Märklinfan Club Italia
Märklinfan Club Italia
Home | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 All Forums
 Argomenti ferroviari
 Composizioni nazionali
 DD669 Torino P.N.-Lecce
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Next Page
Author Previous Topic Topic Next Topic
Page: of 3

Piero Chionna

Italy
7297 Posts

Posted - 31 January 2009 :  15:37:29  Show Profile  Visit Piero Chionna's Homepage  Reply with Quote
Mio padre era pugliese, mia madre piemontese, sono nato ad Alessandria e ho vissuto in Piemonte i miei primi anni di vita, tra Alessandria, Asti e Torino.
Dal 1966 vivo in Liguria, ma con la Puglia ho un rapporto particolare.
Chissà, probabilmente sono li le mie vere radici.
I miei primi viaggi da Alessandria a Brindisi li ho fatti proprio a bordo del "Torino - Lecce", ogni estate, dal '58 al '63.
Mi è rimasto un lontano ricordo di quei viaggi in cuccetta, con mio padre che non riusciva a dormire e io che invece dormivo benissimo.
Il viaggio sembrava infinito; l'ultima tratta, quella non elettrificata a sud di Bari, era interminabile.
Nell'ultima parte del viaggio si stava con i finestrini aperti, per smaltire un po' il caldo che al mattino cominciava a farsi sentire.
Attraverso quei finestrini cercavo di entrare il più possibile in contatto con quel paesaggio dalla luce straordinariamente intensa, fatto di ulivi secolari, terra rossa, muretti a secco, mare e cielo.
Riconoscevo il passaggio a livello della "strada di mare" dove in attesa c'era sempre qualche carro trainato da cavalli (i "traìni"), poi il transito dalla stazione di San Vito dei Normanni (http://www.marklinfan.com/public/Piero%20Chionna/sv12.jpg), adiacente alla grande antenna della base NATO allora in costruzione (http://www.marklinfan.com/f/topic.asp?TOPIC_ID=1900), e a quel punto sapevo che il viaggio stava per finire.
Brindisi, stazione di Brindisi.....si scende tra la folla e il mare di bagagli degli emigranti che tornano alla famiglia dopo un anno di lavoro nelle fabbriche di Torino.
Dai, veloce, la corriera parte....ancora un attimo papà, fammi vedere il treno ancora per un momento.
La D341 borbotta e lentamente riparte; è l'ultimo sforzo; Lecce, il capolinea, è la prossima fermata.


Piero




In viaggio da Torino




a Lecce



con il DD669




Dai miei vecchi appunti del 1973 riporto la composizione del DD669 Torino P.N.-Lecce (rilevata ad Asti).

DD669
1^-2^ cl Torino P.N.- Taranto
2^ cl Torino P.N.- Taranto
2^ cl Torino P.N.- Lecce
2^ cl Torino P.N.- Lecce
2^ cl Torino P.N.- Lecce
2^ cl Torino P.N.- Lecce
1^ cl Torino P.N.- Lecce
CC Torino P.N.- Lecce
CC Torino P.N.- Lecce
CC Torino P.N.- Bari C.le
WL Torino P.N.- Bari C.le
1^ cl Torino P.N.- Bari C.le
2^ cl Torino P.N.- Bari C.le
2^ cl Torino P.N.- Bari C.le
2^ cl Torino P.N.- Bari C.le

E646 da Torino P.N. a Bari C.le
D443 da Bari C.le a Lecce (successivamente D445)
Una sola volta ho visto questo treno trainato da una D341.

Piero



Piero Chionna

Italy
7297 Posts

Posted - 31 January 2009 :  16:02:23  Show Profile  Visit Piero Chionna's Homepage  Reply with Quote
Dagli appunti del 15 luglio 1975 riporto la composizione del treno E660 (ex DD660) Lecce - Torino P.N.
La composizione è stata rilevata a Brindisi, pertanto mancano le sezioni Ta-To e Ba-To.

E660 (tratta Lecce-Bari C.le)

CC 1^-2^ cl Lecce-Torino P.N.
CC 1^-2^ cl Lecce-Torino P.N.
1^ cl Lecce - Torino P.N.
2^ cl Lecce - Torino P.N.
2^ cl Lecce - Torino P.N.
2^ cl Lecce - Torino P.N.
2^ cl Lecce - Torino P.N.
2^ cl Lecce - Torino P.N.
2^ cl Lecce - München (carrozza FS)
1^-2^ cl Lecce - Innsbruck (Carrozza FS)

Il giorno 15 luglio 1975 l'E660, da Lecce a Bari, era trainato dalla D445-1014.


