Märklinfan Club Italia
Märklinfan Club Italia
Home | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 All Forums
 Indice delle Pagine locomotive Scala H0
 Germania - Vapore
 BR 19.1001 (sperimentale)
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Next Page
Author Previous Topic Topic Next Topic
Page: of 2

Nino Carbone

6146 Posts

Posted - 18 February 2012 :  21:27:57  Show Profile  Reply with Quote
Clic sulla foto per la scheda



Nino Carbone

6146 Posts

Posted - 18 February 2012 :  21:51:09  Show Profile  Reply with Quote

- BR 19 1001 Sperimentale / DRG -



- Foto da: eisenbahnstiftung.de -



- Cenni di storia -

Alla metà degli anni '30 l'industria tedesca fu costretta ad affrontare la crescente richiesta di locomotive ad alta
velocità, tuttavia i tecnici sapevano che il classico motore a vapore era arrivato alla fine del suo sviluppo,
almeno per quanto riguardava l'aumento di velocità.

Di conseguenza vennero studiate nuove tecnologie.

Si progettarono locomotive carenate dei Gruppi BR 61 Wegmann (1934) e BR 05 (1937) che non rispondevano più
ai criteri di economicità e di facile manutenzione.

Alle DRG servivano locomotive in grado di raggiungere i 175 km/h, una forza trainata di 250 ton, un carico per asse
di 17.5 ton. con una lunghezza massima di 22.40 mt. perché suddette macchine potessero essere ruotate
sulle piattaforme girevoli da 23 mt.

Per raggiungere questa velocità fu necessario applicate una carenatura per ridurre la resistenza dell'aria.

La Henschel di Kassel (Richard Rosen) progettò nel 1937 una locomotiva con rodiggio 1'Do1' a cui venne assegnata
la classificazione BR 19 1001.

La caldaia della BR 19 1001 proveniva dalla BR 44, ma era prodotta con acciaio speciale per sopportare meglio
la pressione delle 20 atmosfere previste.

Per ottenere una sufficiente massa di trazione ci fu la decisione di orientarsi su 4 assi motori.

Il concetto di base di questo nuovo studio fu l'utilizzo di un motore a vapore con 2 cilindri a "V" (di 90°) come
propulsore per ogni asse, un progetto altamente innovativo.

L’equilibro di funzionamento, dato dall'equilibrio delle masse in movimento, portò Richard Rosen a pensare
di utilizzare questo motore anche in una locomotiva.

Ogni asse, indicato con le lettere A, B, C e D, veniva mosso da un motore che era posizionato:

- a destra sugli assi B e D -
- a sinistra sugli assi A e C -


La locomotiva possedeva complessivamente 4 motori (2 per lato) e 8 cilindri a "V".


- I motori con pistoni a "V" sugli assi -



- Foto da: 125 Jahre Henschel Locomotiven -

I motori a vapore non erano altro che macchine a cilindri i cui diametri erano molto più piccoli delle altre locomotive
tradizionali essendo di soli 300 mm, il cassetto distribuzione misurava 180 mm e il suo comando avveniva attraverso
una regolazione conforme ad ogni gruppo.

Entrambi i pistoni del motore lavoravano ad un perno di manovella comune collegato direttamente all'asse delle ruote.

Ad una velocità di 175 km/h il numero dei giri al minuto era di 250, circa il doppio di quanto potesse ottenere una
normale locomotiva.

Per raggiungere questa velocità senza superare il regime di rotazione massimo previsto, le BR 05 avevano installate
ruote motrici di 2.300 mm, la BR 19 1001 invece, era stata dotata di ruote motrici da 1.250 mm.

Il primo test avvenne il 9 agosto 1940 tra Kassel e Hannover, ma quelli completi ebbero inizio a partire dal 5 dicembre
1940 su linee con caratteristiche diverse, (Treysa, Kreiensen e Northeim) durante i quali la locomotiva dimostrò
una notevole scorrevolezza fino a raggiungere 186 km/h.

Il prototipo fu consegnato alle DRG il 13 giugno 1941, le quali la trasferirono all'Ufficio Locomotive Sperimentali
di Grünewald (LVA).

Come tutte le locomotive di nuova concezione, le prove in linea evidenziarono diverse problematiche tra le quali
l'eccessivo surriscaldamento dei tubi a 400°, causa una carenza di tiraggio dello scarico che rimandava i fumi
nuovamente ai tubi riscaldatori.

Una modifica alla schermatura risolse il problema.

Causa la guerra non ebbe l'impiego cui era destinata, a partire dal 17 maggio 1943 la BR 19 venne utilizzata per
il traino di tradotte da 500 ton tra Berlino e Amburgo.

La velocità raggiunta, oltre 180 km/h, dimostrò comunque la bontà del progetto, in tempo di pace ci sarebbero stati
i tempi necessari per ulteriori ricerche in questa direzione, ma purtroppo le condizioni di quel particolare momento
storico non permisero ulteriori prove.

Venne trasferita nuovamente all'Ufficio Locomotive Sperimentali di Grünewald e nel corso di un attacco aereo,
la notte del 12 ottobre 1944, venne danneggiata gravemente.

Fu riparata su ordine delle forze americane, che a fine conflitto la trasferirono, assieme alla BR 52 2006 con tender
a condensa, a Monroe in Virginia, per essere esaminata nelle sue caratteristiche generali.

