Märklinfan Club Italia
Märklinfan Club Italia
Home | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 All Forums
 Area appassionati Märklin
 Le pagine dei Soci del Club
 Il mio plastico.... finalmente!!
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Previous Page | Next Page
Author Previous Topic Topic Next Topic
Page: of 8

Stefano Spina

Italy
649 Posts

Posted - 17 March 2018 :  17:01:48  Show Profile  Reply with Quote
Ho bisogno del vostro aiuto relativamente alla piattaforma girevole 7286.
Il decoder Littfinsky TT-DEC è arrivato e ho potuto procedere con la relativa configurazione, e fin quì tutto bene.
Il problema è che il ponte mobile gira bene in senso antiorario mentre in quello orario fa un po' fatica ed è anche leggermente più rumoroso.
Mi sembra di avere capito che la piattaforma gradisce essere in posizione orizzontale e che, forse, dovrebbe essere posizionata
nel foro di 36cm affinchè tutte le 48 uscite poggino sul telaio invece di essere sospese.
Resta il fatto che anche cosi come la sto provando io adesso in un senso va bene nell'altro no.
C'è poi un'altro problema, con una locomotiva pesante come la BR05, che occupa anche tutto il ponte mobile, la piattaforma
non ce la fa e devo accompagnarla con la mano in entrambi i sensi di rotazione.
Io ho utilizzato un trasformatore analogico blu per prelevare la 16Vac di alimentazione, però si tratta di un modello piccolo
da 10VA forse non è in grado di fornire abbastanza potenza.
Voi ne sapere certo più di me sull'argomento.
Vorrei smontarla per verificare la condizione della meccanica di rotazione però non vorrei fare danni e anche per questo,
forse, ne sapete più di me (non ci vuole molto io non ne so proprio niente).

Stefano

P.S. Su Catawiki ed eBay improvvisamente fioccano offerte di vendita relative alla suddetta
piattaforma, evidentemente i cosiddetti "bene informati" come li chiama Alberto sanno
che la scomparsa del modello 7286 dal catalogo (anche online) e dovuta alla possibile
prossima uscita di un modello nuovo e sicuramente digitale; magari simile alla
modifica fatta da Sven Brandt e quindi si stanno liberando del "vecchio" modello per
il prossimo nuovo.
Se non sapete di che cosa si tratta date un'occhiata a questo video:
https://www.youtube.com/watch?v=B5bpyXNezpg&t=52s
Go to Top of Page

Umberto De Joannon

Italy
181 Posts

Posted - 17 March 2018 :  20:44:36  Show Profile  Reply with Quote
Ti posso dare la mia esperienza personale.
Gli stessi problemi tuoi li avuti pure io e li ho identificati nel fatto che in un primo momento il foro non era abbastanza largo da permettere alla piattaforma di appoggiare in modo adeguato al bordo. Questo è fondamentale per il buon funzionamento.
Pertanto devi allargare il foro fintanto che tutto funzioni facendo ovviamente attenzione a non allargarlo troppo.
Fare un foro circolare perfetto è impossibile per cui andrà smussato dove presumibilmente il legno va a forzare contro il bordo della piattaforma stessa.
Smontarla è pericoloso. Io ci ho provato pensando esattamente quello che hai pensato tu, con il risultato che ho rotto una vite che mi ha costretto a spedire la piattaforma in Germania.
L’uscita di un modello nuovo è possibile ma si sa che dalla presentazione del nuovo modello alla commercializzazione dello stesso, la marklin di solito fa passare almeno 6 mesi... quindi fai i tuoi conti..
Io non l’ho digitalizzata ancora ma penso che lo faró anche se credo che per l’uso che ne faccio, sia meglio la modalità manuale

