Märklinfan Club Italia
Märklinfan Club Italia
Home | Profile | Register | Active Topics | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 All Forums
 Indice delle Pagine locomotive Scala H0
 Svizzera - Diesel - Vapore
 C 5/6 Elefant
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Previous Page | Next Page
Author Previous Topic Topic Next Topic
Page: of 3

Gian Michele Sambonet

Italy
2128 Posts

Posted - 03 January 2019 :  15:10:21  Show Profile  Reply with Quote


Be 6/8III 13313 e C 5/6 2976 a olio, in doppia trazione a Zurigo nel 1959. (Foto SBB Historic)
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
2128 Posts

Posted - 03 January 2019 :  15:43:09  Show Profile  Reply with Quote


Ancora una doppia trazione Coccodrillo/Elefante. Ce 6/8III 14316 e C 5/6 2973 a Olten nel 1947. (Foto: SBB Historic)
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
2128 Posts

Posted - 03 January 2019 :  17:04:41  Show Profile  Reply with Quote


Per permettere un esercizio razionale sulle ripide rampe del San Gottardo e sulle rampe di accesso dell'altopiano, sorse la necessità di disporre dl una locomotiva per treni merci con una potenza superiore rispetto alla C 4/5 utilizzata fino a quel momento. Più tardi la locomotiva avrebbe dovuto essere impiegata anche nel servizio con treni passeggeri, di rinforzo sulle rampe di montagna. Questo fatto richiese, oltre ad uno sforzo di trazione superiore, anche una velocità massima di 65 km/h.

I primi due prototipi (2901-02) furono consegnati nel 1913 con meccanismo a quattro cilindri a vapore espanso semplificato, che però non diedero buona prova di sé, motivo per il quale vennero messe fuori esercizio relativamente presto.

Per la costruzione delle 28 locomotive di serie (2951-78), consegnate tra il 1913 e il 1917, ci si basò sulle buone esperienze avute con il meccanismo delle locomotive C 4/5 della serie 2701-32 e si costruì un meccanismo a quattro cilindri in compound con disposizione secondo il sistema Von-Borries.
Entrambi i cilindri ad alta pressione interni azionano la seconda sala motrice, mentre i cilindri ad bassa pressione esterni agiscono sulla terza sala motrice. I cilindri ad alta e bassa pressione hanno da ogni lato una distribuzione in comune Walschaert.
La sala portante venne riunita con la prima sala motrice, formando un carrello del tipo Helmholtz-Winterthur. Le sale motrici posteriori ricevettero un gioco di 25 mm ed il bordino della sala motrice mediana venne ridotto. Attraverso queste misure venne garantita una migliore iscrizione in curva.

Queste macchine lasciarono presto il Gottardo in seguito alla completa elettrificazione della linea nei primi anni '20 e durante la guerra operarono anche all'estero, con personale svizzero, per fornire approvvigionamenti al paese.

Alla locomotiva 2976, nel 1953 venne montato a scopo di prova un sistema di combustione a olio (nafta) del tipo Sprenger. Il dispositivo dimostrò il suo valore e rimase in funzione fino alla messa fuori servizio della locomotiva nell'anno 1964.

Le ultime macchine furono ritirate dal servizio nel 1968.

(Fonte: SBB Historic)
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
2128 Posts

Posted - 03 January 2019 :  17:32:41  Show Profile  Reply with Quote


Tabella comparativa dell'incremento negli anni della trazione sul Gottardo. Si nota quanto fosse ancora lento l'Elefante.
Go to Top of Page

Alberto Pedrini

Italy
10299 Posts

Posted - 03 January 2019 :  22:15:55  Show Profile  Visit Alberto Pedrini's Homepage  Reply with Quote
Sapevo che sarebbe apparso

http://www.marklinfan.com/f/topic.asp?TOPIC_ID=618

Alberto
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
2128 Posts

Posted - 04 January 2019 :  09:51:39  Show Profile  Reply with Quote


C 5/6 2901. Uno dei due prototipi con meccanismo a espansione semplice, consegnati nel 1913 e demoliti nel 1933. (Foto: SBB Historic)
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
2128 Posts

Posted - 04 January 2019 :  10:43:54  Show Profile  Reply with Quote


C 5/6 in doppia trazione alla curva di Wattinger nel 1920. (Foto: SBB Historic)
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
2128 Posts

Posted - 04 January 2019 :  11:38:26  Show Profile  Reply with Quote


Ginevra 1945. 3 delle 16 C 5/6 che operarono sulla rete delle Deutsche Reichsbahn durante la guerra, alcune delle quali rimasero in servizio in territorio francese anche nel dopoguerra, sulla linea Ginevra-Bellegarde-Ambérieu. (Foto: SBB Historic)

Notare l'assenza di fanali (un solo fanale di servizio). Durante la guerra si viaggiava praticamente al buio.
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
2128 Posts

Posted - 04 January 2019 :  12:00:22  Show Profile  Reply with Quote


Le C 5/6 operarono anche sulla linea Cadenazzo-Luino fino alla sua elettrificazione nel 1960 (nella foto).
La linea, ancora oggi molto trafficata, fu aperta dalla Gotthardbahn nel 1882, per permettere ai treni merci provenienti dal Gottardo di raggiungere il porto di Genova, evitando il valico del Monte Ceneri e l'attraversamento di Milano. (Foto SBB Historic)
Go to Top of Page

Gian Michele Sambonet

Italy
2128 Posts

Posted - 04 January 2019 :  12:12:54  Show Profile  Reply with Quote


Profilo della "Ölfant". (Foto: SBB Historic)
Go to Top of Page
Page: of 3 Previous Topic Topic Next Topic  
Previous Page | Next Page
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To:
Märklinfan Club Italia © 2008-2016 Märklinfan Club Italia Go To Top Of Page
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06