Märklinfan Club Italia
Märklinfan Club Italia
Home | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 All Forums
 Argomenti tecnici di modellismo
 Controlli e apparecchiature digitali e analogiche
 Rallentamento prima di semaforo (binario M)
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Author Previous Topic Topic Next Topic  

chiara fritegotto

1 Posts

Posted - 15 May 2010 :  18:01:07  Show Profile  Reply with Quote
Ciao a tutti,
premetto che, data l'età, ho poca dimestichezza con i forum e può essere che la risposta al mio quesito sia già presente.
Il mio sistema è Marklin M e i treni tutti serie 800.
Il mio problema è quello di fare rallentare - in un plastico in cui viaggiano tre treni in modo completamente automatico - il treno in prossimità di un semaforo o di una stazione. E' possibile ridurre il voltaggio (e quindi la velocità) in una sezione di binario? Oppure se esiste, qual'è il sistema più semplice?
Grazie e buon fine settimana.
Nonno Piero

Alberto Pedrini

Italy
11063 Posts

Posted - 15 May 2010 :  22:09:31  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
Piero, ti sei scordato la password?

http://www.marklinfan.com/f/topic.asp?TOPIC_ID=578

Per rallentare i treni potresti sezionare i tratti che ti interessano, prima di stazioni e semafori, e alimentarli tutti inseme con un trasformatore apposito regolato a bassa velocità.

Alberto
Go to Top of Page

piero fritegotto

5 Posts

Posted - 17 May 2010 :  14:40:01  Show Profile  Reply with Quote
Caro Alberto,
come hai fatto a indovinare che avevo dimenticato la password? Ci voleva poco, vero? Il fatto è che, EVIDENTEMENTE, sto perdendo la memoria!
Grazie per il suggerimento: mi sembra l'uovo di Colombo. Semplice, ma efficace.
Un cordiale saluto.
Piero
Go to Top of Page

Carlo Mussi

Italy
421 Posts

Posted - 17 May 2010 :  19:46:09  Show Profile  Reply with Quote
Un'altro modo e' di inserire una resistenza un serie al circuito di trazione gestito dal segnale ( i due fili rossi). In questo modo la tratta di sezionamento governata dal segnale riceve la tensione di linea attenuata dalla resistenza. Attenzione a calcolare la potenza dissipata !!
Ciao Carlo
Go to Top of Page

piero fritegotto

5 Posts

Posted - 18 May 2010 :  09:30:46  Show Profile  Reply with Quote
Caro Carlo,
grazie per il consiglio. In questo modo, mi sembra di capire, il transito con semaforo verde non subirebbe rallentamenti al contrario di quanto avverrebbe utilizzando nei tratti sezionati un'alimentazione con un trasformatore regolato a una velocità inferiore. Mi potresti fare un esempio su come calcolare la potenza dissipata?
Grazie e ciao Piero
Go to Top of Page

Carlo Mussi

Italy
421 Posts

Posted - 18 May 2010 :  19:55:03  Show Profile  Reply with Quote
No a semaforo verde la marcia sarebbe comunque rallentata. Questa mi sembrava la richiesta.
Per il dimensionamento della resisitenza si dovrebbe conoscere la corrente assorbita dalla locomotiva; comunque possiamo tentare una valutazione. Assumiamo che la loco assorba circa 500 mA e che si desideri una riduzione del 20% circa nella tensione di alimentazione. Supponendo di alimentare al massimo ( 16 Volt) e di voler ridurre la tensione di 3 Volt ( che e' poco meno del 20% citato), ricorrendo all' aiuto del buon vecchio Ohm, si ricava un valore di resistenza di 6 ohm.
La potenza da dissipare e' dunque di 1,5W ( 6*0.5 * 0.5).
Un dimensionamento prudente suggerirebbe di utilizzare una resistenza da 5 Watt. Se infatti la loco assorbisse 1 Ampere ( es. un vorace Coccodrillo) la potenza dissipata sarebbe di 6 Watt. In questo caso la riduzione di tensione sarebbe ovviamente doppia e quindi la marcia ancora piu' lenta.
Vale la pena di ricordare che la dissipazione di potenza non e' continua , ma dura il tempo che il treno impiega per il transito sul sezionamento alimentato attraverso la resistenza.
Da quanto sopra emerge un limite di questo dispositivo : la marcia che si ottiene dipende dalla corrente assorbita dalla locomotiva e quindi puo' variare da motore a motore.
Sperando di non essermi perso nei calcoli Vi saluto
Carlo
Go to Top of Page