Piero

Go to Top of Page

Carlo Rastelli

Italy
1664 Posts

Posted - 23 March 2010 :  19:18:10  Show Profile  Reply with Quote
Caro Piero, quanti ricordi.....è stato il primo treno che presi da Torino per andare alle Scuole C.E.M.M. a Taranto quando mi arruolai, sganciarono parte del convoglio a Bari.....correva l'anno 1978 ed avevo 17 anni appena compiuti.
Quando lasciai la stazione di Bari ed il piccolo convoglio, 3 carrozze affidate alla trazione diesel se non ricordo male OM, la linea non era ancora elettrificata, lasciando la stazione mi chiesi in che posto mi trovavo e vedendo che andava in direzione nord, per un breve tratto per poi dirigersi verso est, venni assalito dalla nostalgia di casa e non ero nemmeno arrivato a destinazione!, per sincerarmi chiesi al controllore se la destinazione del treno fosse quella giusta. La prima fermata era Acquaviva delle fonti....c'era la piccola stazione un deposito attrezzi e l'edificio dei bagni e tutt'attorno......il nulla.....aperta campagna!
A quell'epoca il viaggio durò 18 ore.....

Ciao!
Carlo
Go to Top of Page

Carlo Rastelli

Italy
1664 Posts

Posted - 23 March 2010 :  19:42:01  Show Profile  Reply with Quote
Mi sono ricordato che per la prima licenza, nel periodo di Natale, riservarono, solo per i militari, due carrozze serie 50000 castano/isabella, la finestra dei bagni aveva i vetri a rombo, poste in coda al convoglio, arrivato a Torino mi dovetti fare tutta la pensilina del binario con gli zaini.....il viaggio, causa maltempo e ritardi, durò 21 ore!!!!
Il resto del convoglio era composto sì da carrozze grigie, ma anche con qualcuna UIC rosso fegato che ritrovai nel viaggio di ritorno....
Un altra volta fu la tradotta militare che ci portò da Taranto a Rende (CS) dove ci fecero presiedere i seggi per le elezioni amministrative del Maggio 1979....le carrozze erano le 100 porte castano/isabella con il riscaldamento posto sotto i sedili di legno.....viaggio indimenticabile, nonostante la temperatura primaverile il riscaldamento rimase acceso tutto il tempo....sperimentata la sauna con scottatura delle terga......tranne il personale Ufficiale e Sottufficiale che ci accompagnava...loro viaggiarono su di una "corbellini" grigia
....ma questa è un'altra storia ed un altro convoglio!!!!

Ciao!
Carlo
Go to Top of Page

Piero Chionna

Italy
7297 Posts

Posted - 24 March 2010 :  07:54:42  Show Profile  Visit Piero Chionna's Homepage  Reply with Quote
I treni non sono tutti uguali, anche se il colore li rende simili.
Io apprezzo molto i racconti legati ai convogli che cerchiamo di riprodurre.
Le nostre esperienze personali, i nostri ricordi, ci consentono di "salire" ancora su quel convoglio e ci fanno scoprire gli aspetti più intimi di quella che altrimenti sarebbe solo una macchina.

Ciao,
Piero

Piero
Go to Top of Page

Marco Palazzo

Italy
142 Posts

Posted - 24 March 2010 :  16:04:32  Show Profile  Visit Marco Palazzo's Homepage  Reply with Quote
Grande Piero!!
Ma questa è poesia, musica per le mie orecchie!!!
Bravissimo!!!

Marco
Go to Top of Page

Carlo Rastelli

Italy
1664 Posts

Posted - 24 March 2010 :  21:15:12  Show Profile  Reply with Quote
Bel racconto Piero! è bello ogni tanto rituffarsi nei ricordi....
A proposito di ricordi....quando il convoglio da Bari andava a Taranto aveva una sola loco, viceversa sulla tratta inversa alle volte era in doppia ma alle volte aveva una specie di carro agganciato subito dopo la loco del medesimo colore, era privo di cabine e si vedeva visivamente degli sbuffi di vapore....non vorrei dire un eresia ma sembrava un carro preriscaldatore o qualcosa d'altro che serviva per aumentare la potenza di trazione considerato che doveva affrontare una discreta livelletta da Gioia del colle a Bari....mi sapresti dire cosa fosse
Grazie e buona serata!

