Märklinfan Club Italia
Märklinfan Club Italia
Home | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 All Forums
 Indice delle Pagine locomotive Scala H0
 Germania - Vapore
 BR 42 (Kriegslokomotive)
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Author Previous Topic Topic Next Topic  

Nino Carbone

6694 Posts

Posted - 26 May 2012 :  23:31:08  Show Profile  Reply with Quote

Per la scheda clicca sulla foto



Nino Carbone

6694 Posts

Posted - 27 May 2012 :  00:33:05  Show Profile  Reply with Quote

- Link correlato BR 52 Kriegs: http://www.marklinfan.com/f/topic.asp?TOPIC_ID=696 -
- Link correlato con la BR 52 Kondenstender: http://www.marklinfan.com/f/topic.asp?TOPIC_ID=1812#14591 -


- BR 42 DRG (Kriegslokomotive) -



- Foto R.Dötsch / Collezione Asmus / da: Eisenbahn Journal III/99 -

Le BR 52 e 42 furono definite universalmente "locomotive da guerra".

Le BR 52 Kriegslokomotiven iniziarono ad entrare in servizio alla fine del 1942, le BR 42 nel 1943-44.

Con la BR 52 e successivamente con la BR 42 si raggiunse l'apice della standardizzazione nella produzione dei singoli
componenti ed anche la semplificazione costruttiva; che era principalmente imposta sia dall'esigenza di produrre molti
esemplari in brevissimo tempo, sia dalla necessità di poter frazionare il processo produttivo fra molte industrie
ausiliarie grandi e piccole.

L'urgenza di poter disporre di un'unico tipo di locomotiva che potesse circolare agevolmente sui vasti territori occupati
o controllati dall'esercito tedesco, obbligò a ricercare tutte le soluzioni tecniche e costruttive possibili per poter
alimentare continuamente il parco trazione delle DR.




- Cenni di storia -

La storia della BR 42 è stata molto complessa nel suo sviluppo progettuale.

I piani di una locomotiva per treni merci pesanti con un carico massimo per asse di 18 ton risalivano al 1925, ma questo
progetto non ebbe il suo sviluppo rimanendo in sospeso, venne ripreso nel 1938 quando l'Austria entrò a far parte
del Reich tedesco.

Le Ferrovie Tedesche avevano bisogno di una locomotiva che fosse in grado di operare sulle salite delle zone montuose
dell'Austria, dei Sudeti ed altre zone dell'Europa Orientale.

Doveva essere una locomotiva unificata sulle basi esistenti in quel momento sul tipo delle BR 44 e 50.

Considerato però che la BR 44 con il suo carico massimo per asse di 19 ton era troppo pesante per l'allora rete ferroviaria
austriaca e la BR 50 con il suo carico massimo per asse di 15 ton era considerata troppo leggera; occorreva quindi
una locomotiva che avesse un carico per asse di 18 ton, una macchina intermedia.

Mentre la guerra entrava nella sua fase calda e si prospettava una carenza di materiale per costruirla si rese necessaria
la realizzazione di una locomotiva con le stesse caratteristiche della BR 52, ma più pesante e più potente.

Nel marzo 1942, al Ministero degli Armamenti venne proposto un primo progetto sul modello di una BR 44 alleggerita,
ma la richiesta non fu accettata e quindi venne continuata la produzione delle BR 44 ÜK.




- Il secondo progetto -

Nei primi mesi del 1943 venne riproposto un secondo progetto, ma questa volta si trattava di una BR 52 con caldaia
più grande e ulteriormente semplificata.

Le semplificazioni principali riguardavano:

- Il sistema frenante -
- Le bielle -
- Il telaio di lamiera saldata -
- Soppressione di un duomo -
- Soppressione del surriscaldatore -
- Soppressione della pompa di alimentazione -
- Una sola sabbiera -
- Fanaleria incassata nei montanti dei cilindri -
- Tra le razionalizzazioni secondarie persino il fischio era piccolo di tipo prussiano -


La cabina era uguale alla BR 52 completamente chiusa, solo posteriormente vi era un'apertura circolare per il passaggio
del carbone dal tender, ciò era dettato dalla necessità di difendersi dai rigori del clima rigido del Fronte Orientale.

Il tender era di tipo 2'2' T30 a vasca, già adottato sulle BR 52 e prodotto dalla Westwaggon di Colonia.

Il vantaggio costruttivo del tender a "vasca" era derivato dalla sua forma semi-circolare, che essendo una struttura
autoportante non necessitava di telaio.


