Märklinfan Club Italia
Märklinfan Club Italia
Home | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 All Forums
 Argomenti ferroviari
 Altri argomenti ferroviari
 Ferrovie nella guerra
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Previous Page | Next Page
Author  Topic Next Topic
Page: of 5

Piero Chionna

Italy
8010 Posts

Posted - 09 April 2014 :  01:28:03  Show Profile  Visit Piero Chionna's Homepage  Reply with Quote
La copertina di un fascicolo di 22 pagine su tariffe e instradamenti dei convogli verso il Protettorato di Boemia e Moravia.




Con l'invasione della Cecoslovacchia da parte della Germania tutte le stazione avevano cambiato nome.
Sulle pagine 18 e 19 è pubblicato l'elenco delle stazioni cecoslovacche con la relativa denominazione in lingua tedesca:




Piero
Go to Top of Page

Piero Chionna

Italy
8010 Posts

Posted - 13 July 2014 :  19:41:08  Show Profile  Visit Piero Chionna's Homepage  Reply with Quote
Sono passati 70 anni da quel terribile 6 luglio 1944 che vide il Nord Italia martoriato dalle bombe sganciate da oltre 530 velivoli degli stormi da bombardamento pesante della 15th USAAF.
Obiettivi ferroviari, come la stazione di Verona e i ponti di Casarsa e Latisana, ma soprattutto le industrie pesanti, tra cui le acciaierie di Dalmine, i depositi di carburante di Aviano e Porto Marghera, e le raffinerie "Aquila", presso Trieste.


L'Eco di Bergamo ha ricordato quella terribile giornata:
http://www.ecodibergamo.it/stories/Bergamo%20e%20Provincia/raid-su-dalmine-il-6-luglio-1944-dopo-70-anni-una-ferita-aperta_1065732_11/?attach_a_tags_1

La descrizione di Andrea Thum:
http://www.biografiadiunabomba.it/bergamo.html

Il ponte di Latisana colpito dai bombardieri del 450th decollati da Manduria


Il Tagliamento con il ponte di Casarsa colpito dai bombardieri del 450th BG






Piero
Go to Top of Page

Piero Chionna

Italy
8010 Posts

Posted - 20 July 2014 :  23:34:23  Show Profile  Visit Piero Chionna's Homepage  Reply with Quote
quote:
Originally posted by Piero Chionna


6 luglio 1944 - Il ponte di Latisana colpito dai bombardieri del 450th BG decollati da Manduria





Un giornale americano pubblica la notizia dei bombardiamenti su Dalmine, Trieste e sui ponti ferroviari di Casarsa e Latisana:

http://www.450thbg.com/real/miscellaneous/newspaper/8/pages/51.shtml


Il giorno 11 novembre 1944 il ponte ferroviario di Latisana viene nuovamente colpito dai bombardieri B24 "Liberator" del 376th BG decollati dalla loro base di San Pancrazio Salentino.
Nello stesso giorno i bombardieri del 450th di Manduria colpiscono il ponte di Ora, sulla linea del Brennero.


L'immagine della ricognizione aerea (47th BW-376th BG) dopo il bombardamento su Latisana dell'11 novembre 1944




Un B24 del 376th BG fotografato a San Pancrazio Salentino (BR)
Da notare le grelle metalliche.



Google Maps: Dopo anni di abbandono si notano ancora tutte le piazzole di sosta del vecchio aeroporto di San Pancrazio Salentino.
La sua pista, che è ancora in discrete condizioni, è entrata anche nell'inchiesta sull'aereo dell'Itavia abbattuto a Ustica.

Dai verbali della commissione stragi:
http://www.fondazionecipriani.it/Scritti/lebugie.html

Inchiesta pubblicata da l'Europeo nel febbraio del 1992
http://www.stragi80.it/rassegna/settimanali/Eu_140292.pdf




Un "Narrative Report" della missione del 450th BG di Manduria (TA) sul ponte ferroviario di Ora (linea Verona-Brennero)

HEADQUARTERS
450TH BOMBARDMENT GROUP (H) AAF
APO-520 US ARMY
S-2 NARRATIVE REPORT
MISSION DATE: NOVEMBER 11, 1944


MISSION NBR. 172

TARGET: Ora, Italy - Railroad Bridge

I. CHRONOLOGY
Forty-one B-24 type aircraft took off from base at 0602-0636 hours to bomb the railroad bridge at Ora,Italy. One aircraft was an early return caused by landing gear failing to retract. Aircraft were loaded with 120.5 tons of 1000 lb G.P. bombs, instantaneous fusing. The early return aircraft jettisoned 3 tons in Bay of Taranto, and one other aircraft due to loss of hydraulic fluid and questionable braking power, jettisoned 3 tons. Thirty-nine aircraft returned 114.5 tons to base. Forty aircraft landed at base at 1028 hours. None lost. None missing. None at friendly fields.

II. ROUTE AND ASSAULT
Route was flown as briefed to 42.40N - 16.10E where due to weather the formation circled to attempt climbing over a swelling cumulus and cumuls-nimbus cloud bank with tops at 25,000 feet. Could not penetrate or climb over the weather and returned to base.