piero fritegotto

5 Posts

Posted - 20 May 2010 :  21:39:50  Show Profile  Reply with Quote
Grazie Carlo per la delucidazione espressa in termini sufficientemente comprensibili anche a chi, come me, non è particolarmente ferrato in elettrotecnica. Penso che nel costruendo plstico sperimenterò tutti e due i sistemi che tu e Alberto mi avete suggerito.
Ciao Piero
Go to Top of Page

massimo carvelli

Italy
364 Posts

Posted - 23 May 2010 :  17:40:09  Show Profile  Reply with Quote
quote:
Originally posted by piero fritegotto

Grazie Carlo per la delucidazione espressa in termini sufficientemente comprensibili anche a chi, come me, non è particolarmente ferrato in elettrotecnica. Penso che nel costruendo plstico sperimenterò tutti e due i sistemi che tu e Alberto mi avete suggerito.
Ciao Piero


Mi permetto di inserirmi nella discussione per dire:
1 - Piero (mi pare) voglia rallenatre i treni QUANDO E' ROSSO e non quando è verde.
Pertanto, secondo me, quanto Carlo suggerisce non è appropiato: la tratta-isolata canonica va lasciata e va realizzata come sempre si è fatto e si farà, senza alcuna modifica.
Va inserita invece una (o più) tratte-di-rallentamento.

2 - La tratta-di-rallentamento può essere realizzata in vari modi:
2a: alimentandola con un trasformatore ad-hoc (come già suggerito);
2b: inserendo sulla alimentazione una resistenza (come già suggerito)
2c: inserendo sulla alimentazione un certo numero di coppie-di-diodi-controparalleli(ogni coppia abbassa di 0,7 volt la tensione).

3 - Ciascuna tratta-di-rallentamento deve essere alimentata a-piena-tensione-nominale (cioè come viene alimentato tutto il resto del circuito) quando il semaforo è verde ed invece andrà alimentata come descritto al punto 2 quando il semaforo è rosso. Pertanto sarà necessario inserire un relè che gestisca questa alimentazione, comandato in sincronia con i comandi del semaforo. (Se non hai la linea aerea da gestire si può pensare di utilizzare i contatti per la linea aerea che già sono previsti all'interno del relè del semaforo).

Infine capisco che uno schemino sarebbe più utile, ma al momento non sono attrezzato, e probabilmente se qualcun altro ci legge, magari, è in grado di provvedere.
Ciao, spero di essere stato un po' utile


Siamo schiavi delle leggi, per poter essere liberi (Cicerone)
Go to Top of Page

piero fritegotto

5 Posts

Posted - 27 May 2010 :  17:28:56  Show Profile  Reply with Quote
Il mio problema è effettivamente quello di rallentare i treni prima dei semafori e in un tratto in discesa che, per ragioni di spazio, ho dovuto progettare con eccessiva pendenza e che, prevedendo una curva, temo comporti rischio di deragliamento. Mi sembra che fra le tre soluzioni proposte al mio quesito, quella di Alberto (alimentare i tratti in questione con trasformatore apposito) sia la più semplice e la più versatile in quanto consente anche di regolare agevolmente la velocità di macchine diverse (penso al tratto in discesa).
Grazie e ciao.
Piero
Go to Top of Page
  Previous Topic Topic Next Topic  
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To:
Märklinfan Club Italia © 2008-2022 Märklinfan Club Italia Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06