Märklinfan Club Italia
Märklinfan Club Italia
Home | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 All Forums
 Plastici del Marklinfan Club
 Plastico digitale
 Scalo locomotive a vapore di Fabrizio Mazzari
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Previous Page | Next Page
Author Previous Topic Topic Next Topic
Page: of 5

Alberto Pedrini

Italy
10879 Posts

Posted - 24 August 2011 :  09:19:51  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
Bene Fabrizio, l'impressione generale è buona.
Questo aggiornamento ci voleva, le sorprese lasciamole ai regali di natale .
La stazioncina di Plottenstein si armonizza perfettamente e vedo che lavori con cura seguendo criteri di realismo.
Entrando nei dettagli, con tutto il beneficio del dubbio dato dalla visione delle foto e non dal vivo, direi che lo sviluppo stretto e lungo dei moduli richiede di rompere un po' la geometria e il parallelismo attuali per renderlo più movimentato.
La posizione della rimessa resta un po' troppo spinta verso il fondo.
Niente di grave, intanto se riesci a sostituire la curva in uscita dalla piattaforma sotto la torre dell'acqua con una a raggio 24912 le cose migliorano. Per raggiungere la geometria necessaria dovrai tagliare un binario e accorciarlo come ho fatto io per i curvoni.
In alternativa c'è l'uso del K flessibile per le tre uscite, così levi anche il raddrizzamento repentino del secondo binario.
In una foto si vedono due tronchini che terminavano sul primo modulo, poi allungati. Direi che in quello spazio ci starebbe benissimo un'officina riparazioni con magazzino, i binari ci entrano a meraviglia e giustificherebbe la posizione arretrata della rimessa tonda. Ci vuole un edificio grande, poi vedo di trovare una foto.
Il rifornimento carburanti potrebbe essere un'occasione per creare una diversa geometria posizionando un tronchino dedicato inclinato rispetto al resto. Messo così non convince. Forse uno scambio lungo risolverebbe, lasciando il tronchino verso l'esterno e il binario per la rimessa interno con una curva larga spostata verso la giunzione. Lo spazio che resta vicino alla torre dell'acqua si può occupare poi con un edificio uffici/spogliatoio e parcheggio di servizio.
Pensa intanto anche ai collegamenti carrali e pedonali per raggiungere tutti i punti di lavoro.
Il resto mi pare ben posizionato e mi piace

Alberto
Go to Top of Page

Alberto Pedrini

Italy
10879 Posts

Posted - 24 August 2011 :  09:33:30  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
Ecco le foto che ho scattato ad Oberhausen.
Vedi l'officina con l'ingresso binari



Di lato c'è anche la cabina scambi dello scalo.



I binari escono anche da dietro dove c'è la gru a ponte



Questo invece è il tronchino carburanti, nota le precauzioni per la fuoriuscita del carburante






Ci sono altri mille particolari utili da copiare, osserva bene le foto
ciao

Alberto
Go to Top of Page

Carlo Rastelli

Italy
1664 Posts

Posted - 24 August 2011 :  11:31:22  Show Profile  Reply with Quote
...Alberto Docet....

Ciao!
Carlo
Go to Top of Page

Fabrizio Mazzari

Italy
478 Posts

Posted - 24 August 2011 :  20:52:25  Show Profile  Visit Fabrizio Mazzari's Homepage  Reply with Quote
quote:
Originally posted by albertomocchi

la stazioncina con il bar, se autocostruita sei stato bravissimo
sono curiosissimo per la fossa d'ispezione che metterai nonostante il ns. sistema]



La stazione è prodotta da Auhagen art 11376, nessun merito autocostruttivo, internamente l'ho trattata con vernice bianca per eliminare l'effetto trasparenza della plastica quando verrà illuminata.
Per la fossa d'ispezione ho in mente un'elaborazione di quanto visto sul forum Stummi segnalato da Carlo, il materiale è già sul banco da lavoro, a presto per verificare se funziona.

Fabrizio.
Go to Top of Page

Fabrizio Mazzari

Italy
478 Posts

Posted - 24 August 2011 :  21:21:43  Show Profile  Visit Fabrizio Mazzari's Homepage  Reply with Quote
Facendo tesoro delle osservazioni di Alberto ho provato ad apportare, seppur nella fretta serale, qualche piccola modifica:





area carburanti con tronchino e cisterne disposte in linea come da foto proposta da Alberto





edificio per il personale, pensavo di utilizzarlo sulla zona del delta come vecchio caseggiato dismesso ma mi pare che si possa adattare.



attrezzatura prevenzione incendi la posso ricavare da questo particolare che era nella confezione delle cisterne.
Mi sembra di intravedere nella foto con le cisterne bianche in primo piano seminascosta una struttura simile.

Interessante il manto di copertura dei binari, mi sapete dire esattamente al vero di che materiale è fatto? A sx e dx dei binari dovrebbero essere lastre in metallo.

