Märklinfan Club Italia
Märklinfan Club Italia
Home | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 All Forums
 Indice delle Pagine locomotive Scala H0
 Germania - Vapore
 BR 55.25-56 (Prussiana G8.1)
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Author Previous Topic Topic Next Topic  

Nino Carbone

5793 Posts

Posted - 21 May 2012 :  23:54:43  Show Profile  Reply with Quote

Clic sull'immagine per la scheda



Nino Carbone

5793 Posts

Posted - 22 May 2012 :  01:33:59  Show Profile  Reply with Quote

- BR 55.25-56 (Prussiana G 81) -





- Cenni di storia -

La grande espansione industriale del nord della Germania aveva resa necessaria l'attuazione di una tempestiva
politica di costruzione di nuovi veicoli ferroviari che le Ferrovie Prussiane affrontarono con decisione.

Robert Gerbe, progettista della P 8, predispose già nel 1902 i piani della G 8, una locomotiva merci ad aderenza
totale (0-4-0), destinata al traino di pesanti convogli merci oltre le 1000 tonnellate.

Da questo progetto ne derivò nel 1913 una macchina analoga, la G 81, la quale essendo più potente era in grado
di aumentare il traino di carico rimorchiato fino a 1.500 ton.

Tra le sue prove la G 81 fu in grado di rimorchiare a 20 km/h un treno di 810 tonnellate su pendenza del 10 ‰
alla velocità di 20 km/h.

Nessun'altra locomotiva ebbe un tale successo e così velocemente.

- 4.948 esemplari vennero costruiti per le K.P.E.V. tra il 1913 e il 1921 -
- 137 le Ferrovie dell'Alsazia Lorena -
- 10 le Ferrovie del Mecklenburg -
- 6 la "Gewerkschaft Deutscher Kaiser" -
(Unione delle miniere di carbone a Duisburg)


Totale 5.101 locomotive.

Altri Paesi europei ne commissionarono:
(20) Svezia , (22) Lituania, (50) Polonia, (64) Romania per un totale di 156 unità.

Con la Prima Guerra Mondiale andarono perdute quasi 2.000 locomotive per distruzione e risarcimento per danni di guerra
alle numerose Amministrazioni ferroviarie europee e attraverso questi risarcimenti la fama della G 81 si espanse su tutto
il continente, dal Belgio ai Balcani.

Nel 1925 la DRG rilevò 3.144 unità e nel 1934 altre 43 unità classificandole BR 55.25-56, 58.

Alla fine della Seconda Guerra Mondiale erano più di 1000 le locomotive sopravvissute.

Nel 1968, con l'Epoca IV, le DB riclassificarono la Classe: BR 055.

Nel 1969 presso le D/DR erano ancora in attività 150 unita e nelle DB poco più di 50, l'ultima di queste, la BR 055 538
venne ritirata nel dicembre 1972.



- Nota -
Dal 1934 al 1941, 691 locomotive G 81 vennero dotate di un carrello Bissel anteriore che permise l'aumento
della velocità massima da 55 a 70 km/h, permettendo l'utilizzo di quelle macchine (riclassificate BR 56.1-8)
anche al traino di convogli passeggeri su linee con un peso massimo per asse di 16 ton.

- Link correlato alla BR 56.2-8: http://www.marklinfan.com/f/topic.asp?TOPIC_ID=1889#14993 -


- La locomotiva -

Il difetto principale delle G8 era lo scarso peso aderente che portava spesso slittamenti.

La costruzione leggera della locomotiva non permetteva appesantimenti senza causare problemi al telaio.

Venne deciso di rivedere il progetto della locomotiva, sviluppando una variante più pesante,
con caldaia maggiorata, nuovo telaio però conservando le caratteristiche di base.

Le prime unità vennero consegnate nel 1913 con classificazione:

- G 8.1 -

La griglia era stata maggiorata da: 2.22 mt2 a 2.58 mt2., la caldaia venne rialzata
e il telaio in lamiera da 28 mm. permise di reggere pesi superiori dando maggiore stabilità,
venne inoltre mantenuto il diametro delle ruote motrici ma aumentato l'interasse da 4.550 a 4.700 mm.