Umberto De Joannon
Go to Top of Page

Stefano Spina

Italy
649 Posts

Posted - 19 March 2018 :  17:56:11  Show Profile  Reply with Quote
Grazie per i consigli Umberto, non ti ho risposto prima perchè sono richiesto in quel di Bari anche troppo per i miei gusti
(per fare una chemio mi alzo alle 4,30 e torno a casa ora alle 17,00).
Si è assolutamente vero che la piattaforma vuole essere posta in piano orizzontale e senza restrizioni, è sufficiente un
minimo dislivello con conseguente minima torsione e sono guai.
La mia ipotesi circa la scarsa efficienza del trasformatore da 10VA ac ha trovato conferma perchè collegando la piattaforma al
comando manuale in dotazione gira anche con la BR05 (37050) sul ponte.
Il decoder Littfinsky utilizza alcuni integrati e due componenti relativi al raddrizzatore di tensione montati su una vistosa
aletta di raffreddamento che avrebbe dovuto mettermi in guardia dal momento che una simile configurazione hardware presume
un assorbimento di corrente non propriamente minimo.
Ho già provveduto all'acquisto su eBay del modello 6611 da 40VA ac solo luce e con quello dovrei aver risolto il problema.
Ho trovato una pagina web dal sito Tres Carriles nella quale viene spiegato con dovizia di particolari come procedere
allo smontaggio senza veder saltare quà e là mollette, linguette e altro prima di aver capito come vanno poi rimontate.
La pagina è vermente esaustiva ed esamina la piattaforma in tutti i suoi aspetti: funzionale, meccanico, elettrico, ecc.
Una cosa dovrò fare assolutamente, smontare il motore e pulire il rotore e, soprattutto, il suo collettore; una volta
sporcato di grafite, polvere e altro l'efficienza e la potenza di trazione ne risentono molto.
Anche le spazzole andranno verificate.
Lo farò uno di questi pomeriggi in in una giornata di sole che mi metta di buon umore e disposizione d'animo.
Questo è il link alla pagina in questione: http://www.trescarriles.com/rotonda-marklin-7286.html
Digitalizzare la piattaforma consente di inviare comandi diretti che vengono eseguiti mentre tu puoi fare altro invece
di stare a guardarla per poterla fermare nel punto desiderato; puoi anche configurare la posizione della loco affinchè,
per esempio, si trovi con il tender verso l'ingresso nella rimessa per portarla dentro in retromarcia.
Se lo posso fare con iTrain allora tu che hai WinDigipet non dovresti avere nessun problema.

Stefano


Go to Top of Page

Stefano Spina

Italy
649 Posts

Posted - 19 April 2018 :  11:25:11  Show Profile  Reply with Quote
Nel tracciato avevo inserito anche una gru 7051 (come nell'originale) ma, visti i costi per un modello in ottime condizioni, ho preso in considerazione altre opzioni.
Mi sono documentato, tra l'altro ho avuto una tanto piacevole quanto utile conversazione telefonica con Fabrizio, e ho preso in considerazione l'acquisto di una gru digitale più recente.

Come voi certamente ben sapete Märklin aveva in catalogo tre gru:
76500 - gru a ponte su binari
76510 - gru con benna e tramogge su binari
76515 - gru a base fissa (come 7051)

C'era poi la versione Trix della 76500 con codifica 66105.
La differenza tra il modello 76500 e 66105 è unicamente nel manuale d'uso, per la prima è specificata la possibilità di gestire la gru anche con la Control Unit (e conseguentemente con le varie CS) oltre che con il Joystick; mentre per il modello 66105 questa possibilità non è menzionata.
Dal momento che i modelli Märklin sono, al momento, introvabili ho aquistato una Trix e, dopo averla configurata per l'utilizzo tramite il ricevitore/joystick in wireless, ho provato a collegarla direttamente alla CS2 e..... sorpresa!!! La gru funziona perfettamente anche in digitale.
Per ottenere questo risultato occorre creare due "locomotive" manualmente con indirizzi 73 e 74.
Una volta richiamate le due loco sulla schermata Control è possibile gestire la gru.
Con l'indirizzo 73 (prima "loco") si attivano le seguenti funzioni:
F0 - accensione/spegnimento delle due luci e contemporanea attivazione/disattivazione del magnete.
F1 - movimentazione della cabina sul ponte trasversale
F2 - non operativo
F3 - movimentazione del gancio/magnete
F4 - rotazione della cabina

Con l'indirizzo 74 (seconda "loco") si ottiene la movimentazione longitudinale della gru sul piano base, non occorre selezionare alcun tasto funzione.
Come si vede bene nel video , una volta selezionata la funzione, si agisce sulla manopola della velocità per ottenere il movimento desiderato; per invertire il movimento si agisce sul cambio di direzione.
Mi sono chiesto perchè fosse stato necessario utilizzare due indirizzi con due differenti decoders (uno nel ponte e l'altro nella cabina) per gestire le funzioni possibili; una possibile spiegazione è che in questo modo è possibile muovere la gru longitudinalmente e contemporaneamente spostare la cabina trasversalmente o ruotarla come nella realtà.
Con il joystick è più comodo mentre con la CS si occupano entrambe le due linee di comando e non è possibile agire manualmente, per esempio, sulla loco da manovra che deve posizionare i carri per il carico/scarico; ma se si utilizza un software allora le cose cambiano perchè è possibile dedicare due output per la gru e gestire anche altre loco dal momento che il limite delle due manopole non sussiste più.