In effetti avevo pensato di inserire ancora un fabbricato rimessa/riparazioni in testa ai due binari tronchi, sul secondo modulo; cercherò qualcosa di forma non simmettrica magari con piccolo deposito materiale laterale per dare ulteriore movimento al tutto.

Una volta decisi tutti gli edifici e la posizione esatta degli accessori vari provvederò a progettare i camminamenti ed i passaggi degli operai. Devo ancora pensare come definire l'area, se rinchiudere tutto il deposito in un muro di cinta, se utilizzare delle recinzioni o quant'altro.

Provvedo a rendere più "rotonde" le uscite dei binari dalla piattaforma, sempre con binario C opportunamente tagliato al bisogno.

Fabrizio.
Go to Top of Page

Alberto Pedrini

Italy
10879 Posts

Posted - 24 August 2011 :  22:31:26  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
Ciao Fabrizio,
la protezione nera ai lati delle rotaie è una specie di gomma porosa, probabilmete assorbe gli idrocarburi ed è ignifuga.
I dettagli esatti però non li conosco, l'ho solo calpestata .
Certo le loco diesel che vedi in foto non scherzano quando fanno il pieno:


Alberto
Go to Top of Page

Maurizio Birolini

Italy
474 Posts

Posted - 25 August 2011 :  23:02:33  Show Profile  Reply with Quote
Fabrizio un bel lavoro, io con la fossa ho usato il binario C, riducendo un poco la lunghezza della fossa, è stato un lavoraccio, ma ne è valsa la pena.
Qui puoi vedere il lavoro dall'alto:
http://www.marklinfan.net/birolini/SL371178.jpg
Maurizio

Maurizio
Go to Top of Page

Nino Carbone

6280 Posts

Posted - 26 August 2011 :  00:40:55  Show Profile  Reply with Quote
________________________________________________________________________________________________________________________________________________

- Ciao Fabrizio -

- Dal libro "Märklin-Bahn mit Pfiff" di Bernd Schmid -

- Per la fossa di ispezione, utilizzando il binario "K", viene suggerita questa soluzione -




____________________________________________________________________________________________________________________________________________

- Nino -
Go to Top of Page

Fabrizio Mazzari

Italy
478 Posts

Posted - 30 August 2011 :  22:47:03  Show Profile  Visit Fabrizio Mazzari's Homepage  Reply with Quote
Questa è la mia idea per realizzare la fossa di ispezione senza la terza rotaia visibile.
E' solo un prototipo realizzato con materiale di recupero tanto per verificare le possibilità di realizzazione ed il funzionamento.
Quando avrò realizzato la versione definitiva dedicherò un post alle varie fasi costruttive con quanche dettaglio in più, magari corredato da un breve filmato.


In questa immagine la fossa ispezione senza traccia della terza rotaia.


Qui si vede la basetta di contatto per il pattino; il blocchetto con su la lamella rigrinata (per migliorare l'adesione col pattino visto che viene trascinata dalla loco per tutta la lunghezza della fossa) è ancorato su una piastrina in ottone posta trasversalmente sotto il piano di appoggio dei binari e fuoriesce da entrambi i lati.
Il tutto collegato su carro merci posto sotto il piano binari come segue:


La lamella di ottone che assomiglia ad una porta di una carrozza è solo parte di un ritaglio



I pezzi di legno verticali al centro sono le pareti della fossa che ho provveduto a tenere distanziate dal piano di appoggio dei binari quel tanto che basta per lasciare passare le lamelle di ottone.



Vista di fianco forse si capisce meglio



Preparazione del meccanismo di scorrimento ottenuto da un carro pianale al quale ho eliminato garitta del frenatore e mancorrenti.



Qui con i profilati ad L tagliati a misura ed avvitati ai quali a sua volta ho attaccato altri due profilati per formare l'appoggio della lamella sulla quale è appoggiato il blocchetto di contatto per il pattino.



Preparazione del binario (é una prova quindi non è Märklin)



Taglio delle traversine



Risultato finale.

Le pareti della fossa sono fissate lievemente più larghe del filo del taglio delle traversine e del relativo piano di appoggio (qui realizzato su base in alluminio) questo consente di nascondere le piccole feritoie laterali dove fuoriescono le lamelle.

Ora il progetto rimane a decantare fin dopo l'appuntamento di Goppingen in attesa di osservazioni e commenti per eventuali modifiche o migliorie.
Ciao a tutti.

Fabrizio.
Go to Top of Page

Alberto Pedrini

Italy
10879 Posts

Posted - 30 August 2011 :  23:47:49  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
Hai anche tu il cappello pensatore?




Alberto
Go to Top of Page
Page: of 5 Previous Topic Topic Next Topic  
Previous Page | Next Page
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To:
Märklinfan Club Italia © 2008-2021 Märklinfan Club Italia Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06