Märklinfan Club Italia
Märklinfan Club Italia
Home | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 All Forums
 Indice delle Pagine locomotive Scala H0
 Germania - Diesel
 BR 608.5 (VT 08.5)
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Author Previous Topic Topic Next Topic  

Alberto Pedrini

Italy
10151 Posts

Posted - 20 April 2010 :  22:17:40  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
La scheda è qui:


Alberto

Alberto Pedrini

Italy
10151 Posts

Posted - 21 April 2010 :  00:31:52  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
Giusto un commento positivo a questo convoglio che non avevo preso nella versione precedente per varie ragioni.
In questa nuova edizione monta il motore softdrive sinus, ormai collaudato e una illuminazione interna per tutti gli elementi.
Il modello è in metallo ed è completo di generatore sonoro di buona qualità, insomma, non manca nulla, fa bene il paio con il Vt11 TEE

Alberto
Go to Top of Page

Marco Palazzo

Italy
142 Posts

Posted - 21 April 2010 :  17:13:47  Show Profile  Visit Marco Palazzo's Homepage  Reply with Quote
Ma che belle foto, Alberto, il video poi da un vero colpo di grazia... Come resistere?

Marco
Go to Top of Page

Nino Carbone

3562 Posts

Posted - 07 December 2012 :  15:49:03  Show Profile  Reply with Quote

- VT 08.5 / 608 / 613 / DB -





- Cenni di storia -

Negli anni '50 per il traffico dei treni espressi erano impiegate principalmente
le locomotive a vapore veloci e le SVT.

Le DB progettarono la costruzione di un nuovo treno automotore diesel a 3 elementi, con trasmissione idraulica,
dal nuovo disegno aerodinamico con estremità arrotondate destinato al servizio esclusivo
di "seconda classe", classificazione:

- VT 08.5 -



Per la sua forma arrotondata era soprannominato simpaticamente: Testa d'uovo (Eierköpfe).

I primi 4 convogli vennero consegnati nel 1952 e vennero costruiti dalle industrie
MAN e DÜWAG*.

Altre industrie parteciparono alla costruzione dei convogli successivi e alla fine del maggio 1953
il parco VT 08.5 era composto da 13 treni a 3 unità.

(con 1 unità motrice e 2 intermedie di "riserva")

- Classificazione unità motrice: "WR4üm" / numerazione: "VT 08 501-514" -
- Classificazione unità intermedie: "A4üm" / numerazione: "VM 08 501-515" -
- Classificazione unità pilota: "A4üm" / numerazione: "VS 08 501-513" -


Nel 1954/55 fece seguito una seconda consegna di 7 vetture intermedie (VM 516-522)
e di 6 unità motrici (VT 08 515-520), diverse dalla prime in quanto prive di cucina e sala ristorante,
che andarono a sostituire alcune unità pilota per creare formazioni di treni da 4 o 5 elementi,
con doppia motrice.

(La seconda generazione di motrici era più lunga della precedente di 250 mm.)

Successivamente, dal 1956, questi convogli disposero di posti a sedere di sola "prima classe".


Nel 1957 le unità pilota della classe VT 08.5 - dalla VS 08 509 alla 513 - in "soprannumero", vennero ricostruite internamente
per essere conglobate alla classe VT 12.5 (punto cinque), divenendo VS 12 505-509.


Le composizioni dei convogli non erano fisse, dipendevano dall'affluenza dei passeggeri
e dalle nuove richieste di servizio.

La livrea era rossa con tetto grigio, inizialmente sui frontali era rappresentata
una **Ruota Alata con la scritta DB, poi soppressa nel 1955
e dal 1956 fu introdotto il nuovo logotipo a "biscotto".

La finestratura frontale fu bordata di blu con "bavarino" a scendere fino all'altezza
dell'agganciamento Scharfenberg.

Tutte le unità disponevano di sistema di sicurezza ***Sifa-Indusi.




