Märklinfan Club Italia
Märklinfan Club Italia
Home | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 All Forums
 Argomenti ferroviari
 Linee
 La Ferrovia del Semmering
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Next Page
Author Previous Topic Topic Next Topic
Page: of 2

Nino Carbone

6715 Posts

Posted - 11 May 2011 :  00:49:17  Show Profile  Reply with Quote

- La Ferrovia del Semmering (Austria) -



Nel 1998 la "Ferrovia del Semmering" è stata inserita tra i Patrimoni dell'Umanità dell'UNESCO.

A Mürzzuschlag c'è il Museo dedicato a questa storica ferrovia.



- Cenni di storia -

- La linea del Semmering a Mürzzuschlag nel 1900 -



- Foto da: de.wikipedia.org -

Nel 1837, l'arciduca Giovanni di Hohenzollern, (figlio dell'Imperatore Leopoldo II d'Austria), direttore del Genio dell'esercito
austro-ungarico, prese in considerazione l'idea di aprire una linea strategica e commerciale tra il Bacino Danubiano
e l'Adriatico passando attraverso il passo del Semmering (Südbahn).

Nel 1842, l'ingegnere Carlo Ghega, (Venezia 1802 - Vienna 1860), riprese questo progetto, attraverso idee e studi fatti
in America e nel 1848 iniziò i lavori per la costruzione della linea del Semmering concludendola dopo 6 anni
tra lentezze burocratiche.

E' stata la prima ferrovia di montagna costruita in Europa.


I lavori furono colossali, compresa la galleria di Semmering lunga di 1 km e 434 m, prima opera del genere costruita
a quell'altitudine.

L'ingegnere Carlo Ghega fece costruire viadotti di un'audacia senza precedenti tra le montagne con il 60% della linea
che affrontò dislivelli con pendenze comprese tra il 20 e il 25 per mille.

Per quasi l'intera lunghezza il treno viaggia in curva con raggi di curvatura spesso inferiori a 200 metri.

Per i muri di contenimento, le stazioni e gli edifici di servizio costruiti lungo il percorso vennero utilizzati il materiale
di scarto proveniente dalle gallerie o addirittura dalla montagna stessa.

Le tonnellate di pietre necessarie furono spostate e trattate a mano dal momento che non esisteva una macchina,
né per l'estrazione delle pietre, né per tagliarle, né per trasportarle.

Le condizioni igieniche in cui alloggiava la forza lavoro erano pessime, frequenti erano le epidemie di colera e tifo,
la sicurezza sul lavoro era inesistente, più di 700 lavoratori persero la vita prima della conclusione dei lavori.

Per la costruzione di viadotti e gallerie furono impiegati 20.000 lavoratori e sempre considerata l'epoca il risultato tecnico
ottenuto venne salutato come un grandissimo successo e anche come una ferrovia che, rispettosa, attraversava
un bellissimo paesaggio di straordinaria bellezza naturale, fra boschi di montagna, vette coperte di neve
e incantevoli paesi.

Per la costruzione delle impalcature dei ponti, le centine delle gallerie e i sovrappassi furono utilizzati legnami provenienti
dalle montagne circostanti.

Descrizioni del tempo raccontano che i boschi lungo la linea erano stati completamente tagliati, sia a destra che a sinistra,
questo per centinaia e centinaia di metri all’interno degli stessi, rendendo le montagne completamente spoglie.

Le stazioni e gli edifici ferroviari lungo la linea erano stati costruiti con pietra proveniente dagli scavi delle gallerie,
questo fu alquanto inusuale per l'Austria dove furono sempre preferite le costruzioni in mattoni.

Considerata la pendenza della linea, l’ingegnere austriaco Wilhelm Engerth utilizzò le tecnologie più moderne dell'epoca
per la costruzione di locomotive che divennero le prime a riuscire a superare senza problemi salite del 25‰ e i ristretti
raggi di curvatura.

La necessità di valicare il Semmering accelerò il processo evolutivo nella costruzione di locomotive da montagna.

Riuscì dove altri fallirono e, alla luce delle conoscenze tecniche del tempo, in ciò che sembrava irrealizzabile.

Nel 1875 a Wilhelm Engerth venne assegnata l'onoreficienza di "Barone" (Freiherr).




