Märklinfan Club Italia
Märklinfan Club Italia
Home | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 All Forums
 Indice delle Pagine locomotive Scala H0
 Germania - Diesel
 BR 220/221 (V 200.0/V200.1)
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Next Page
Author Previous Topic Topic Next Topic
Page: of 2

Gian Michele Sambonet

Italy
2669 Posts

Posted - 06 March 2010 :  09:54:03  Show Profile  Reply with Quote
Clic sull'immagine per la scheda

Gian Michele Sambonet

Italy
2669 Posts

Posted - 06 March 2010 :  10:04:46  Show Profile  Reply with Quote
La V200
Il tipico look Anni '50 di questa locomotiva può piacere o non piacere, ma non lascia certo indifferenti. Con la sua presentazione, durante l'esposizione di Monaco del 1953, la V 200 segnò l'inizio della trazione diesel di linea nella Germania Occidentale del dopoguerra, ponendosi come erede naturale della grande tradizione degli Anni '30.

Il peso, ecco il nemico!
Sviluppata per sostituire la trazione a vapore, divenuta troppo cara a causa dell'aumento di prezzo del carbone e della mano d'opera, la locomotiva diesel presentava un problema: il peso elevato in rapporto alla potenza sviluppata. I motori diesel degli anni tra il 1920 e il 1930 erano lenti, pesanti e poco potenti; la partenza lenta e l'acquisto di velocità molto progressivo dei treni esigeva una trasmissione elettrica complessa e pesante. Tutto ciò non avvantaggiava certo la locomotiva diesel rispetto a quella a vapore che, a parità di potenza, era due volte meno costosa da costruire. Lo stesso discorso vale per locomotiva elettrica che, a parità di peso e di prezzo era da due a tre volte più potente.

Gli ingegneri tedeschi
Molto esperti nell'ambito dei motori diesel (Rudolph Diesel era tedesco), gli ingegneri tedeschi erano già riusciti a realizzarne versioni veloci e leggere fin dalla fine degli Anni '30 a scopo militare. Nello stesso periodo, l'adattamento di tali motori alla trazione ferroviaria era stato possibile sulle famose automotrici veloci "Fliegender Hamburger" (Amburgese Volante). Così, all'indomani della seconda guerra mondiale esisteva, presso i costruttori di motori diesel come Maybach, Daimler-Benz o Man, una buona scelta di motori interessanti e leggeri: un fattore, quest'ultimo, molto importante in ambito ferroviario.
Ma per quanto riguarda la trasmissione, gli ingegneri tedeschi rifiutarono categoricamente quella elettrica preferendo sviluppare una trasmissione idraulica, di cui la Voith divenne campionessa incontrastata. Inizialmente piuttosto delicata da mettere a punto per le grandi potenze, non essendo in grado, a differenza della trazione elettrica, di "incassare" le partenze lente dei treni molto pesanti, la trasmissione idraulica offriva tuttavia grandi vantaggi quanto a peso ed efficacia.
La combinazione di motori diesel potenti e leggeri e di trasmissioni idrauliche evolute permise dunque la nascita di una trazione diesel moderna in Germania.

La serie delle V 200
Derivata dalla V 80, la V 200 si presenta praticamente come una doppia V 80 con due motori e due trasmissioni. Un telaio leggero di concezione molto avanzata, una carrozzeria profilata e disegnata per integrarsi nella sagoma tedesca, pur offrendo cabine di guida alte: ecco le caratteristiche principali di questa locomotiva tipo BB da 1100 CV per motore, destinata alla trazione di treni passeggeri rapidi alla velocità di 140 km/h, oppure di treni pesanti da 700 t a 100 km/h. Una preserie di 5 locomotive numerate da 200.001 a 200.005 venne sottoposta per tre anni a numerosi test prima di procedere, nel 1956, alla costruzione della prima serie di 81 esemplari. Una seconda serie di 50 macchine più potenti (2700 CV complessivi), più pesanti e leggermente diverse nell'aspetto venne costruita nel 1962, con la denominazione di V 200.1.
La carriera di questi locomotori si prolungò fino a tutti gli Anni '80, quando la crescente elettrificazione della rete tedesca iniziò a limitare le loro aree d'azione. (Foto: Sebastian Terfloth)

