Märklinfan Club Italia
Märklinfan Club Italia
Home | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 All Forums
 Indice delle Pagine locomotive Scala H0
 Svizzera - Diesel - Vapore
 Am 4/4
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Author Previous Topic Topic Next Topic  

Alberto Pedrini

Italy
10404 Posts

Posted - 24 February 2010 :  21:23:04  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
Clic sulla foto per la scheda


Alberto

Alberto Pedrini

Italy
10404 Posts

Posted - 24 February 2010 :  21:32:27  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
Michele mi ha inviato questa nota per la scheda tecnica, ma, dato l'argomento la riporto qui:

"Ci fu uno scandalo spaventoso in Svizzera per tangenti, dopo l’acquisto dei rottami di V200 a un prezzo strepitoso, e sebbene fossero costate un’altro patrimonio per rimetterle a posto, erano sempre guaste. Si dovettero dimettere un sacco di pezzi grossi del governo e delle ferrovie."

Prendiamola così, senza farci le solite invettive da forum che sarebbero fuori tema, come italica consolazione nei confronti dei venditori e degli acquirenti

La potenza di queste macchine era molto inferiore alle corrispondenti tedesche, si conosce il motivo?

Alberto
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
2672 Posts

Posted - 25 February 2010 :  07:46:22  Show Profile  Reply with Quote
Gli svizzeri sono sempre stati ossessionati dalla possibilità di eventi catastrofici. Con un ruolo di neutralità e posizionati strategicamente in mezzo alle grandi potenze europee, in costante conflitto tra loro nella storia, hanno sempre temuto che gli potesse capitare il peggio. In periodo di guerra fredda negli anni '60 ogni casa che veniva costruita aveva il suo rifugio anti-atomico. Un'altra ossessione era quella del blackout elettrico e disponendo solo di locomotive elettriche, una volta accantonate tutte quelle a vapore, decisero che era necessaria una riserva straegica di locomotive a propulsione termica. Così acquisirono dalle DB 7 vecchie V200, che rimisero in condizioni di servizio e riverniciarono a nuovo. Di 7 macchine solo 5 erano in grado di viaggiare, le altre 2 servirono a fornire pezzi di ricambio a quelle funzionanti, dopo poco tempo le macchine funzionanti erano ridotte a 2. Gli svizzeri riuscirono comunque a girare a noi italiani la fregatura rivendendo 2 dei rottami rimasti alla Ferrovia Suzzara Ferrara e il resto ai Greci.
Durante il periodo operativo in Svizzera, non volendo affrontare la spesa per ricostruire i motori, cosa che poi dovettero per forza fare in italia, decisero di ridurre la potenza effettiva. Questo avviene per tutte le locomotive anziane, noi siamo abituati a vedere nelle schede tecniche, dati che si riferiscono alle condizioni di marcia da nuove e comunque poi sottoposte a continue revisioni per mantenerne la piena efficenza, ma col passare degli anni diventa impossibile mantenere lo stato ottimale perchè troppo stanche, viene allora ridotta la potenza effettiva e variata la destinazione a compiti secondari.
Il fatto che a queste macchine fosse stata ridotta la potenza a quasi la metà di quella all'origine è in dice di quanto cadessero a pezzi. I macchinisti lamentavano un rumore insopportabile in cabina associato a fortissime vibrazioni. (Foto: Tobias Nink e Michael Weingärtner)

Go to Top of Page

Alberto Pedrini

Italy
10404 Posts

Posted - 18 March 2017 :  10:41:01  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
Anche ESU ha prodotto la variante svizzera della V200.
Avevo rinunciato al modello Märklin a suo tempo perchè montava il primo Csinus compact.
Questa invece è fornita di tutte le funzioni a cui ESu ci ha abituati.
Oltre al mantello in metallo ha fumo dinamico, luci in cabina e vano motori, led sui freni e i soliti effetti sonori, compresi quelli con i sensori curva e scambi.
Funzioni che si apprezzano particolarmente in accensione e manovra.


Alberto
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
2672 Posts

Posted - 31 December 2018 :  19:19:28  Show Profile  Reply with Quote


Deposito di Losanna, prima metà degli anni '90. (Foto: John Lovda)
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
2672 Posts

Posted - 29 January 2019 :  09:55:25  Show Profile  Reply with Quote


Una rara immagine della Ae 4/4 al lavoro. Reichenbach, agosto 1992.
Go to Top of Page
  Previous Topic Topic Next Topic  
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To:
Märklinfan Club Italia © 2008-2016 Märklinfan Club Italia Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06