- 2'2' T30 -
- Capacità acqua: 30 m3 -
- Capacità carbone: 10 ton -




- Foto da: Eisenbahn Journal II/96 -

- Il tender 2'2' T30 in dotazione sulle BR 42 -



- Foto Collezione Krall / da: Eisenbahn Journal III/99 -



- Nasce la BR 42 -



- Foto RVM / da: eisenbahnstiftung.de -

Con l'accettazione del nuovo progetto, le 15.000 Kriegslokomotive del "Programma Guida" (Führerprogramm)
vennero così frazionate:

- 7.000 BR 52 e 8.000 BR 42 -

Le locomotive dovevano essere in grado di trainare 1.600 ton in piano a 70 km/h e con una pendenza del 7‰ a 20 km/h.

Una variante del progetto prevedeva anche macchine con caldaia Brotan.

Le 8.000 BR 42 avrebbero dovuto essere completate entro gennaio-febbraio 1944, ma il loro numero fu presto "tagliato"
a 5.000 unità e l'8 settembre 1943 ulteriormente ridotto.

Il nuovo programma "ridotto" per le BR 42 venne così ripartito:

- 2.300 con caldaie tradizionali -
- 500 con caldaie Brotan -
- 650 con tender a condensazione -





- La caldaia Brotan -

Questa denominazione è dovuta all'ingegnere Jahann Brotan che la brevettò nel 1902.

Era un tipo di caldaia a vapore per locomotive costruita in acciaio di concezione particolare, soprattutto nella sezione del forno con pareti a tubi d'acqua.




- Foto Collezione Asmus / da: Eisenbahn Journal III/99 -

Lo scopo del progetto sviluppato fu principalmente quello di sostituire la costosa camera di combustione in rame delle locomotive a vapore.

Oltre al fattore costo venne studiata per poter utilizzare il carbone ad alto contenuto di zolfo che provocava una rapida usura della volta del forno.

La caldaia Brotan ebbe una certa diffusione anche in altri Paesi soprattutto per la carenza di rame e ritornò alla ribalta nella Seconda Guerra Mondiale.

Sulle ferrovie del Terzo Reich venne installata solo sui primi 2 prototipi 0001 e 0002.

Nonostante i vantaggi a livello di rendimento globale, la conformazione del forno rendeva la manutenzione e la pulizia delle ceneri piuttosto difficoltosa e onerosa;
per questi motivi non ebbe particolare diffusione.




- I due prototipi -



- Foto da: 3rails.fr -

I prototipi BR 42 0001 e 0002 vennero costruiti dalla Lokomotiv Wiener Fabrik (WLF) di Floridsdorf di Vienna, che faceva parte
dell'Organizzazione Henschel, furono le uniche BR 42 costruite da Henschel.

Vennero dotate di caldaia Brotan anche se questo tipo di caldaia non venne mai installato nella produzione di serie.

La BR 42 a confronto con la BR 52 era ancora più semplice ma più potente:

- Diametro dei cilindri variato da: 600 mm a 630 mm -
- Superficie di griglia ingrandita da: 3.89 m2 a 4.70 m2 -
- Potenza incrementata da: 1.620 PSi a 1.800 PSi -
- Carico massimo per asse maggiorato da: 15.4 ton a 17.6 ton -
- Peso di servizio aumentato da : 84 ton a 97 ton -




Come le consorelle 1'E, per migliorare l’iscrizione nelle curve strette, anche sulla BR 42 venne adottato anteriormente il carrello
Krauss-Helmotz traslabile di 25 mm accoppiato alla prima sala.


Anche l’ultimo asse accoppiato - il quinto - aveva una traslazione laterale di 25 mm, il terzo asse accoppiato di 15 mm.



- Foto Gerard Moll / da: eisenbahnstiftung.de -



- La locomotiva -

La BR 42 fu una locomotiva costruita in un momento difficile e la sua breve carriera durante la guerra non fu delle più esaltanti,
in periodo di pace, con test più accurati, messe a punto e modifiche adeguate il potenziale della locomotiva avrebbe dato
risultati sicuramente diversi.

Nonostante i molti difetti ogni sforzo fu fatto per sfruttare al meglio il suo rendimento.

Il consumo di carbone risultò eccessivo, alla velocità di 60 km/h la sua andatura procedeva a scatti, soprattutto quando
viaggiava isolata e la marcia a ritroso fu soggetta a revisioni e migliorie, inoltre la cabina di guida chiusa,
era confortevole d'inverno ma calda d'estate.

Nonostante l'enorme distruzione della Germania, delle 860 locomotive costruite solo 1 macchina venne distrutta da eventi bellici,
le altre 859 vennero distribuite nelle 4 zone d'occupazione.