- I rotabili -

- Le 20 le motrici erano di 2 tipi:
- 14 con cucina e ristorante da 24 posti / VT-WR4üm -
- 6 senza cucina e reparto ristorante - 42 posti a sedere / VT-DR4üm -

- 22 le unità intermedie / VM-A4üm -

- 13 le unità pilota / VS-A4üm -

(dal 1957 cinque unità passarono alla classe VT 12.5)



- Interni -

Sulle motrici VT 08 501-514 WR4üm erano situati:
un vano ingresso, un vano bagagli, un reparto per il personale, le cucine,
un ripostiglio per le medesime e la sala ristorante da 24 posti.

Le unità intermedie avevano 10 scompartimenti da 6 posti con corridoio laterale e 2 toilettes su entrambi i lati.

Le vetture pilota erano composte da 8 scompartimenti per 6 posti e un vano con tavolo e 4 sedili pieghevoli.

Un treno a 3 elementi disponeva di 112 posti a sedere e 24 posti ristorante di prima classe.




- Motori e trasmissioni -

I motori utilizzati erano 3:

- Daimler-Benz MB 820 BB -
- MANN L 12 V 17.5/21N -
- Maybach MD 650 -


Le trasmissioni erano 4:

- Maybach SU K 104 -
- Maybach K 104 -
- Voith T-36 -
- Voith 306R LT -


Il sistema di trazione era diesel-idraulico per entrambi gli assali del carrello motore con i motori
Daimler-Benz, MANN e Maybach, la trasmissione era Maybach (meccanica a 4 marce)
e Voith (idrodinamica a tre velocità).




- Servizio interno -

Il primo convoglio consegnato fu il VT 08 501 il 22 aprile 1952, i successivi 4 vennero consegnati
tra l'8 e il 17 maggio 1952, entrarono subito in regolare servizio su linee interne a lunga percorrenza
con denominazioni:

- Rheinblitz" / Dortmund-Monaco di Baviera -
- Schauinsland / Francoforte-Basilea -
- Roland / Brema-Basilea -


- VT 08.5 - Il treno "Roland" a Oberscheden nel 1953 -




- Foto B. Elias / Collezione Stefan Mielke / da: de.wikipedia.org -

Entro ottobre 1952 altri 3 convogli entrarono in servizio, le DB disponevano quindi di 8 VT 08.5
che facevano servizio assieme ai VT 07 501 e 502 sulle stesse relazioni.




- Foto da: Taschenbuch Deutsche Lokomotiven -

Con l'orario invernale 1953/54 tre convogli vennero spostati al deposito di Amburgo-Altona
e nella stagione estiva 1954 altri due treni furono trasferiti a Dortmund, dimostrando che il servizio
di veloci treni su importanti relazioni interne si era rivelato un successo.

A causa della crescente elettrificazione delle linee principali e la consegna dei VT 11.5 rimase difficile
trovare nuove zone di servizio per questi convogli.




- Ricostruzione e riclassificazione -

Nel 1962 le DB decisero allora di ricostruire questi treni per il servizio di "prima" e "seconda classe"
nel traffico pendolare, con il "riutilizzo" delle vetture pilota rientrate dalla classe VT 12.5,
con la classificazione:


- VT 12.6 (punto sei) -



Il 6 maggio 1963 il primo treno ricostruito (VT 12 609) entrò in servizio sulla linea Norimberga-Braunschweig.

Questi convogli ricostruiti andarono ad affiancarsi, nel nuovo servizio, ai VT 12.5.

Dal 1 gennaio 1968 tutto il materiale rotabile venne riclassificato secondo le normative UIC dell'Epoca IV:


- 14 / VT 12.6 ricostruiti divennero: "613" -

- 6 / VT 08.5 (non ancora ricostruiti) divennero: "608" (502-504-505-510-518-519) -

La classificazione dei "608" fu comunque di breve durata, con le ultime ricostruzioni, terminate entro il 1971,
divennero anch'essi:

- 613 -


I 613 (ex 608) vennero ospitati nel deposito di Colonia-Nippes mentre la maggioranza
dei 613 ricostruiti fu trasferita nei depositi di Amburgo-Altona e Braunschweig.

In quest'ultimo deposito rimasero diversi anni venendo utilizzati sulla linea Braunschweig-Hannover.

Quando nel 1976 la Braunschweig-Hannover fu elettrificata il servizio di questi treni venne modificato
e con l'orario estivo del 1982 tutti i "613" vennero trasferiti a Braunschweig.

