Märklinfan Club Italia
Märklinfan Club Italia
Home | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 All Forums
 Indice delle Pagine locomotive Scala H0
 Germania - Vapore
 BR 55.25-56 (G 8.1 prussiana)
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Author  Topic Next Topic  

Nino Carbone

6289 Posts

Posted - 21 May 2012 :  23:54:43  Show Profile  Reply with Quote
Clic sull'immagine per la scheda



Nino Carbone

6289 Posts

Posted - 22 May 2012 :  01:33:59  Show Profile  Reply with Quote

- G 81 prussiana (BR 5525-56) -





- Cenni di storia -

La grande espansione industriale nel nord della Germania aveva reso necessaria l'attuazione di una tempestiva
politica di costruzione di nuovi veicoli ferroviari che le Ferrovie Prussiane affrontarono con decisione.

Intorno al 1910, l'ammodernamento di molte linee della Prussia e dell'Assia permisero un carico assiale superiore rispetto
a quello precedentemente imposto alle macchine ad aderenza totale impiegate nel servizio merci.

Robert Gerbe, famoso progettista della P 8 e della S 6, decise di realizzare una locomotiva compatta ad aderenza totale
con soli quattro assi accoppiati, che avesse la stessa aderenza della G 10, che di assi ne aveva cinque.

Da questo progetto ne derivò nel 1913 una macchina ancora più potente, la G 8.1, in grado di trainare carichi
fino a 1.500 tonnellate.

Durante le prove, la G 8.1 fu capace di rimorchiare a 20 km/h un treno di 810 tonnellate su pendenza del 10‰.

Nessun'altra locomotiva ebbe un tale successo e così velocemente.

Tra il 1913 e il 1921 vennero costruite:

- 4.948 unità per le Ferrovie della Prussia -
- 137 unità per le Ferrovie dell'Alsazia Lorena -
- 10 unità per le Ferrovie del Mecklenburg -
- 6 unità per la "Gewerkschaft Deutscher Kaiser" -
(Unione delle miniere di carbone a Duisburg)


Totale 5.101 locomotive.

Altri Paesi europei ne commissionarono:
(20) Svezia , (22) Lituania, (50) Polonia, (64) Romania per un totale di 156 unità.

Con la Prima Guerra Mondiale andarono perdute quasi 2.000 locomotive per distruzione e risarcimento per danni di guerra
alle numerose Amministrazioni ferroviarie europee e attraverso questi risarcimenti la fama della G 8.1 si espanse su tutto
il continente, dal Belgio ai Balcani.

Nel 1925 la DRG rilevò 3.144 unità e nel 1934 altre 43 unità classificandole BR 55.25-56, 58.

Alla fine della Seconda Guerra Mondiale erano più di 1000 le locomotive sopravvissute.

Nel 1968, con l'Epoca IV, la DB riclassificarono la Classe: BR 055.

Nel 1969 presso la D/DR erano ancora in attività 150 unita e nella DB poco più di 50, l'ultima di queste, la BR 055 538
venne ritirata nel dicembre 1972.



- Nota -
Dal 1934 al 1941, 691 locomotive G 8.1 vennero dotate di un carrello Bissel anteriore che consetì l'aumento
della velocità massima da 55 a 70 km/h e ne migliorò l'inserimento in curva, oltre a ridistribuire il peso su 5 assi,
permettendo l'utilizzo di quelle macchine (riclassificate BR 56.1-8) anche al traino di convogli passeggeri
su linee che sopportavano un carico massimo per asse di sole 16 tonnellate.

- Link correlato alla BR 56.2-8: http://www.marklinfan.com/f/topic.asp?TOPIC_ID=1889#14993 -




- G 8.1 Breslau 5216 del 1915 in livrea "fotografica" (Werkfoto LHW Breslau) -



- La locomotiva -

Le prime unità vennero consegnate nel 1913 con classificazione:

- G 81 -

La G 8.1 aveva poco in comune con la leggera G 8, realizzata sempre da Garbe nel 1902, se non il rodiggio
e il diametro delle ruote.

Rispetto alla G 8 aveva una caldaia più grande e posta più in alto, con maggior spessore della lamiera, forno e griglia
più ampi, telaio più robusto, interasse più lungo, cabina più spaziosa.

Per garantire un peso aderente adeguato la macchina fu addirittura zavorrata nella parte anteriore,
portando il carico assiale a ben 17,6 t.

