32  Show Profile  Visit Piero Chionna's Homepage  Reply with Quote
Restiamo in zona con alcune vecchie immagini da Locorotondo:






(tratta da delcampe)


(tratto da "Umanesimo della pietra")

Piero
Go to Top of Page

Piero Chionna

Italy
8597 Posts

Posted - 21 February 2016 :  17:55:43  Show Profile  Visit Piero Chionna's Homepage  Reply with Quote
Da un opuscolo stampato nel 1903 in occasione della visita a Cerignola (FG) dei partecipanti al Congresso Internazionale di Agricoltura del 1903.
L'opera descrive le profonde trasformazioni attuate dalla Casa Ducale De La Rochefoucauld protagonista, insieme alla casa Pavoncelli, della vita economica di Cerignola a partire dalla fine dell'Ottocento.
Esso documenta prevalentemente la conduzione dei 3100 ettari di vigneto, su un totale di 4745, attuata dall'amministratore Millet.
La sua attivià a Cerignola iniziò nel 1893, dopo la rottura dei trattati commerciali tra Italia e Francia avvenuta nel 1892.
A seguito della crisi italo-francese il prezzo del vino da taglio prodotto nell'Italia meridionale crollò da 50 lire a sole 5-6 lire per ettolitro.
Sosthénes De La Rochefoucauld Duca di Doudeauville e di Bisaccia fu promotore di profonde trasformazioni delle tecniche di produzione, pioniere della meccanizzazione agraria, e sperimentatore delle prime macchine trebbianti a vapore e a forza animale.

Di particolare interesse per lo storico ferroviario è la breve descrizione di una linea ferroviaria a scartamento ridotto che collegava il piano caricatore della stazione FS di Cerignola Città ai vigneti, alla distilleria, all'oleificio e allo stabilimento vinicolo della Casa Ducale De La Rochefoucauld.

Il libretto è scaricabile qui:
http://pugliadigitallibrary.it/media/00/00/38/1221.pdf

L'Azienda Torre Quarto dopo vari scorpori e passaggi di proprietà è attiva ancora oggi.
Nel 1970 fu visitata da Mario Soldati nel suo viaggio alla scoperta dei vini italiani.
La descrive a partire da pagina 408 del suo libro "Vino al vino" (1970):
https://books.google.it/books?id=PP4pPqjs3MEC&lpg=PA409&ots=QTBlTs1xZB&dq=mario%20soldati%20torre%20quarto&hl=it&pg=PA409#v=onepage&q=mario%20soldati%20torre%20quarto&f=false









Piero
Go to Top of Page

Nino Carbone

6875 Posts

Posted - 25 July 2016 :  23:55:01  Show Profile  Reply with Quote


- di...vino e di...treno

- http://www.clamfer.it/03_Modellismo/TrasportoVino/TrasportoVino.htm -


- Nino -
Go to Top of Page

Piero Chionna

Italy
8597 Posts

Posted - 04 September 2016 :  12:32:32  Show Profile  Visit Piero Chionna's Homepage  Reply with Quote
Particolare da una vecchia cartolina raffigurante la stazione di Seclì-Neviano-Aradeo, in provincia di Lecce, sulla rete delle Ferrovie del Sud Est.


Piero
Go to Top of Page

Piero Chionna

Italy
8597 Posts

Posted - 12 January 2017 :  17:58:20  Show Profile  Visit Piero Chionna's Homepage  Reply with Quote
Una vecchia cartolina del porto di Genova tratta dal sito Delcampe.
Si notano anche alcuni carri Mv per trasporto vino.