Negli ultimi anni di servizio era anche possibile osservare convogli ibridi,
formati da unità miste provenienti dalla classe 612 e 613.

Nel maggio del 1985 furono tutti ritirati, l'ultimo viaggio di un "613" avvenne il 6 maggio 1985.

Un convoglio completo è conservato al Museo DB di Braunschweig.




VT 08.5


Il 2 giugno 1957 il VT 08.5 ebbe l'onore di essere il primo treno TEE DB.

Con l'inaugurazione del nuovo servizio, concomitante il rilevante ritardo di consegna alle DB
dei VT 11.5 previsti, furono i VT 08.5 ad effettuare i TEE Rhein-Main e Paris-Rhur.

(Fino al dicembre 1957)

Il logo del servizio TEE era collocato frontalmente appena sopra gli accoppiatori Scharfenberg.



- Foto Helmut Seger / da: bahnbilder.de -



- TEE Rhein / Main -

- Francoforte / Amsterdam -

(Km. 480)

- Periodo di servizio: 02.06.1957 / 02.12.1957 -






- TEE Paris / Ruhr -

- Dortmund / Parigi Nord -

(Km. 609)

- Periodo di servizio: 02.06.1957 / 12.12.1957 -






- Dati tecnici -



- Foto da: Taschenbuch Deutsche Triebwagen -

- Anni: 1952/1954 -
- Rodiggio: B'2' + 2'2' + 2'2' (3 unità) -
- Sigle caratteristiche: BD ym + AB üm + AB üm (3 unità) -
- Velocità massima: 140 km/h -
- Diametro ruote motrici: 940 mm. -
- Diametro ruote carrelli: 900 mm. -
- Lunghezza: 79.970 mm. (3 unità) -
- Potenza: 800/1.000 kW -
- Motore diesel: 12 cilindri -
- Trasmissione: idraulica -
- Peso di servizio: 120.5 ton. (3 unità) -
- Carico massimo per asse: 19.9 ton. -

- Costruttori: MAN / DÜWAG / Maybach / Daimler-Benz / Voith -




- Numerazioni e unità costruite -
- Epoca III -


- Motrici: VT 08 501-514 (14) / 515-520 (6) -
- Carrozze intermedie: VM 08 501-522 (22) -
- Carrozze pilota: VS 08 501-513 (13) -

(meno cinque VS 08 509/513 passate alle classe VT 12.5 nel 1957)



- Riclassificazione Epoca IV -
(ex VT 12.6 e VT 608)

- Motrici: 613 601-614 (14) / 615-620 (6) -
- Carrozze intermedie: 913 001-022 (22) -
- Carrozze pilota: 913 601-608 (8) / 609-613 (5) -

(Numericamente le 13 unità pilota si ricomposero con il ritorno delle 5 unità passate precedentemente alla classe VT 12.5)