- Foto da: en.wikipedia.org -

- Ricerca correlata / Le "Prime" locomotive del Semmering: http://www.marklinfan.com/f/topic.asp?TOPIC_ID=3617 -



- Dati tecnici -

- Anni di costruzione: 1848-1854 -

- Lunghezza della linea: 41 km -

- La linea fu costruita tra le montagne e richiese:

- 15 gallerie -
- 16 viadotti (alcuni dei quali a 2 piani) -
- 129 ponti in ferro o pietra -

- Collegamento tra le città di:

- Mürzzuschlag (sud/ovest) 218 mt s.l.m. -
- Semmering: (culmine) 898 mt s.l.m. - -
- Gloggnitz (nord/est) 461 mt s.l.m. -




- Foto da: de.wikipedia.org -



- La linea venne elettrificata nel secondo dopoguerra tra il 1957 e il 1959 con tensione di 15.000 V in c.a. a 16 2/3 Hz:

- 28 settembre 1957: Gloggnitz/Payerbach - Reichenau -
- 29 maggio 1959: Payerbach/Reichenau – Mürzzuschlag -




- Foto da: esacademic.com -



- Immagini -

- L'ingegnere Carlo Ghega (Ted. Karl Ritter von Ghega) -

- La sua volontà e la sua tenacia ebbero ragione della montagna -



- Foto da: de.vikipedia.org -



- Stampa della galleria di Kalte Rinne -

- Particolare l'inclinazione superiore in curva e le grandi dimensioni delle opere d'arte che avrebbero permesso l'eventuale costruzione del secondo binario -



- Foto da: I Grandi Treni - Clive Lamming - Edizioni Edison -



- Uomini e donne al lavoro nello stesso cantiere per la costruzione della linea -

- E' una risposta alla disoccupazione e alla miseria che si poneva con forza nell'Austria, come del resto in tutta Europa, nella prima metà del XIX Secolo -



- Foto da: I Grandi Treni - Clive Lamming - Edizioni Edison -



- Questa stampa evidenzia le drammatiche condizioni di lavoro per la costruzione della linea del Semmering -

- Un formicaio umano che soffre le pene dell'inferno per estrarre dalla montagna le migliaia di tonnellate di pietre necessarie per la costruzione della linea -



- Foto da: I Grandi Treni - Clive Lamming - Edizioni Edison -



- Costruzioni in pietra -

- Le stazioni e gli edifici ferroviari lungo la linea vennero costruiti con pietra proveniente dagli scavi delle gallerie, questo fu alquanto inusuale per l'Austria
dove furono sempre preferite le costruzioni in mattoni -


- Un casello ferroviario in pietra con una sbuffante locomotiva Enghert al lavoro -



- Foto da: forum-train.fr -



- Stazione di Payerbach/Reichenau -



- Foto da: forum-train.fr -



- Stazione di Spital am Semmering -



- Foto da: vlaky.net -



- La stazione di Gloggnitz in una foto d'epoca -

Clic foto



- Foto da: alamy.it -



- Link correlati alla linea -

- http://www.youtube.com/watch?v=11zELzoR3s4&feature=related -

- http://www.youtube.com/watch?v=nV-6-V7h8k8&feature=related -

- http://www.youtube.com/watch?v=eF9DD-7JYig&feature=related -


- Nino -

Nino Carbone

6715 Posts

Posted - 19 May 2011 :  23:44:33  Show Profile  Reply with Quote


- Regine incontrastate della linea del Semmering dal 1938 furono le locomotive del Gruppo 659 ÖBB (ex BR 59 DRG-DB) -

- Le BR 659 ÖBB del Semmering, cessarono il loro servizio sulla rampa meridionale di questa arteria "Nord-Sud" nel 1957,
con l'elettrificazione del primo tratto di linea da Gloggnitz a Payerbach/Reichenau -


(La linea da Payerbach/Reichenau a Mürzzuschlag venne elettrificata nel 1959)

- Splendida 659.29 ÖBB a Semmering, originale del modello Märklin 37056 -



- Foto da: Die Baureihe 59 - Rudolf Röder - Eisenban Kurier -



- BR 659.29 ÖBB sulla piattaforma del deposito di Mürzzuschlag -



- Foto da: Die Baureihe 59 / Rudolf Röder / Eisenban Kurier -



- 659.29 ÖBB - Modello Märklin 37056 prodotto dal 2004 al 2006 -

Clic foto



- Foto Alberto Pedrini -



- Foto da: Märklin -


- Nino -
Go to Top of Page

Nino Carbone

6715 Posts

Posted - 25 May 2011 :  00:20:09  Show Profile  Reply with Quote

- Costruzione del "Kalte Rinne Viadukt" - ponte a due piani - e la galleria "Polleroswand" -

- Il viadotto, considerata la sua caratteristica, era spesso ritratto nelle foto e stampe d'epoca, era il simbolo della linea -




- Foto da: cusoon.at -



- Ai giorni nostri -



- Foto da: linkiesta.it -



- Moneta commemorativa -



- Foto da: lamaisonnumismatique.com -


- Nino -
Go to Top of Page

Nino Carbone

6715 Posts

Posted - 26 May 2011 :  15:25:29  Show Profile  Reply with Quote

- Descrizioni del tempo raccontano che i boschi lungo la linea erano stati completamente tagliati, sia a destra che a sinistra,
questo per centinaia e centinaia di metri all’interno degli stessi, rendendo le montagne completamente spoglie -