Gli assi erano ancorati al telaio in 4 punti con equilibratori tra il primo e quarto asse.

Maggiore attenzione venne data all'equilibrio delle masse in movimento e questo risolse
gran parte dei problemi rilevati sulla G8.

Le sabbiere agivano su tutti gli assi ed i freni, Westinghouse e ad aria compressa agivano
sul davanti di tutte le ruote motrici.

Dal 1914 furono installati i preriscaldatori di tipo Knorr.




- Dati tecnici -

- Foto da: traizitaliafoto.com -



- Anno: 1913 -
- Rodiggio: D h2 -
- Lunghezza: *18.290 mm -
- Velocità massima: 55 km/h -
- Diametro ruote motrici: 1.350 mm -
- Potenza: 1.260 PSi -
- Diametro cilindri: 600 mm -
- Corsa: 660 mm -
- Griglia: 2.58 mt2 -
- Pressione di esercizio: 14 kg/cm2 -
- Carico massimo per asse: 17.6 ton -
- Peso di servizio: 68 ton -

- Tender preuß: 3 T 16.5* / 3 T 20 / 2'2' T 21.5 -

- Unità costruite: 4948 + 137 + 10 + 6 + 156 -

- Totale 5.257 -

- Unità riclassificate DRG: 3.187 -

- Numerazione DRG: *BR 55 2501-5622 / **5523-5665 / ***5801-5810 - ***5851-5852 -


- Provenienza: *Prussia 3.122 / **Saarland 43 / *** Mecklenburg 12 -



- Museali -

La museale BR 55 3528 (Hanomag 1915) è esposta a Speyer.

La 55 3345 (Henschel 1915) è esposta al Museo Ferroviario di Bochum-Dahlhausen.




- Foto MPW57 / da: de.wikipedia.org -



- Immagini -

- G81 K.P.E.V. - "Münster 5239" costruita da Hanomag -



- Foto da Eisenbahn Journal – Preussen Report – Band 6 / da: traizitaliafoto.com -



- BR 55 2756 -



- Foto Ulrich Budde / da: bundesbahnzeit.de -



- BR 55 4220 -



- Foto Ulrich Budde / da: bundesbahnzeit.de -



- Modelli Märklin -

- 37550 / DB -



- Foto Märklin -



- 37551 / K.P.E.V. -



- Foto Frits Osterthun -



- 37552 / SNCF -



- Foto Märklin -



- 37554 / DB -



- Foto da: joahnvoermans.nl -



- 37555 / SJ -



- Foto Frits Osterthun -



- 37556 / SNCF -



- Foto Märklin -



- 37557 / FS -



- Foto Märklin -



- 37558 / ÖBB -



- Foto Märklin -



- 37559 / FS -



- Foto Alberto Pedrini -



- 37541 / FS -



- Foto Alberto Pedrini -



- Foto copertina: Guida alle locomotive a vapore / Luciano Greggio / Arnoldo Mondadori Editore -
- Fonti -
- traizitaliafoto.com -
- Taschenbuch Deutsche Damplokomotiven -
- Guida alle locomotive a vapore / Luciano Greggio / Arnoldo Mondadori Editore -


- Nino Carbone / Gian Michele Sambonet -
Go to Top of Page

Alberto Pedrini

Italy
10672 Posts

Posted - 07 January 2016 :  16:49:34  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote


Dal sito eisenbahnstiftung.de

La versione belga SNCB 81 496 nel 1950



La versione francese SNCF 040 D 454 nel 1968




Alberto
Go to Top of Page

Nino Carbone

5793 Posts

Posted - 29 March 2019 :  17:02:26  Show Profile  Reply with Quote


- SNCF / Tipo 040 D 63 a Thionville nel 1954 -
(Costruttore Henschel 1916 / Ritirata nel 1956)



- Foto da: cparama.com -


- Nino -
Go to Top of Page
  Previous Topic Topic Next Topic  
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To:
Märklinfan Club Italia © 2008-2016 Märklinfan Club Italia Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06