Solo il quarto asse aveva un gioco laterale di 3 mm su entrambi i lati, mentre gli altri erano saldamente fissati al telaio,
con i bordini delle ruote ridotti di 15 mm sui due assi mediani.

I due cilindri a espansione semplice con vapore surriscaldato agivano sul terzo asse accoppiato.

Le sabbiere, come i freni ad aria compressa di tipo Westinghouse, agivano sulla parte anteriore di tutte le ruote.

Dal 1914 furono installati i preriscaldatori di tipo Knorr.




- Dati tecnici -



- Anni: 1913-1921 -
- Modello: D h2 -
- Lunghezza: 18.290* mm -
- Velocità massima: 55 km/h -
- Diametro ruote motrici: 1.350 mm -
- Potenza: 1.260 PSi -
- Diametro cilindri: 600 mm -
- Corsa: 660 mm -
- Griglia: 2.58 m² -
- Pressione di esercizio: 14 bar -
- Carico massimo per asse: 17.6 ton -
- Peso di servizio: 68 ton -

- Tender: pr 3 T 16,5* / pr 2'2' T 21,5 -

- Unità costruite: 4948 + 137 + 10 + 6 + 156 -

- Totale 5.257 -

- Unità riclassificate DRG: 3.187 -

- Numerazione DRG: **BR 55 2501-5622, ***5523-5665, ****5801-5810, ****5851-5852 -


- Provenienza: **Prussia (3.122) / ***Saarland (43) / ****Mecklenburg (12) -



- Immagini -

- G 8.1 Münster 5239 del 1914 con numero di fabbrica Hanomag 7.500 -



- Werkfoto Hanomag -



- BR 55 4536 (ex Elberfeld 5258) costruita da Hanomag nel 1917 -



- Foto: Collezione Weisbrod -



- BR 55 2756 -



- Foto Ulrich Budde / da: bundesbahnzeit.de -



- BR 55 4220 -



- Foto Ulrich Budde / da: bundesbahnzeit.de -



- Museali -

La museale BR 55 3528 (Hanomag 1915) è esposta a Speyer.

La 55 3345 (Henschel 1915) è esposta al Museo Ferroviario di Bochum-Dahlhausen.




- Foto MPW57 / da: de.wikipedia.org -



- Modelli Märklin -

- 37550 / DB -



- Foto Märklin -



- 37551 / K.P.E.V. -



- Foto Frits Osterthun -



- 37552 / SNCF -



- Foto Märklin -



- 37554 / DB -



- Foto da: joahnvoermans.nl -



- 37555 / SJ -



- Foto Frits Osterthun -



- 37556 / SNCF -



- Foto Märklin -



- 37557 / FS -



- Foto Märklin -



- 37558 / ÖBB -



- Foto Märklin -



- 37559 / FS -



- Foto Alberto Pedrini -



- 37541 / FS -



- Foto Alberto Pedrini -



- Foto copertina: Guida alle locomotive a vapore / Luciano Greggio / Arnoldo Mondadori Editore -
- Fonti -
- traizitaliafoto.com -
- Taschenbuch Deutsche Damplokomotiven -
- Guida alle locomotive a vapore / Luciano Greggio / Arnoldo Mondadori Editore -


- Nino Carbone / Gian Michele Sambonet -
Go to Top of Page

Alberto Pedrini

Italy
10905 Posts

Posted - 07 January 2016 :  16:49:34  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
La versione belga SNCB 81 496 nel 1950



La versione francese SNCF 040 D 454 nel 1968



Dal sito eisenbahnstiftung.de
Go to Top of Page

Nino Carbone

6289 Posts

Posted - 29 March 2019 :  17:02:26  Show Profile  Reply with Quote


- SNCF / Tipo 040 D 63 a Thionville nel 1954 -
(Costruttore Henschel 1916 / Ritirata nel 1956)



- Foto da: cparama.com -


- Nino -
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
5070 Posts

Posted - 24 May 2021 :  12:13:08  Show Profile  Reply with Quote


- Fotoricordo con la G 8.1 Breslau 5201 (Linke-Hofmann 1914) in stazione a Breslavia nel 1915 -



- Foto: Coll. Thomas Samek -


- Michele -
Go to Top of Page
   Topic Next Topic  
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To:
Märklinfan Club Italia © 2008-2021 Märklinfan Club Italia Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06