Märklinfan Club Italia
Märklinfan Club Italia
Home | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 All Forums
 Storia delle ferrovie
 Ferrovie Americane
 La filosofia della Pennsy
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Previous Page | Next Page
Author  Topic Next Topic
Page: of 4

Gian Michele Sambonet

Italy
4251 Posts

Posted - 19 February 2019 :  21:46:18  Show Profile  Reply with Quote


E7 a Pittsburgh nel maggio 1954. (Foto: John Dziobko)
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
4251 Posts

Posted - 20 February 2019 :  12:01:18  Show Profile  Reply with Quote


Centipede ad Altoona nell'ottobre 1951. (Foto: John Dziobko)



"Centipede" (centopiedi) era il soprannome dato alle Baldwin DR-12-8-1500/2, che rappresentavno il primo serio tentativo della Baldwin Locomotive Works nel 1945, di produrre una locomotiva diesel a lunga percorrenza, che avesse anche una cospicua aderenza. La denominazione "DR-12-8-1500/2" significa Diesel Road, con 12 assi (di cui 8 azionati) e due motori da 1.500 cavalli ciascuno. Queste macchine, con rodiggio 2-D+D-2, erano utilizzate in coppia, con una successione di ben 24 assi, che valse loro il curioso soprannome. La PRR ne acquistò 12 coppie e la Seaboard Air Line 7, altre 7 furono esportate in Messico.
Le "Centipede" risultarono obsolete già dalla loro entrata in servizio, se paragonate alle locomotive prodotte da EMD in quel periodo, inoltre diedero non pochi problemi. Relegate a servizio di supporto, sono state tutte demolite all'inizio degli anni '60.
Nel 1947 Baldwin corresse il tiro, modificando il rodiggio a 4 o 6 assi montati su carrelli (come EMD ed ALCO), mantenendone però l'aspetto generale, sebbene accorciate. Questi nuovi modelli furono soprannominati "Babyface" e dal '49, una volta rinnovati nell'aspetto, "Sharknose".
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
4251 Posts

Posted - 20 February 2019 :  12:35:06  Show Profile  Reply with Quote


La K4s 1120, che insieme ad altre 3 della stessa serie fu carenata nel 1937 (ma differentemente dalla famosa 3768 di Loewy). Trenton, New Jersey, il 28 novembre 1953 (Foto: John Dziobko)
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
4251 Posts

Posted - 20 February 2019 :  12:35:25  Show Profile  Reply with Quote


Tipico switcher americano dell'era del vapore. 0-6-0 ad Atlantic City in New Jersey, nel febbraio 1954. (Foto: John Dziobko)
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
4251 Posts

Posted - 20 February 2019 :  12:53:46  Show Profile  Reply with Quote


B-1 intenta a comporre lo "Spirit of St. Louis" ad Harrisburg in Pennsylvania, il 9 ottobre 1951. (Foto: John Dziobko)
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
4251 Posts

Posted - 20 February 2019 :  13:44:21  Show Profile  Reply with Quote


GG1 a Philadelphia, il 28 novembre 1953. (Foto: John Dziobko)
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
4251 Posts

Posted - 20 February 2019 :  14:01:43  Show Profile  Reply with Quote


La P5A 4700 del '31 (ricostruita nel '45), a Lancaster in Pennsylvania, il 30 aprile 1961. (Foto: John Dziobko)
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
4251 Posts

Posted - 20 February 2019 :  14:48:45  Show Profile  Reply with Quote


Convoglio composto da automotrici elettriche MP54, costruite dal 1908 al 1937 e rimaste in servizio fino al 1981. Philadelphia, 24 novembre 1962. (Foto: John Dziobko)
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
4251 Posts

Posted - 20 February 2019 :  14:56:12  Show Profile  Reply with Quote


Uno dei primi Metroliner, consegnati nel dicembre 1967 alla Pennsylvania Railroad , che solo un mese più tardi sarebbe diventata Penn Central, in seguito alla fusione con la New York Central Railroad. (Foto: John Dziobko)
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
4251 Posts

Posted - 20 February 2019 :  20:06:43  Show Profile  Reply with Quote


TurboTrain della Penn Central nel Connecticut nel 1968. (Foto: Fred Oltmann)



L'alta velocità, ultima speranza per riconquistare terreno sul mercato a favore delle ferrovie. Ma non bastavano treni veloci come il "Metroliner" o il "TurboTrain", perché tutto il comparto andava rimodernato, dalle linee alle stazioni. Ciò avrebbe richiesto tempi lunghi e ingenti investimenti, cosa che le compagnie non erano più in grado di sostenere.

La Pennsylvania Railroad è stata la più potente compagnia ferroviaria americana, per traffico e reddito, nella prima metà del 20° secolo, trasportando tre volte tanto il quantitativo di passeggeri e di merci rispetto ad altre compagnie altrettanto grandi, fatta eccezione per la New York Central, sua grande rivale. La Pennsy detiene ancora il record per la più lunga storia di dividendi continuativi: ha distribuito dividendi annuali agli azionisti per oltre 100 anni consecutivi.
Ma nel 1970, la neonata Penn Central è stata la compagnia che ha pagato più alto il prezzo della crisi, con la più profonda bancarotta mai registrata ai tempi.
Go to Top of Page
Page: of 4  Topic Next Topic  
Previous Page | Next Page
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To:
Märklinfan Club Italia © 2008-2021 Märklinfan Club Italia Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06