La produzione delle BR 42 continuò anche dopo la guerra e fino al 1949 a dimostrazione della validità del suo progetto.

Dopo il conflitto la WLF Floridsdorf ne costruì 72, Chrzanow in Polonia 126 e la RAW Stendal 3.

Poiché le condizioni economiche europee migliorarono anche le BR 42 vennero migliorate venendo utilizzate con successo
da molte Amministrazioni concentrate principalmente nell'Europa Orientale.

Nelle DB furono accantonate nel 1960.

Presso le D/DR vennero ritirate tra il 1968 e il 1970.




- La costruzione delle 1061 locomotive BR 42 -



- Foto Collezione Klein-Wisenberg / da: Eisenbahn Journal III/99 -

Fino al 1945 furono 7 le industrie costruttrici:

- Henschel & Sohn - Schwartzkopff - Schichau - Maschinenwerk Esslingen - Borsig - Lokomotiv Wiener Fabrik (WLF) - Krauss/Maffei -

- Dopo il 1945 si aggiunsero: Chrzanow - Raw Stendal -




- Prospetto da: Eisenbahn Journal III/99 -



- Assegnazioni dopo il 1945 -

- 701 *DB -
(**Saar 21 / ***SNCF 2 )
- 49 D/DR (Germania Orientale) -
- 67 ÖBB (Austria) -
- 33 BDZ (Bulgaria) -
- 21 CFL (Lussemburgo) -
- 129 PKP (Polonia) -
- 2 CFR (Romania) -
- 2 Chemical Werke Buna -
- 1 Österreich Soviet Mineralolv -
- 54 SZD (URSS) -
- 1 USA -
- 1 Ritirata per danni bellici -

- ** Nel 1957 21 unità della Saar passarono alle DB -
- *** Nel 1946 2 unità SNCF passarono alle DB -
- * Nelle 701 unità DB sono già conteggiate le 21 locomotive della Saar e le 2 SNCF -




- Dati tecnici -



- Anno: 1943 / 1949 -
- Rodiggio: 1'E h2 -
- Distribuzione: Heusinger -
- Lunghezza: 23.000 mm -
- Velocità massima: 80 km/h -
(in entrambe le direzioni)
- Diametro ruote motrici: 1.400 mm -
- Diametro ruote carrello Bissel: 850 mm -
- Potenza: 1.800 PSi -
- Diametro cilindri: 600 mm -
- Corsa: 630 mm -
- Griglia: 4.70 m2 -
- Pressione di esercizio: 16 kg/cm2 -
- Carico massimo per asse: 17.6 ton -
- Peso di servizio: 97 ton -

- Tender: 2'2' T30 -
- Capacità acqua: 30 m3 -
- Capacità carbone: 10 ton -

- Unità costruite: 860
(201 dopo il 1945 e fino al 1949)
- Totale 1061 -

- Numerazione DR: BR 41 0001-0002 / 501-1000 / 1001-1500 / 1501-1800 / 1801-2300 - 2301-2800 / 2801-3300 -

(Con vuoti nella numerazione)



- Immagini -



- Foto Collezione Knipping / da Eisenbahn Journal III/99 -



- BR 42 1501 - Schwartzkopff 1944 -
(Lato destro)



- Werkfoto BMAG / Collezione Weisbrod / da: Eisenbahn Journal III/99) -

(Lato sinistro)



- Werkfoto BMAG / Collezione Weisbrod / da: Eisenbahn Journal III/99) -



- Werkfoto BMAG / Collezione Weisbrod / da: Eisenbahn Journal III/99) -



- BR 42 1881 - Lokomotiv Wiener Fabrik (WLF) 1944 -



- Foto O. Blaschke / da: Eisenbahn Journal -



- BR 42 DB in Epoca III -

- BR 42 747 del deposito di Bingerbrück nei pressi delle torri di Oberwesel sul Reno nell'agosto 1949 -



- Foto: Carl Bellingrodt -



- BR 42 2249 DB a Boppard (Renania-Palatinato) con treno di carri tramoggia e Pwg 14 impiegato in coda -
(Primi anni ‘50)



- Foto C.Bellingrodt / Collezione Scheingraber / da: Eisenbahn Journal III/99 -



- Fonti -
- 78er.de -
- it.wikipedia.org -
- personal-umich.edu -
- eisenbahnstiftung.de -
- Eisenbahn Journal III/99 -
- Guida alle locomotive a vapore / Luciano Greggio / Arnoldo Mondadori Editore -
- Nino -
Go to Top of Page

Alberto Pedrini

Italy
11131 Posts

Posted - 28 May 2012 :  12:19:28  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote

La scheda della BR 42 era nel cassetto da tempo, in attesa di un modello Märklin.
Ad oggi però chi volesse averla nel parco macchine deve convertire la Liliput al sistema AC.
Grazie per gli approfondimenti Nino e Michele; in questo caso utili a chiarire ancora le differenze con la BR 042 (derivata dalla BR 41),
di cui abbiamo già parlato.