Nel 1949, Robert Rosen tentò poi in tutti i modi di riportare la locomotiva in Germania, ma con scarso successo, sia per
i costi, sia per la mancanza di un traffico veloce in una Germania alle prese con una difficile realtà.

Nella ricostruzione del dopo conflitto questa sperimentazione non venne più presa in esame.

Le condizioni in cui versava la nazione nel dopoguerra costrinse a seguire una tecnologia semplice ed affidabile
da poter essere realizzata rapidamente.

La BR 19 1001 venne demolita nel 1953.

Si concluse così una fase sperimentale promettente, contemporaneamente andò perduta una parte di storia e di quello
che era stato il frutto di un interessante processo evolutivo delle locomotive a vapore.

Questa locomotiva ha coinvolto molti appassionati di locomotive a vapore, non c'è libro di tecnica ferroviaria del vapore
che non si sia occupato del suo funzionamento e molti siti nel mondo si sono soffermati sulla sua storia.




- Dati tecnici -



- Disegno da: 125 Jahre Henschel Locomotiven -

- Anno: 1941 -
- Rodiggio: 1'Do1' -
- Velocità: 175 km/h -
- Lunghezza: 23.775 mm -

- Potenza: 1.700 PSi -
- Pressione caldaia: 20 kg/cm2 -
- Griglia: 4.5 mt2 -
- Cilindri: 8 (2x4 assi)
- Diametro cilindri: 300 mm -
- Corsa: 300 mm -

- Carico massimo per asse: 18.7 ton -

- Diametro ruote motrici: 1.250 mm -
- Diametro Bissel anteriore: 1.100 mm -
- Diametro Bissel posteriore: 1.250 mm -

- Tender: 2'3' T 38 St -

- Unità: 1 -

- Numerazione: BR 19 1001 -




- Immagini -

- BR 19 1001 (Lato sinistro) -



- Foto da: schneider-mayenfisch.com -



- BR 19 1001 (Lato destro) -



- Foto da: modelraiforum.com -



- Il modello -

- BR 19 1001 Brawa - Articoli 40135 / 40137 AC -



- Foto Frits Osterthun -





- Foto Brawa -



- Fonti -
- Andrea Luigi Meneghini / da: trainzitaliafoto.com -
- schneider-mayenfisch.com -
- Taschenbuch Deutsche Lokomotiven -

- Nino -
Go to Top of Page

Nino Carbone

6146 Posts

Posted - 04 March 2012 :  12:43:23  Show Profile  Reply with Quote


- BR 19 1001 nella stazione di Gensungen-Felsberg (linea Kassel-Treysa) in una delle corse di prova -

- 17 giugno 1941 -




- Foto Rudolf Kreutzer / da: eisenbahnstiftung.de -


- Nino -
Go to Top of Page

Alberto Pedrini

Italy
10743 Posts

Posted - 08 September 2013 :  00:53:07  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
Alla stazione seguente, stesso interesse...


Alberto
Go to Top of Page

Nino Carbone

6146 Posts

Posted - 08 September 2013 :  10:50:36  Show Profile  Reply with Quote

- Realistica e interessante ricostruzione, complimenti, ciao Nino -

Go to Top of Page

Alberto Pedrini

Italy
10743 Posts

Posted - 08 September 2013 :  23:08:48  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
Grazie Nino, poi pubblico la paginetta, nel frattempo aggiungo una cosa interessante tratta dal sito http://www.modelleisenbahnfan.de/



E' fatta con mantello e tender 3096 (Br03.10) e telaio 3096 (BR86) con altre necessarie modifiche





Nel 1974 sul Märklin Magazin c'era un articolo su come procedere, se a qualcuno interessa ne ho fatto una scansione:

http://www.marklinfan.it/documenti/br19-10.pdf

Tra le belle immagini riportate si vede finalmente la loco con un bel convoglio


Alberto
Go to Top of Page

Alberto Pedrini

Italy
10743 Posts

Posted - 08 September 2013 :  23:15:33  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
Di cui abbiamo un'immagine ripresa poco dopo


Alberto
Go to Top of Page

Alberto Pedrini

Italy
10743 Posts

Posted - 08 September 2013 :  23:59:44  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
I modelli Brawa non hanno bisogno di presentazioni, questo è della serie in metallo, fornito con i carter aperti oppure chiusi, come da foto, con limitazioni ai raggi di percorribilità. Il decoder sonoro è ricco di funzioni, ma la più caratteristica è proprio il rumore di marcia della loco, veramente unico, 8 cilindri a V, entusiasmante.

clic sulla foto per la scheda


Alberto
Go to Top of Page

Alberto Pedrini

Italy
10743 Posts

Posted - 01 January 2014 :  18:17:01  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
Nuove immagini della loco in costruzione dagli archivi Eisenbahstiftung.de

http://www.marklinfan.net/drg_br_19_1001.htm

Alberto
Go to Top of Page

Nino Carbone

6146 Posts

Posted - 11 April 2016 :  12:07:46  Show Profile  Reply with Quote


Clic foto



- Foto da: 125 Jahre Henschel Lokomotiven -


- Nino -
Go to Top of Page

Alberto Pedrini

Italy
10743 Posts

Posted - 12 November 2016 :  21:26:13  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
La 19 sul modulo di Fabrizio in sede Club




Alberto
Go to Top of Page
Page: of 2 Previous Topic Topic Next Topic  
Next Page
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To:
Märklinfan Club Italia © 2008-2021 Märklinfan Club Italia Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06