Il video allegato spiega meglio di ogni descrizione:
https://youtu.be/ekWiCMbSaJ8

Magari non vi ho detto nulla che non sapeste già ma, come si dice, "repetita iuvant".


Stefano
Go to Top of Page

Stefano Spina

Italy
649 Posts

Posted - 19 April 2018 :  11:36:53  Show Profile  Reply with Quote
P.S. Per la seconda gru, quella dedicata al rifornimento del carbone nella zona di manutenzione locomotive, installerò un modello statico della Faller; grazie anche alla conversazione con Fabrizio dalla quale è scaturito che spendere una cifra per una 76510 (a trovarla poi) non vale assolutamente la pena.
Go to Top of Page

Piero Chionna

Italy
7003 Posts

Posted - 19 April 2018 :  15:17:56  Show Profile  Visit Piero Chionna's Homepage  Reply with Quote
Ottimo acquisto Stefano!
Per te che hai tutto digitale questa gru è più adatta della 7051.

Piero
Go to Top of Page

Stefano Spina

Italy
649 Posts

Posted - 19 April 2018 :  18:46:01  Show Profile  Reply with Quote
Si Piero su questo non c'è dubbio, resta però il mistero (almeno per me) circa le ragioni per le quali commercializzare un prodotto Trix assolutamente equivalente al corrispondente Märklin e ad un prezzo inferiore tra l'altro.

Stefano
Go to Top of Page

Piero Chionna

Italy
7003 Posts

Posted - 02 May 2018 :  18:54:04  Show Profile  Visit Piero Chionna's Homepage  Reply with Quote
Dopo averla vista in funzione a casa di Stefano posso dire che questa gru è veramente un gran bel pezzo.
E stata proprio una piacevole giornata, grazie ancora agli amici di Taranto.


Piero
Go to Top of Page

Stefano Spina

Italy
649 Posts

Posted - 03 May 2018 :  09:10:58  Show Profile  Reply with Quote
Dovere Piero... dovere.

Stefano
Go to Top of Page

Stefano Spina

Italy
649 Posts

Posted - 26 June 2018 :  17:59:19  Show Profile  Reply with Quote
Allora... eccoci quà al primo aggiornamento dello stato di avanzamento dei lavori.

Le sette ruote piroettanti sono state imbullonate alle relative staffe ad "U" in acciao inox satinato che, insieme ad altre a "L", sono starte realizzate su misura da una ditta specializzata che risiede in un paesino al confine tra Marche ed Emilia.





Piccola postazione di lavoro mobile che utilizzo quando non mi va di stare nel box e voglio lavorare alla luce del sole (il lucernario è proprio sopra di me).


Le due foto che seguono visualizzano i due semi telai che, una volta imbullonati, formeranno la base del tavolo, si intravvede la ciabatta con interruttori e lo switch a otto porte in classe gigabit che collegherà la CS2 e il PC tra di loro e a internet per gli aggiornamenti del caso (la rete ethernet l'ho passata in tutte le stanze).
Il secondo semi telaio ospiterà anche il grande pannello di controllo più il supporto per l'UPS e per il PC di gestione (si intravvede nello sfondo).




Questi sono i sette piedi del telaio con le ruote piroettanti fissate.


Domani monterò i piedi e farò le verifiche di planarità (speriamo bene).
Il pavimento è OK, l'ho controllato in varie direzioni con la livella e non ci sono problemi.

Il pannello di controllo è nel box in attesa di essere carteggiato e poi trattato con un paio di mani di flatting trasparente.

Stefano
Go to Top of Page
Page: of 8 Previous Topic Topic Next Topic  
Previous Page | Next Page
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To:
Märklinfan Club Italia © 2008-2016 Märklinfan Club Italia Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06