Piero
Go to Top of Page

Piero Chionna

Italy
8597 Posts

Posted - 18 April 2017 :  23:56:25  Show Profile  Visit Piero Chionna's Homepage  Reply with Quote
Segnalo questa interessante discussione sul forum francese LR Presse:

http://forum.e-train.fr/viewtopic.php?f=5&t=5424

Piero
Go to Top of Page

Piero Chionna

Italy
8597 Posts

Posted - 02 May 2017 :  23:36:09  Show Profile  Visit Piero Chionna's Homepage  Reply with Quote
Un disegno che ritrae lo stabilimento "I.L. Ruffino" di Pontessieve (FI)
Nel disegno si nota il raccordo ferroviario con la stazione posta sulla linea Firenze-Roma. Il binario entra nello stabilimento attraverso un cancello; sul lato opposto si nota una piattaforma per la giratura dei carri.

La Ruffino fu acquisita nel 1911 dalla ditta Folonari di Brescia.



Ci spostiamo a sud con un'altra immagine di uno stabilimento Folonari. Tra il 1902 e il 1910 la ditta bresciana aveva acquisito cinque stabilimenti vinicoli in Puglia: San Severo, Barletta, Locorotondo, Squinzano e Galatina.
La produzione vinicola della regione era in ginocchio dopo l'epidemia di filossera e il blocco da parte del governo francese dell'importazione dei vini da taglio provenienti dall'Italia.

La Folonari considerava importante la presenza di ferrovie in prossimità degli stabilimenti vinicoli.

Nel libro «I Folonari: un’antica storia di vini e banche» Alberto Folonari racconta così l'esperienza pugliese dei primi anni del '900 del secolo scorso, anni di forte espansione che videro l'azienda bresciana diventare la prima azienda enotecnica italiana.

"Lo zio Francesco e il nonno Italo compresero bene che, sulla scorta della loro navigata esperienza e con l’aiuto di grandi enologi, avrebbero potuto accettare la sfida di produrre grandi quantitativi di vini realizzati con i più moderni procedimenti. Le cronache dei quotidiani pugliesi riportano con toni di gratitudine l’esempio dato dai Folonari, che impiantarono a Squinzano, nei primi anni del Novecento, il vigneto pilota che diede l’avvio alla ricostruzione viticola delle Puglie dopo la distruzione fillosserica. Lo sviluppo produttivo incontrò, come sempre avviene, una serie di circostanze favorevoli: fra tutte, la Puglia poteva contare su un asse ferroviario capillare. A Lecce la ferrovia era stata inaugurata nel 1866 e si era andata progressivamente sviluppando negli anni successivi nelle province di Taranto e Brindisi. Tutti gli stabilimenti vinicoli tra Brindisi, Squinzano, San Pietro Vernotico, Trepuzzi erano sorti lungo quella strada ferrata che determinò il lancio di un’economia vincente."

Nell'immagine che segue vediamo il cortile dello stabilimento Folonari di Galatina ripreso da un carro ferroviario in sosta sul binario adiacente.
Anche a San Severo (FG) la Folonari acquisì uno stabilimento enologico sulla strada vicinale Principato, subito al di là della ferrovia, con un binario di raccordo per i propri vagoni cisterna.
Lo stabilimento di Locorotondo (BA) adiacente alla stazione era dotato di una tubazione sotterranea che consentiva il carico dei carri ferroviari.







(fonte Del Campe)

link:

https://dialnet.unirioja.es/descarga/articulo/4803101.pdf

https://www.pressreader.com/italy/corriere-della-sera-brescia/20161124/281694024379563

http://divini.corriere.it/2015/04/10/vino-e-banche-un-baule-svela-la-dinastia-folonari/?refresh_ce-cp

http://blog.ilgiornale.it/wallandstreet/2015/06/17/i-folonari-storia-di-vini-e-banche/

http://www.quotidiano.net/speciali/vino/i-folonari-dalle-banche-al-vino-una-saga-appassionante-1.1502585

http://www.darapri.it/immagini/nuove_mie/attivitaenologicasansevero/attivitaenologica.htm

Piero
Go to Top of Page
Page: of 10 Previous Topic Topic Next Topic  
Previous Page | Next Page
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To:
Märklinfan Club Italia © 2008-2024 Märklinfan Club Italia Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06