Le BR 41 convertite ad olio combustibile (1957/1961) non vennero direttamente classificate BR 42 in quanto la Classe BR 42 (Kriegs)
era ancora in servizio presso le DB e fu ritirata nel 1960.
La nuova classificazione BR 042 fu assegnata solo nel 1968 con l'inizio dell'Epoca IV.

Link correlato BR 41: https://www.marklinfan.com/f/topic.asp?TOPIC_ID=702&whichpage=1


Alberto
Go to Top of Page

Nino Carbone

6694 Posts

Posted - 17 August 2012 :  19:46:50  Show Profile  Reply with Quote

- Modelli Märklin e locomotive originali -

- 39044 -

- BR 42 506 DRG / Epoca II -



- Foto da: osterthun.com -



- Foto da: osterthun.com -



- Foto Dr. Scheingraber / Werkfoto BMAG / Sig Weisbrod / da: Eisenbahn Journal III/99 -



- 39042 -

- BR 42 1417 DB / Epoca III -

(Lato sinistro)



- Foto da: osterthun.com -



- Foto Collezione van Kampen / da: Eisenbahn Journal III/99 -

(Lato destro)



- Foto da: osterthun.com -



- Foto Collezione van Kampen / da: Eisenbahn Journal III/99 -


- Nino -
Go to Top of Page

Nino Carbone

6694 Posts

Posted - 05 May 2013 :  13:15:36  Show Profile  Reply with Quote


- BR 42 555 sulla copertina catalogo TRIX EXPRESS 1960-61 -



- Foto da: ebay.it -



- BR 42 dal catalogo TRIX EXPRESS del 1963 -



- Foto da: rivarossi-memory.it -


- Nino -
Go to Top of Page

Nino Carbone

6694 Posts

Posted - 11 January 2014 :  11:50:05  Show Profile  Reply with Quote


- Modello Liliput -

- BR 42 555 -



- Foto da: osterthun.com -

- L'originale -



- Foto Archivio Carl Bellingrodt -


- Nino -
Go to Top of Page

Nino Carbone

6694 Posts

Posted - 02 March 2017 :  22:41:46  Show Profile  Reply with Quote


- Catalogo Liliput 1984 -

- Modelli BR 42 DRG / DB / ÖBB -





- Foto da: Catalogo Liliput 1984 -


- Nino -
Go to Top of Page

Alberto Pedrini

Italy
11131 Posts

Posted - 28 July 2017 :  23:07:35  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote

Le foto della nuova BR 42



Alberto
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
5284 Posts

Posted - 29 March 2021 :  10:33:20  Show Profile  Reply with Quote


Laufach, 21 giugno 1949. La BR 42 1046 inizia a risalire la rampa per Heigenbrücken. (Foto: Carl Bellingrodt)





La BR 42 631 (Bw Bingerbrück) lungo il Reno, tra Rheindiebach e Niederheimbach il 20 luglio 1949 (Foto: Carl Bellingrodt)





La BR 42 614 (Bw Bingerbrück) con un treno merci pesante, tra Trechtingshausen e Bingerbrück il 23 luglio 1949. (Foto: Carl Bellingrodt)
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
5284 Posts

Posted - 29 March 2021 :  14:16:24  Show Profile  Reply with Quote


Il 12 ottobre 1951, la caldaia della BR 42 1893 esplose a causa d'insufficienza d'acqua, tra Klotten e Cochem.
La locomotiva trainava un convoglio carico di coke (carbone) diretto in Francia, pesante 1500 tonnellate e lungo 120 metri.
La bassa qualità dei materiali di costruzione mettevano a rischio queste locomotive, rendendole inaffidabili
e a seguito dell'incidente fu deciso il loro precoce ritiro. (Foto: A. Dormann)

Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
5284 Posts

Posted - 14 December 2021 :  20:18:39  Show Profile  Reply with Quote


Posizione insolita per i fanali di questa BR 42, in doppia trazione a Oberwesel mentre risale il Reno nel 1952. (Foto: Carl Bellingrodt)
Go to Top of Page
  Previous Topic Topic Next Topic  
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To:
Märklinfan Club Italia © 2008-2022 Märklinfan Club Italia Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06