- Il "Kalte Rinne Viadukt" e la galleria di valico "Polleroswand" nel 1900 -

- Al minuto 7.24 il transito sul "Kalte Rinne": http://www.youtube.com/watch?v=11zELzoR3s4&feature=related -

Clic foto



- Foto da: de.wikipedia.org -

- Ai giorni nostri -

Clic foto



- Foto Liberaler Humanist / da: it.wikipedia.org -



- Panoramica -

- Sulla destra il "Krausel Klaus Viadukt" -

Clic foto



- Foto Rudy Valtiner / da: flickr.com -



- All'uscita della galleria di valico "Polleroswand" il "Krausel Klaus Viadukt" in questa foto del 1900 -

- Al minuto 0.16 il transito sul "Krausel Klaus Viadukt": http://www.youtube.com/watch?v=nV-6-V7h8k8&NR=1 -



- Foto da: de.wikipedia.org -

- Ai giorni nostri -

Clic foto



- Foto Bwag / da: it.wikipedia.org -


- Nino -

Go to Top of Page

Nino Carbone

6715 Posts

Posted - 28 May 2011 :  16:25:11  Show Profile  Reply with Quote

- Altre potenti locomotive che operarono sul Semmering furono le unità della classe BR 52 ÖBB -

- BR 52 2425 ÖBB con tender cabinato affronta le tortuosità della linea nel 1957 -



- Foto da: indafoto.hu -



- Il modello Märklin BR 52.7088 prodotto nel 1995 -

- Articolo: 3416 -



- Foto Märklin -



- Foto Märklin -



- Märklin nel 2004+2005 aveva proposto nella ricorrenza del 150°Anniversario dell'apertura della linea del Semmering
una confezione con 5 carri ÖBB -

- Articolo: 48805 -





- Da catalogo Märklin modelli da esportazione 2004 -


- Nino -
Go to Top of Page

Carlo Rastelli

Italy
1664 Posts

Posted - 28 May 2011 :  17:52:45  Show Profile  Reply with Quote
Grazie Nino per la recensione e per le fotografie, la 3416 è un davvero un bel modello e debbo dire che va molto bene, l'ho preso usato e Valerio l'ha convertito da delta in digitale, l'avevo portato anche a Genova ma, per questione di tempo, non ha girato.
Di questa loco so che, pariteticamente alla Br 52, aveva la stessa velocità sia in trazione che con tender in avanti e veniva sfruttata per questo anche per il servizio passeggeri, hai percaso sottomano qualche fotografia in questa composizione?
Grazie!!!

Ciao!
Carlo
Go to Top of Page

Nino Carbone

6715 Posts

Posted - 29 May 2011 :  10:27:54  Show Profile  Reply with Quote


- Al momento di questa locomotiva ho solo una foto, che a differenza del modello Märklin ha il camino di tipo piatto
e gli schermi parafumo -


(La locomotiva era dotata dell'estrattore Giels - Flachejektor Giesl - impianto di scarico per un migliore utilizzo dell'energia con camino piatto)

- BR 52.1238 ÖBB -

Clic foto



- Foto H.P.Kern -


- Nino -
Go to Top of Page

Nino Carbone

6715 Posts

Posted - 30 May 2011 :  01:33:53  Show Profile  Reply with Quote


- Sul nostro forum "Germania vapore", BR 52, Gian Michele Sambonet aveva pubblicato la foto di questa BR 52.7612 ÖBB,
con tender cabinato, conservata in Austria -

Clic foto



- Foto: Colour Rail -


- Nino -
Go to Top of Page

Nino Carbone

6715 Posts

Posted - 30 May 2011 :  10:46:55  Show Profile  Reply with Quote


- Märklin aveva proposto nel 1998 anche questa versione BR 52 ÖBB con tender classico, camino piatto e schermi parafumo -

- Codice: 34161 -

(BR 52.798)



- Foto Märklin -



- Foto da: osterthun.com -


- Nino -
Go to Top of Page

Nino Carbone

6715 Posts

Posted - 16 June 2011 :  22:39:47  Show Profile  Reply with Quote


- Portale "Haupttunnel" all'ingresso della stazione di Semmering sul versante sud -



- Foto da: wiewtopic.php -



- Panoramica dei binari all'ingresso della stazione -



- Foto da: commons.wikipedia.org -



- Stazione di Semmering 1890/1905 -



- Foto da: de.wikipedia.org -



- Stazione di Semmering 1899 -



- Foto da: de.wikipedia.org -


- Nino -

Go to Top of Page

Carlo Rastelli

Italy
1664 Posts

Posted - 16 June 2011 :  22:45:04  Show Profile  Reply with Quote
Un ottimo spunto per il fascio di binari....credo che sia da tenere presente come spunto per una realizzazione!

Ciao!
Carlo
Go to Top of Page
Page: of 2 Previous Topic Topic Next Topic  
Next Page
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To:
Märklinfan Club Italia © 2008-2022 Märklinfan Club Italia Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06