III. RESULTS
None. Mission returned early due to bad weather.

IV. ENEMY RESISTANCE
A. Fighters: None
B. Flak: None

V. OBSERVATIONS
None

VI. CASUALTIES
None

VII. FLIGHT LEADERS:

PILOT
Stevens
Venclik

BOMBARDIER
Myers
Kemp
NAVIGATOR
Schatzman
Cole
PILOT
Hobert

BOMBARDIER
Butner

NAVIGATOR
Fanshell



Il giorno seguente, 12 novembre 1944, i B24 del 450th BG di Manduria tornano a colpire il ponte ferroviario di Ora.
Questa è la foto scattata durante l'attacco:

http://www.450thbg.com/real/targets/194411/pages/05.shtml



Piero
Go to Top of Page

Piero Chionna

Italy
8010 Posts

Posted - 24 September 2014 :  18:51:00  Show Profile  Visit Piero Chionna's Homepage  Reply with Quote
I bombardamenti su Ostiglia

http://ostigliatreviso.altervista.org/tv-ost.html#7


Piero
Go to Top of Page

jacopo susini

Italy
609 Posts

Posted - 29 September 2014 :  23:49:09  Show Profile  Reply with Quote
Guerra fredda e nucleare in puglia
Andiamo un po’ oltre la seconda guerra mondiale ed arriviamo alla guerra fredda …. Nel 1959 venne stabilito di basare in italia i missili a medio raggio con testate nucleari Juppiter


(immagine da web)

Addestrati negli Stati Uniti i militari italiani si stabili di creare la 36ma brigata aeronautica di interdizione strategica.
Nella zona di gioia del colle vennero costruite 10 postazioni di lancio affidate congiuntamente a soldati italiani e statunitensi.
La posizione 1 è ancora identificabile, nel centro dell’immagine google (4/5 km a sud dell’aeroporto) è visibile un cerchio asfaltato. Il missile era posizionato al centro, sul quadrato in basso a destra c’era un generatore mentre nel rettangolo asfaltato in alto si posizionavano i rimorchi del carburante.



I missili vennero ritirati dopo le trattative seguite alla “crisi di cuba” del 1962/63 e le posizioni di lancio abbandonate.

Jacopo

ps notare la ferrovia Bari-Taranto che corre 400 metri circa a ovest del sito.....

Go to Top of Page

Piero Chionna

Italy
8010 Posts

Posted - 12 October 2014 :  00:56:12  Show Profile  Visit Piero Chionna's Homepage  Reply with Quote
Una bellissima fotografia a colori scattata a Tavernelle Emilia (BO) nel luglio 1944.
Sembra la scena di un film, ma è tutto vero.
Il convoglio in arrivo è trainato dalla E626.114.



(foto Walter Hollnagel)

Piero
Go to Top of Page

Nino Carbone

6391 Posts

Posted - 14 February 2015 :  00:14:00  Show Profile  Reply with Quote


- Martin B-26 in azione durante il bombardamento di Piteccio (Operation Strangle) il 28 aprile 1944 -

(Visibili ancora integri i 2 viadotti di Fabbricaccia e di Fabbrica)

Clic foto per localizzazione



- Foto da: it.wikipedia.org -


- Nino -
Go to Top of Page

Piero Chionna

Italy
8010 Posts

Posted - 19 April 2015 :  12:37:00  Show Profile  Visit Piero Chionna's Homepage  Reply with Quote
Dal sito http://www.robertsarmory.com/whitcomb.htm




Piero
Go to Top of Page

Piero Chionna

Italy
8010 Posts

Posted - 24 May 2015 :  01:18:01  Show Profile  Visit Piero Chionna's Homepage  Reply with Quote
24 Maggio 1915

Esattamente cento anni fa l'Italia entrava in guerra.

http://www.alpinimilanocentro.it/alpin_del_domm/giornali/Alpin22_supplemento%20treni.pdf

Piero
Go to Top of Page

Piero Chionna

Italy
8010 Posts

Posted - 06 June 2015 :  18:50:46  Show Profile  Visit Piero Chionna's Homepage  Reply with Quote
Fa piacere scoprire che le nostre ricerche vengono seguite anche al di fuori della ristretta cerchia degli appassionati di ferrovie.
E' un motivo per continuare a ricordare.

Da "Lettere Meridiane":

http://letteremeridiane.blogspot.it/2014/07/quando-foggia-somigliava-una-metropoli.html

Sullo stesso blog viene ricordato il tragico evento del 20 ottobre 1944, una delle pagine più nere della seconda guerra mondiale.

Il 451th BG decollato alle 7.58 da Castelluccio dei Sauri ha l'obiettivo di colpire gli stabilimenti Breda di Sesto San Giovanni, ma una squadriglia sbaglia rotta e manca l'obiettivo.
Il comandante, sottovalutando le conseguenza della sua decisione, ordina lo sgangio immediato del carico di bombe ancor prima di abbandonare l'area milanese.
Le bombe cadono sul quartiere popolare di Gorla.
Un ordigno ad alto potenziale centra in pieno la scuola elementare.
Muoioni 184 bambini e 19 maestre.

Sono "I piccoli martiri di Gorla".

http://letteremeridiane.blogspot.it/2015/05/parti-da-foggia-la-piu-agghiacciante.html

Il sito dedicato alla strage di Gorla:

http://www.piccolimartiri.it/index2.htm

Castelluccio dei Sauri faceva perte del complesso degli aeroporti di Foggia utilizzati dalla 15^ Armata dell'aviazione degli Stati Uniti.

Foggia Airfield Complex:
http://www.forgottenairfields.com/italy/apulia/foggia/foggia-airfield-complex-s561.html

Castelluccio dei Sauri:
http://www.forgottenairfields.com/italy/apulia/foggia/castelluccio-s562.html

Albert Speer, Ministro degli armamenti della Germania nazista così scrisse nelle sue memorie:

"I could see omens of the war's end almost every day in the blue southern sky when, flying provocatively low, the bombers of the American Fifteenth Air Force crossed the Alps from their Italian bases to attack German Industrial targets."

Piero
Go to Top of Page
Page: of 5  Topic Next Topic  
Previous Page | Next Page
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To:
Märklinfan Club Italia © 2008-2022 Märklinfan Club Italia Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06