Märklinfan Club Italia
Märklinfan Club Italia
Home | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 All Forums
 Indice delle Pagine locomotive Scala H0
 Europa - Carrozze
 Donnerbüchsen pilota per treni reversibili (DB)
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Author Previous Topic Topic Next Topic  

Nino Carbone

5210 Posts

Posted - 12 October 2019 :  13:03:13  Show Profile  Reply with Quote
Donnerbüchsen pilota per treni reversibili (DB)

Nino Carbone

5210 Posts

Posted - 12 October 2019 :  13:20:30  Show Profile  Reply with Quote

- Donnerbüchsen pilota per treni reversibili / DB -
(Wendezug-Befhelswagen)






- Foto Georg Brickwedde / da donnerbuesche.eu -



- Cenni di storia -

Dopo la Seconda Guerra Mondiale, le vetture a 2 assi, soprannominate “Donnerbüchsen” vennero assegnate ad entrambe
le Amministrazioni ferroviarie tedesche e inizialmente i rotabili si rivelarono indispensabili in alcune regioni.

Presso le DB, dal 1951 al 1952, diverse di queste carrozze vennero in parte ricostruite e convertite in carrozze pilota, dotate
di cabine di guida con banco di manovra e compartimento bagagli da impiegare con treni reversibili su linee secondarie,
in modo che le vetture potessero, a direzione invertita, essere alla testa del treno.

L’impiego poteva avvenire, sia con locomotive a vapore che con locomotive Diesel.

Per poter installare la cabina di guida e creare spazio per il vano bagagli furono rimossi i sedili in quella zona, vennero
aggiunti 2 finestrini frontali (uno più grande e uno più piccolo), laterali a quello esistente della porta sul terrazzino,
e 3 fanali direzionali con una tromba di segnalazione.

Venne inoltre modificata la ringhiera sul terrazzino per consentire una migliore visibilità al personale di condotta.

Le operazioni di frenatura del convoglio potevano essere eseguite direttamente dalla “Donnerbüchsen pilota” e in caso
di emergenza il regolatore del freno della locomotiva di spinta poteva essere addirittura disinserito dalla vettura pilota.

I primi esperimenti di questi tipi di convogli erano iniziati alla fine degli anni '30 e solo nei primi anni '50 furono
applicati su larga scala.

All’inizio degli anni '60 iniziò il declino delle “Donnerbüchsen”, molte delle quali però vennero convertite in vetture
di lavoro (Bauzugwagen).

Attorno alla metà degli ‘60 si concluse anche l’utilizzo delle vetture con le caratteristiche di vetture pilota.

Le DB utilizzarono comunque le ultime unità “Donnerbüchsen” per il traffico locale fino agli anni '70.




- A Erbelfeld (Wuppertal) -



- Foto da: bahnen-wuppertal.de -

- Schema di profilo e frontale -

Clic foto



- Schema da: dieters-seite.hpage.com -

- Schema della cabina di guida con comparto bagagli -



- Schema da: dieters-seite.hpage.com -



- La cabina di guida e il quadro di comando -

- I 3 manometri indicavano le varie pressioni dei freni, a destra la leva del freno che bloccava l’intero convoglio, sul banco l’apparecchiatura circolare
di controllo Hagenuck -




- Foto Georg Brickwedde / da donnerbuesche.eu -

- L’apparecchiatura di controllo Hagenuck -

- Da sinistra le sezioni indicavano: 1 Fuori servizio / 2 Attenzione / 3 Accelerazione / 4 Buono / 5 Decelerazione / 6 Scollegare forza motrice -

- Funzionamento quando alla testa del convoglio era collocata la Donnerbüchsen pilota -

- L’apparecchiatura di controllo Hagenuck era collocata anche sulla locomotiva di spinta in modo che il conducente della medesima (attraverso questa
apparecchiatura abbinata a dei segnali convenzionali di una suoneria) potesse operare in sincronismo con l’unità pilota dal momento che a bordo
non c’era la radio per comunicare -




- Foto da: eisenbahnarchiv.de -

- Il posto di comando -



- Foto Georg Brickwedde / da: donnerbuesche.eu -

- Il compartimento passeggeri ridotto -



- Foto Georg Brickwedde / da: donnerbuesche.eu -



- Modelli Fleischmann H0 -

- Articolo 507801 -



- Foto da: reynaulds.com -



- Articolo 507882 -



- Foto Johan Voermans / da: mobadaten.info -



- Fonti -
- eisenbahnarchiv.de -
- de.wikipedia.org -

- Nino -
Go to Top of Page
  Previous Topic Topic Next Topic  
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To:
Märklinfan Club Italia © 2008-2016 Märklinfan Club Italia Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06