- Immagini -

- VT 08.5 con logo provvisorio DB - Francoforte - 31 maggio 1955 -



- Foto Klaus Wedde -



- VT 08.5 a Francoforte nel 1955 -



- Foto Klaus Wedde -



- VT 08.5 (613 608) a 3 elementi -

- A Helmstedt il 17 novembre 1974 -




- Foto Ulrich Budde / da: bundesbahnzeit.de -



- VT 08.5 a 4 elementi nel 1962 -



- Foto Kluas Hoffmann / da: bahnen-wuppertal.de -



- VT 08.5 a 5 elementi -



- Foto Collezione Hansen / da: imageshack.us -



- Interno delle unità ricostruite -

- Corridoio laterale della carrozza intermedia -



- Foto da: redrockrail.com -



- Interni in similpelle in sostituzione di quelli in tessuto -



- Foto da: redrockrail.com -



- Modelli Märklin -

- 39080 -



- Foto Märklin -



- 39081 -



- Foto Märklin -





- Foto Alberto Pedrini -



*La DUWAG (abbreviazione di Düsseldorfer Waggonfabrik) era un'industria meccanica tedesca specializzata nella costruzione
di materiale rotabile ferro-tranviario.
Fu fondata nel 1898 a Uerdingen con il nome di Waggon-Fabrik AG Uerdingen e fu attiva sin dall'inizio nella costruzione di materiale ferroviario.
Nel 1916 fu aperto un secondo stabilimento a Düsseldorf specializzato nella costruzione di vetture tramviarie.
Nel 1935 la Uergingen acquisì la maggioranza delle azioni della Düsseldorfer Waggonfabrik (o DÜWAG) produttrice
di rotabili tranviari incorporata nel 1959.
Vennero mantenuti i due marchi, entrambi molto noti: Uerdingen per il materiale ferroviario e DÜWAG per quello tranviario.
(en.wikipedia.org)
**La Ruota alata è l'antico simbolo delle ferrovie, utilizzato nei "logotipi" dalla quasi totalità delle Compagnie Ferroviarie.
Trae origine dal mito del "Piede alato di Mercurio" e simboleggia il trasporto celere, prerogativa esclusiva delle ferrovie in passato, prima dell'aereo.
(Gian Michele Sambonet)
***Indusi è un acronimo derivato da "INDUktive SIgnalsicherung" o protezione di segnale induttivo.
Il termine ufficiale è PZB (Punkförmige Zug Beeinflussung).
Il dispositivo venne introdotto nel 1934.
Serviva, attraverso la comunicazione tra il magnete collocato a terra e quello installato sulla macchina, a garantire l'arresto del treno indipendentemente dallo stato di vigilanza del personale di macchina in prossimità dei segnali.
Il personale doveva seguire determinate procedure, se questo non avvenivano si attivava la frenatura automatica del convoglio.
(sh1.org)
- Foto frontespizio da: FAG -
- Fonti: dbtrains.com / Märklin / Taschenbuch Deutsche Triebwagen / mlgtraffic.net -
- Nino Carbone / Gian Michele Sambonet -

Go to Top of Page

robertocamorali

Italy
187 Posts

Posted - 07 December 2012 :  19:36:00  Show Profile  Visit robertocamorali's Homepage  Reply with Quote
Se arriverà una versione TEE, sarei tentato a comprarlo.
Go to Top of Page

Alberto Pedrini

Italy
10151 Posts

Posted - 07 December 2012 :  21:38:34  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
La ricerca di Nino mi aveva fatto fare un'indagine sul modello "Roland", che come ha scritto Nino nonostante l'omonimia non era un TEE, ma un collegamento interno alla Germania.
Il libro di Mertend-Malaspina "La leggenda dei TEE" ci da un'altra informazione molto interessante. Riporto:

Con l'orario estivo del 17 maggio 1953, l'entrata in servizio dei nuovi treni diese VT 08.5 permise, accanto a nove collegamenti interni, la creazione di due relazioni rapide internazionali: il Montan Express Francoforte-Lussemburgo e l'Helvetia Express Francoforte-Zurigo, prolungato ad Amburgo dal 4 Ottobre

Questi treni hanno poi dato origine con altre sette relazioni internazionali a nove dei primi tredici collegamenti TEE nel 1957.
Insomma, i VT 08.5 Montan ed Elvetia Express erano gli antenati dei TEE.

Alberto
Go to Top of Page

Nino Carbone

3562 Posts

Posted - 21 December 2012 :  23:58:53  Show Profile  Reply with Quote

Questa ricerca è stata ampliamente aggiornata, in seguito alla presentazione della ricerca correlata sulla VT 12.5: http://www.marklinfan.com/f/topic.asp?TOPIC_ID=2210 -
- Nino Carbone / Gian Michele Sambonet -
Go to Top of Page

Nino Carbone

3562 Posts

Posted - 05 May 2013 :  13:11:22  Show Profile  Reply with Quote


- VT 08.5 - Modello Trix - Catalogo 1963 -





- Foto da: Rivarossi Memory -


- Nino -
Go to Top of Page

Enrico Ferrari

Italy
1505 Posts

Posted - 06 October 2013 :  21:03:48  Show Profile  Visit Enrico Ferrari's Homepage  Reply with Quote
Ancora due foto ed un video del modello Märklin 39081: VT 08.5 Roland in servizio tra Basilea e Bremen.


http://www.youtube.com/watch?v=9NJUQkuxP54




Enrico
Go to Top of Page
  Previous Topic Topic Next Topic  
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To:
Märklinfan Club Italia © 2008-2016 Märklinfan Club Italia Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06