Go to Top of Page

albertomocchi

Italy
2425 Posts

Posted - 12 March 2011 :  21:16:12  Show Profile  Reply with Quote
in settimana e' finalmente arrivata la V200, penso che sia una loco che ogni appassionato deve avere quindi mi sono deciso a comprare il modello mfx 39804 visto che fino ad adesso ne ero sprovvisto per molteplici motivi
la prima impressione e' stata di ammirazione per un modello che vedevo in catalogo fin da quando avevo 13 anni certo non e' quella dei tempi passati ma vi assicuro che e' stata posizionata sui binari molto religiosamente



per l'occasione ho caricato su youtube anche un video spero di definizione migliore rispetto alle precedenti
http://www.youtube.com/watch?v=jVAN6inXqCg
ciao
Alberto
Go to Top of Page

Nino Carbone

5125 Posts

Posted - 16 October 2011 :  12:59:18  Show Profile  Reply with Quote

- V 200 027 DB - Originale del modello Märklin 3021.5 -



- Foto Archiv Meinhold / da: E.J. -



- V 200 027, costruita da Krauss-Maffei nel 1957, poco prima della consegna alle Ferrovie Federali Tedesche -



- Foto: Archivio Krauss-Maffei / da: MF -



- V 200 027 DB - Modello Märklin 3021.5 -



- Foto Märklin -


- Nino -

Go to Top of Page

Nino Carbone

5125 Posts

Posted - 29 December 2011 :  19:03:19  Show Profile  Reply with Quote

- La V 200 006 il 26 ottobre 1980 in occasione di una esposizione nell'officina di Norimberga -



- Foto U. Geum / da: MF -



- Il modello Märklin -



- Foto Märklin -


- Nino -

Go to Top of Page

Piero Chionna

Italy
7329 Posts

Posted - 06 March 2013 :  15:27:27  Show Profile  Visit Piero Chionna's Homepage  Reply with Quote
La V200.038 equipaggiata con il gancio automatico.


(Miniaturbahnen 6/1969)

Piero

Piero
Go to Top of Page

Alberto Pedrini

Italy
10403 Posts

Posted - 26 September 2014 :  22:13:45  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
Pare che a Novegro si sia vista la BR220 ESU in movimento, qualcuno ha impressioni dalla fiera?

Alberto
Go to Top of Page

Enrico Ferrari

Italy
1519 Posts

Posted - 27 September 2014 :  00:08:10  Show Profile  Visit Enrico Ferrari's Homepage  Reply with Quote
Se intendevi dire la V 200, io la sto provando a casa mia e le prime impressioni sono ottime.
La confezione si presenta molto bene con imbottitura di qualità e locomotiva fissata al suo supporto con una vite, compreso nella scatola c'è un manuale molto dettagliato stampato a colori, però solo in lingua tedesca.
I dettagli sono di ottima fattura come pure le varie funzioni, sia luminose che sonore, ad esempio il cambio delle luci non è brusco, ma attenuato ed il fumo esce da uno o da entrambi gli scarichi a secondo se sei in modalità di manovra oppure no. Unico consiglio è quello di abbassare il volume sonoro, altrimenti in ambienti ristretti può risultare fastidioso.
Posterò un video la prossima settimana in quanto per il fine settimana ho altri impegni.

Enrico
Go to Top of Page

Alberto Pedrini

Italy
10403 Posts

Posted - 27 September 2014 :  08:21:44  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
Non sapevo quale delle quattro arrivasse per prima



Sarà dura scegliere quale comprare

http://www.esu.eu/produkte/engineering-edition/baureihe-v200-in-h0/

Alberto
Go to Top of Page

Enrico Ferrari

Italy
1519 Posts

Posted - 28 September 2014 :  00:35:41  Show Profile  Visit Enrico Ferrari's Homepage  Reply with Quote
Non avevo problemi di scelta visto che fino ora non avevo nessuna V 200 e poi anche il prezzo è conveniente visto che la trovi ad un prezzo inferiore alla sorella Märklin!!
Un breve video di assaggio della V200.015 della Esu 31080, girato in fretta questa sera dopo cena.
http://youtu.be/Oq5mqmCZ0IA?list=UUciFyxOGZhiGrK6MHlJ4xqQ

Enrico
Go to Top of Page

robertocamorali

Italy
196 Posts

Posted - 28 September 2014 :  01:34:00  Show Profile  Visit robertocamorali's Homepage  Reply with Quote
Sembra che esca in numero limitato a 250 esemplari anche una versione italiana, forse della Ferrovia Suzzara Ferrara.
Go to Top of Page
Page: of 2 Previous Topic Topic Next Topic  
Next Page
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To:
Märklinfan Club Italia © 2008-2016 Märklinfan Club Italia Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06