Ciao!
Carlo
Go to Top of Page

Piero Chionna

Italy
7297 Posts

Posted - 25 March 2010 :  00:37:43  Show Profile  Visit Piero Chionna's Homepage  Reply with Quote
Non sono in grado di darti una risposta sicura.
Di certo la tratta Palagiano-Gioia del Colle della vecchia linea Taranto-Bari presentava pendenze e curve impegnative che potevano richiedere la doppia trazione sui treni diretti a Bari.
I carri che ricordi forse erano dei carri riscaldo a vapore come quelli che si vedono nella quarta foto di questo articolo dedicato al deposito locomotive di Taranto (dal sito ATSP):
http://www.atsp.it/content/view/125/128/

Ciao,
Piero

Piero
Go to Top of Page

Carlo Rastelli

Italy
1664 Posts

Posted - 25 March 2010 :  07:00:00  Show Profile  Reply with Quote
Grazie Piero!, sia la tratta che il carro sono quelli, non sapevo che fosse stata costruita un altra linea mi ricordavo che il treno si inerpicava per arrivare a Palagiano, ero rimasto che avessero elettificato quella esistente e si parlava di raddoppio della linea....
Buona giornata e grazie ancora!

Ciao!
Carlo
Go to Top of Page

Piero Chionna

Italy
7297 Posts

Posted - 25 March 2010 :  11:06:07  Show Profile  Visit Piero Chionna's Homepage  Reply with Quote
E' passato un bel po' di tempo e comincia a diventare difficile delineare un quadro preciso di quello che si poteva vedere durante un viaggio attraverso l'Italia degli anni '70.
Questa mattina ho ripreso i miei vecchi quaderni su cui ero solito annotare i dati che raccoglievo durante i miei viaggi, dati che vi riporto nella speranza che possano interessare a qualcuno.

Si tratta sostanzialmente del proseguimento del viaggio Imperia-Brindisi inziato con il Riviera Express (il diario del viaggio Imperia-Voghera è pubblicato nella discussione relativa a quel convoglio) e proseguito con il DD669 da Voghera a Brindisi.

E' la notte tra il 7 e l'8 dicembre 1973, e siamo a bordo della carrozza
Az 5083 19-40 604-9 (compartimento 2, posto 6) in composizione al DD669 Torino-Lecce.
Alla trazione, da Torino PN a Bari Centrale, c'è la E646.026 del deposito di Torino.

Questi sono i numeri delle locomotive che sono riuscito a identificare durante il percorso, immaginiamole nei loro bei colori castano/isabella con tutte le E646 in grigio nebbia/verde magnolia e con le modanature in alluminio:

Voghera E636.360 dep Genova Rivarolo
Voghera E428 238 dep Milano Smistamento
Voghera E424.022 dep Alessandria
Voghera D234.2008
Voghera E636.429 dep La Spezia
Voghera Ale790.054
Voghera E424.113 dep Milano Centrale
Voghera E636.444 dep Roma Smistamento

Piacenza Ale880.090
Piacenza Ale880.034
Piacenza Ale781.002
Piacenza Ale781.007
Piacenza E646.192 dep Milano Smistamento

Parma E626.343

Bologna E323.012
Bologna E323.015
Bologna E646.033 dep Roma San Lorenzo
Bologna E646.163
Bologna Gr835.001 identificazione non certa causa nebbia

Pescara E444.107 dep Milano Centrale
Pescara E428.054

------- Aln556.2295
------- Aln556.2271

Ripalta E428.007 dep Foggia

S.Severo E646.011 dep Milano Centrale
S.Severo 210.020

Foggia D225.1055
Foggia Gr740.327
Foggia E424.076 dep Ancona
Foggia Aln668.1822
Foggia Aln668.1814
Foggia Aln668.1840

Trinitapoli Ale792.003

Barletta Aln668.1801
Barletta Aln668.1833

Bari E444.106 dep Milano Centrale
Bari Gr740.140
Bari Gr835.067
Bari D225.2106
Bari D443.1028
Bari D443.2014
Bari Aln668.1879
Bari E646.129 dep Napoli Smistamento
Bari Ale792.012
Bari Ale792.004

Polignano a Mare 207.008

Brindisi D341.1046 dep Taranto

Il viaggio di ritorno ve lo risparmio.
Ciao,
Piero


Piero
Go to Top of Page

Carlo Rastelli

Italy
1664 Posts

Posted - 25 March 2010 :  19:38:58  Show Profile  Reply with Quote
"fin da piccolo pensavi già da grande".... non avrei mai immaginato che a qualcuno gli venisse l'idea di annotare numeri di carrozze, dei locomotori e quant'altro come forse neppure un Capotreno fà.....sei una vera enciclopedia e fin da ragazzo hai dimostrato di avere un vera grande passione per i treni e per la fotografia ferroviaria.
Molto interessante Piero e complimenti vivissimi; in quegli anni, magari, non ti sfiorava il pensiero che un giorno avresti reso partecipi dei tuoi manoscritti i componenti di un forum...forse no, ma questo denota che sei dotato di una non comune lungimiranza.
Grazie e buona serata!

Ciao!
Carlo
Go to Top of Page
Page: of 3 Previous Topic Topic Next Topic  
Next Page
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To:
Märklinfan Club Italia © 2008-2016 Märklinfan Club Italia Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06